La prova del cuoco – Puntata del 29/04/2013 – Diavolo vs acqua santa, Natalia Cattelani e…

Dopo la breve anteprima in cui la dottoressa Sara Farnetti tranquillizza circa il consumo delle uova, chiarendo, una volta per tutte, che fanno bene e che non è vera la credenza popolare secondo cui alzino il colesterolo, ecco Antonella, che introduce una nuova puntata ed una nuova settimana de La prova del cuoco. I saluti iniziali, qualche battuta con Andrea circa il fatto che a Roma oggi faccia caldo (a differenza di altre località, la mia, dove piove a dirotto) e si parte con la sfida tra il diavolo Andrea Mainardi e l’acqua santa Suor Stella. Pane allo spiedo contro gnocchi alle ortiche. Stella lessa le patate e le schiaccia, lava bene le ortiche, aggiunge un uovo, sale e farina, assembla tutto, fa l’impasto e  ricava gli gnocchi. In una padella rosola la cipolla tagliata finemente, lessa gli gnocchi, in una teglia da forno oleata, alternando strati di gnocchi a strati di cipolla, spolvera di parmigiano e inforna 15 minuti a 180°.

Andrea fa bollire le ortiche; per il pane, impasta a mano 300 gr di farina 00, 15 gr di lievito di birra, 6 gr di sale fino, 100 gr di acqua, 50 gr di ghiaccio, 120 gr di burro, 15 gr di latte in polvere, un cucchiaino di miele ed amalgama tutto, lasciandolo riposare per 5/10 minuti. Stende l’impasto aiutandosi con un pochino di semola, mette sopra le ortiche sbollentate, chiude, piegando in quattro strati, lo stende ancora un po’ con il mattarello, lo gira infarinandolo leggermente e chiude ancora piegandolo in tre strati; poi, lo taglia a fette, infilia degli stecchi da spiedini, mette in una teglia foderata con carta forno, fa lievitare per 20 minuti ed inforna a 160° per 15/20 minuti.

Gnocchi alle ortiche di suor Stella

Farcisce i vari pezzi a piacere (pesto, fette di salame, patè di olive, pomodoro, speck, mortadella, prosciutto e così via). Il pubblico in studio decreta che a vincere sia il diavolo, ovvero Andrea.

E adesso festeggiamo le mamme, con Natalia Cattelani, introdotta, per l’appunto, da Viva la mamma. La cuoca, quest’oggi, propone le mafaldine fresche ripiene.

Prepariamo la pasta fresca impastando 3 uova con 300 gr di farina; facciamo riposare, quindi stendiamo la sfoglia. Prepariamo il ripieno mettendo nel mixer il basilico (circa 20 foglioline), la ricotta, il parmigiano; uniamo un tuorlo d’uovo e frulliamo il tutto fino ad ottenere una salsa verde uniforme. Per il ripieno, mettiamo in una padella un goccio di olio, uno spicchio di aglio, uniamo i pomodorini tagliati a pezzetti e privati della buccia e facciamo cuocere a fuoco alto. Farciamo la sfoglia con la salsa verde per metà e la ripieghiamo su sé stessa, passiamo sopra col mattarello per eliminare le bolle d’aria, tagliamo a listarelle ed otteniamo le mafaldine. Le lessiamo nell’acqua, le scoliamo nel sugo di pomodoro, componiamo il piatto unendo i pinoli tostati, una spolverata di parmigiano e qualche foglia di basilico. Buon appetito!

Anna Moroni torna ad aprire le porte della piccola pasticceria casalinga, proponendo una delizia di riso.

Sbollentiamo il riso (per due minuti, non di più); poi lo facciamo cuocere, unendo 300 gr di latte, una noce di burro e una stecca di vaniglia, fino a che risulta morbido, quasi una crema. Prepariamo la crema inglese mettendo in un pentolino 3 rossi d’uovo, 100 gr di zucchero e 200 gr di latte, facciamo cuocere unendo la colla di pesce già ammollata nell’acqua. Tagliamo le mele a cubetti e le mettiamo a bagno nel liquore di ciliegie o altro a piacere; montiamo la panna. Mettiamo in una ciotola il riso ben raffreddato, uniamo la crema inglese, amalgamiamo; uniamo i cubetti di mela a bagno nel liquore, la panna montata e amalgamiamo. Trasferiamo il tutto in uno stampo da ciambella ben unto con l’olio di semi e mettiamo in frigorifero tre ore. Buon appetito!

Antonella raggiunge i fornelli di Casa Clerici, mostrandosi intenta a preparare uno dei suoi cavalli di battaglia, un piatto adatto a questo periodo: il vitello tonnato con salsa allo yogurt.

Mettiamo il pezzo di carne in un tegame alto, lo ricopriamo con l’acqua, aggiungiamo un po’ di dado granulare, per dare gusto, e facciamo cuocere per almeno 40 minuti. Togliamo la carne e, al fondo di cottura, aggiungiamo le carote, la cipolla e il sedano tagliati a pezzetti, olio e aceto; rimettiamo anche la carne, portiamo ad ebollizione, saliamo, pepiamo e lasciamo cuocere per un’ora e mezza. Prepariamo la salsa, frullando nel mixer il tonno, lo yogurt, le acciughe ed i capperi. Una volta cotta e raffreddata, tagliamo a fettine la carne. Impiattiamo, mettendo sopra alle fette di carne, che devono essere sottili, la salsa al tonno.  Buon appetito!