La prova del cuoco – Puntata del 30/04/2013 – La rivincita di Anna Moroni; la ricetta di Barzetti e…

Anteprima con Anna Moroni che spiega come preparare la panna acida: prendiamo della panna fresca e aggiungiamo qualche goccia di limone, un pochino di erba cipollina e poi è adatta da mettere sopra, per esempio, a del salmone. Sigla ed ecco Antonella, acclamata dal pubblico in studio, oggi particolarmente entusiasta. Ma subito si preoccupa perchè Anna Moroni, più battagliera che mai, è pronta per un’altra rivincita nella rubrica di Anna contro tutte. Questa volta la rivincita è con Costanza La Manna e le due si sfidano  sugli arancini. Arancini siciliani, quelli classici, li prepara Costanza, mentre Anna prepara gli arancini con seppie e piselli. Costanza prepara il risotto con soffritto di scalogno, olio e burro, aggiunge il riso, sfuma con il vino, unisce il brodo e porta a cottura unendo anche lo zafferano. Per i ripieni fa rosolare in una padella lo scalogno, unisce i piselli già sbollentati, del concentrato pomodoro, ragù di carne e fa cuocere il tutto.

Per il ripieno bianco amalgama della  besciamella, pezzetti di mozzarella e prosciutto. Forma gli arancini con il riso fatto, li riempie alternando i due sughi fatti, li impana nell’uovo sbattuto con un po’ di farina, li passa nel pangrattato mischiato a un po’ di farina di mais e li frigge.

Anna inizia facendo rosolare in una padella le seppie con un po’ di cipolla, sfuma con il vino e cuoce, aggiunge poi la salsa di pomodoro, unisce l’acqua,  il riso, il brodo e fa cuocere il tutto, manteca poi con del pecorino. Una volta cotto lo fa raffreddare e forma gli arancini farcendoli con seppioline e piselli fatti andare in padella con olio e cipolla. Li passa in una pastella fatta con acqua e farina, poi nel pangrattato e li frigge.

A giudicare i due piatti ci sono oggi Cristian Bertol e Martino Scarpa che dopo aver assaggiato sono pronti a votare. Costanza ottiene 6 – 5; Anna (che fa finta di disperarsi perchè “capisco quando la signora tornerà a Parlermo povera creatura” annunciando così già la sua vittoria) ottiene 8 – 6.

L’appetito vien mangiando, ovviamente con Sergio Barzetti, il maestro di cucina di oggi che propone la torta di tagliatelle prosciutto piselli e erbe aromatiche.

Si inizia preparando una pasta brisè verde, quindi mettiamo in una ciotola la farina, il  burro, il prezzemolo frullato nel mixer con l’acqua gassata fredda, sale e pepe ed impastiamo lasciando poi riposare per un’oretta. Facciamo bollire l’acqua con alloro e maggiorana e mettiamo a cuocere i piselli,una volta cotti li togliamo e al loro posto mettiamo a cuocere le tagliatelle.

In un pentolino scaldiamo il latte, uniamo la maizena stemperata con un pochino di acqua fredda, uniamo il crescione tagliuzzato e facciamo cuocere, quando è addensata bene togliamo dal fuoco e mantechiamo unendo il caprino sbriciolato e il formaggio grana. Scoliamo le tagliatelle con i piselli, la condiamo con  buona parte della salsa fatta, stendiamo la pasta brisè lasciandola abbastanza spessa, la mettiamo alla base di una tortiera, mettiamo sopra uno strato di pasta, fette di prosciutto, un altro strato di pasta, ancora fette di prosciutto, ultimiamo con altra salsa e inforniamo per 40/45 minuti a 180°. Buon appetito!

Direttamente dai boschi ecco lo gnometto Augusto Tocci che questa volta tanto per cambiare ci parla di fiori, facendone un’insalata. Usa quindi i fiori di guida, il tarassaco, il glicine, le margherite quelle commestibili (la bellis), la calendula. Condisce il tutto con olio, un goccio di limone e un pizzico di sale. A voi la scelta se mangiare questa insalata o meno… Per non farci mancare nulla e per dare gusto all’insalata Augusto la condisce anche con un miele di fiori fatto da lui.

Rifacciamoci dopo quell’insalata con qualche gustoso panino, ovviamente preparato da Cristian Milone. 1° paninopizzaiola e brie – tagliamo il pane a metà, spalmiamo della salsa alla pizzaiola, la carne, un pochino di rucola, fettine di brie, chiudiamo, riscaldiamo ed eccolo pronto. 2° paninoprosciutto cotto di Praga, ananas, sciroppo d’acero – Scottiamo le fette di prosciutto cotto di Praga  in padella con un goccio di olio, scottiamo anche le fette di anans sciroppate. In un altra padella scaldiamo lo sciroppo d’acero con dell’aceto di mele. Tagliamo il pane a metà, spalmiamo lo sciroppo, mettiamo sopra le fette di cotto di Praga, le fettine di ananas, chiudiamo ed è pronto.