Le Iene Show – Tredicesima puntata del 28/04/2013 – Anticipazioni,

_Ernest Ev_

Pubblicità

Dopo una settimane di stop (causa Motomondiale), torna, in prima serata su Italia1, “Le Iene Show“, il programma di Davide Parenti che, questa sera, taglia il traguardo delle tredici puntate. Ilary Blasi e Teo Mammucari sono i protagonisti di una delle edizioni del programma (sono tante, oramai) più seguite di sempre, insieme alla Gialappa’s Band. Vediamo i principali temi e servizi al centro della puntata odierna.

Gli ex Presidenti della Camera e del Senato hanno diritto ad alcuni benefit (auto blu e ufficio con personale a seguito) per 10 anni dalla fine del loro mandato. Filippo Roma è andato da alcuni politici italiani per capire se sono disposti o meno a rinunciare a questi privilegi. Alcuni, come Renato Schifani, preferiscono non rispondere alle domande della Iena. A seguire, alcuni stralci delle dichiarazioni rilasciate:

Iene: “Perché gli italiani le devono pagare l’ufficio con annesso il personale?”
Irene Pivetti: “Da questa legislatura non c’è più alcun ufficio e alcun personale”
Iene: “Però negli anni prima lei a questo benefint non ha rinunciato. Perché?”
Pivetti: “Perché l’ho usato, come ho spiegato tantissime volte, per creare occupazione. Abbiamo dato vita a una Onlus che crea occupazione.”
Iene: “Non poteva costruire una Onlus a sue spese?”
Pivetti: “Quell’ufficio è lì, e tra l’altro ce l’hanno anche gli altri Presidenti che invece l’hanno conservato tutti. L’unica a cui è stato tolto sono stata io”
Iene: “C’è anche del personale annesso a questo ufficio pagato dallo Stato”
Pivetti: “Non li ho presi io. Sono stati messi lì, destinati ad un ufficio”

Iene: “Perché i contribuenti italiani le devono pagare l’auto blu e l’ufficio con personale?”
Fausto Bertinotti: “Mi è stato comunicato nei giorni scorsi che giustamente si è concluso questo servizio”
Iene: “Ok la scorta, ma l’ufficio se lo tiene”
Bertinotti: “Secondo lei un ufficetto non me lo merito?”
Iene: “In un momento in cui ci sono esodati, disoccupati, non sarebbe opportuno lasciare anche l’ufficio?”
Bertinotti: “Se lei mi porta un esodato glielo porto subito”
Iene: “Non ha i soldi per permettersi un ufficio privato?”
Bertinotti: “Non li ho”

Iene: “Perché non rinuncia ad auto blu e ufficio? Lei che è stato anche sindacalista…”
Franco Marini: “Con sta storia qui… non vi stancate mai. Lascia stare.”
Iene: “Ci risponda”
Marini: “…Non vedi che non vi sto rispondendo?”.

Iene: “Ci risulta che lei ha rinunciato ai benefit da ex Presidente della Camera. Come ha fatto a rinunciare all’ufficio?”
Pier Ferdinando Casini: “Ho mandato una lettera al Presidente della Camera, che allora era Fini, e ho rinunciato”.

Iene: “Perché non rinuncia ai benefici concessi agli ex Presidenti della Camera?”
Gianfranco Fini: “Buongiorno e buon lavoro”
Iene: “Basta scrivere una lettera per rinunciare ai benefici”
Fini: “Lo chieda al Ministero degli Interni”
Iene: “Perché non rinuncia?”
Fini: “Lo chieda alla Presidenza della Camera. Buongiorno e buon lavoro”

Pablo Trincia si occupa del caso della comunitàIl Forteto”, a Vicchio, nel Mugello, dove dagli anni ‘80 vengono ospitati minori in difficoltà. Nel dicembre 2011, con l’accusa di maltrattamenti e violenza sessuale, è stato arrestato uno dei fondatori, Rodolfo Fiesoli, già condannato negli anni ’80 per atti di libidine e maltrattamenti. La Iena intervista alcune persone che raccontano di abusi, violenze fisiche e punizioni corporali che avrebbero subito anni fa quando erano minorenni e si trovavano all’interno della comunità.

A una settimana dall’elezione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Rosario Rosavona si è recato fuori dal Parlamento per interrogare chi lo ha votato per sapere se sono a conoscenza di tutte le funzioni che un Capo dello Stato deve svolgere abitualmente. I politici avranno saputo rispondere alle domande della Iena?

ie1ie2ie3ie4ie5
Le Iene, Televisione and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .
Pubblicità

Lascia un commento

*