Amore Criminale: al via la nuova serie con Barbara De Rossi alla conduzione.

La battaglia contro la violenza sulle donne continua anche in televisione. E’ dal 2007, infatti, che Amore criminale racconta storie di donne brutalmente uccise da compagni o familiari. Stasera, il programma di Rai3, dopo oltre mille storie raccontate, riparte con l’ottava edizione, proponendo sei nuove puntate in prima serata, dopo le altrettante sei andate in onda in autunno con discreto successo. Novità di questa edizione riguarda la conduzione, che vede l’attrice Barbara De Rossi prendere il posto della collega Luisa Ranieri.

Dal 2007 Amore Criminale ha raccontato storie di donne vittime dei maltrattamenti e della violenza dell’uomo. Quasi sempre un uomo “vicino” alla vittima: un marito, un fidanzato, un ex compagno che diceva di amare…e invece ha mascherato la sua violenza e il suo possesso in un finto amore. Violenza fisica, psicologica, sessuale, economica. Nelle sue storie il programma ha approfondito e raccontato ogni piega della violenza maschile sulle donne. Accanto a tutte le donne che sono state uccise  ci sono anche le donne che per fortuna si sono salvate, che sono sopravvissute a tentativi di omicidio e a maltrattamenti fisici e psicologici. Donne che sono uscite dal tunnel della violenza e si sono riprese la propria esistenza.  Barbara De Rossi rilancerà la sfida che da anni caratterizza la trasmissione: informare le donne e fare prevenzione per contrastare l’ondata di violenza che ha contraddistinto questi ultimi anni. Solo nel 2012, secondo i dati elaborati dalla Casa delle Donne di Bologna, sono state, infatti, 124 le donne uccise dall’uomo che diceva di “amarle. Barbara De Rossi in ogni puntata intervisterà tutte quelle donne che sono riuscite a spezzare la catena della violenza e a salvarsi. Insieme inviteranno le donne che vivono situazioni di violenza, maltrattamenti e umiliazioni a denunciare, a rivolgersi ai centri anti-violenza e alla forze dell’ordine presenti sul territorio.

Prosegue inoltre la collaborazione del programma con le associazioni femminili e i centri-antiviolenza italiani. Molte donne infatti scrivono alla trasmissione chiedendo aiuto.

In questa edizione sarà presente in studio nuovamente l’avvocato Geraldine Pagano, che da anni è a fianco delle donne e dei minori vittime di abusi e violenze. Geraldine Pagano offrirà informazioni concrete per tutte le donne che non sanno a chi rivolgersi e hanno bisogno di aiuto. Come per la precedente edizione di prima serata, in ogni puntata, un attore di cinema, teatro, e televisione rappresenterà simbolicamente il punto di vista maschile. Leggerà una pagina degli atti giudiziari legati alle storie narrate nei filmati di Amore Criminale. Quasi sempre la pagina scelta sarà la confessione dell’autore dell’omicidio o la perizia psichiatrica. Hanno aderito Enrico Brignano, Giobbe Covatta, Enzo Decaro, Massimo De Francovich, Giulio Scarpati e Nicolas Vaporidis. A completare la narrazione in studio saranno proiettate le opere di alcuni fotografi che con i loro scatti hanno saputo raccontare l’universo femminile in diverse condizioni e situazioni. Le storie raccontate nelle sei nuove puntate sono state girate con il linguaggio della docu-fiction

Al centro della prima puntata di oggi  la commovente storia di Antonella, una ragazza di 23 anni, pronta a sacrificare la sua vita per salvare quella della madre. Antonella vive a Solofra, in provincia di Avellino, e cerca di proteggere la madre da un compagno geloso e possessivo. Ma lui una fredda mattina d’inverno ucciderà Antonella, il suo “ostacolo”, sparandole sei colpi al viso.

La seconda puntata vuole essere un omaggio a Giuseppina, moglie e madre. Viene uccisa a Carpi (Modena), a coltellate, dal marito follemente geloso che aveva riempito casa di telecamere per controllarla. La paura di essere abbandonato e l’incapacità di accettare la fine di una storia provocano la rabbia omicida di un uomo che sente il terreno franare sotto i piedi.

La protagonista della terza puntata è Alice, di Torino. Separata e con due figli, Alice s’innamora di un uomo molto più giovane di lei. Si accorge troppo tardi che questa storia che le ha regalato briciole di felicità, va interrotta per il suo bene e per quello dei suoi figli. Ma il 5 aprile del 2009 è il suo ultimo giorno di vita… Il suo compagno non accetta di essere lasciato e la uccide colpendola alla testa con una chiave inglese.

La ricerca dell’amore è il filo conduttore della quarta puntata di Amore Criminale. E’ questo, infatti, che spinge Barbara, una donna di 36 anni italo-somala, a cercare nella sua esistenza l’amore vero: prima quello negato della madre (che la abbandona a 2 anni), poi quello per un uomo che sappia condividere con lei sogni e speranze. Barbara s’illude di trovarlo in un collega bello e colto che le ruba il cuore e anche la vita, accoltellandola in piena notte.

La quinta puntata è dedicata alla storia di Debora, una giovane operaia della provincia di Biella che perde la vita per colpa di un ragazzo che nei suoi sogni di adolescente le era sembrato, per pochi giorni, il principe azzurro. Circa otto anni prima i due avevano avuto un breve flirt, trasformatosi nel peggiore degli incubi. Il ragazzo non si rassegnava alla fine di quella storia e minacciava Debora con appostamenti quotidiani, sms, telefonate ossessive anche di notte … fino al tragico epilogo. Una mattina lui la uccide accoltellandola nel cortile della fabbrica dove Debora lavorava. Nella quinta puntata trova spazio anche la storia di Adriana, studentessa diciannovenne di Sora, uccisa dal suo fidanzato che teme un tradimento da parte di lei.

Nella sesta puntata, Barbara De Rossi ripercorre la vicenda di Antonio e Cosimo, in “arte” Asha e Valentina, due fratelli transessuali, che sbarcano a Torino per rifarsi una vita, sfruttando il loro fascino. Ma accanto alla tanto agognata libertà, in quella città troveranno entrambi la morte… ognuno di loro sarà ucciso dal proprio compagno. A chiudere la sesta puntata è la storia di Maria Rosaria, una splendida ragazza di 29 anni, occhi verdi e capelli scuri e un sogno da realizzare: fare la giornalista. E il suo sogno sembra realizzarlo in una tv privata di Cosenza dove diventa il volto del tg della sera. Ma Maria Rosaria è anche una donna che culla il desiderio di avere un uomo al suo fianco, di celebrare uno splendido matrimonio e godersi una famiglia numerosa con tanti bambini. E il desiderio di avere una persona con cui condividere sogni e speranze la spinge tra le braccia dell’uomo sbagliato che una sera di forte pioggia, in macchina, la ucciderà con 14 coltellate. Accanto alle storie di donne che non sono riuscite a vincere la violenza maschile, Amore Criminale racconterà anche storie di donne che sono riuscite a vincere la prevaricazione dell’uomo che diceva di amarle. Come Claudia, soggiogata da un uomo dipendente da alcol e droga, Micaela venuta in Italia per cercare un po’ di serenità e accoltellata perché voleva porre fine alla sua storia d’amore e Stefania, una giovane donna sarda, che trova il coraggio di ribellarsi a un marito padrone.