La prova del cuoco – Puntata del 15/05/2013 – La ricetta di Luisanna Messeri e…

r6

Nell’anteprima, una telespettatrice chiede a Luisanna Messeri la ricetta della “salsa tipo ketchup“. La cuoca toscana spiega come fare: prepariamo una pummarola, ovvero una salsa di pomodoro con cipolla, carote e sedano, che si fa cuocere e si raffina col passaverdure. Quindi, aggiungiamo 2 cucchiaiate di zucchero, un bicchiere di aceto di mele o aceto bianco, un cucchiaino di amido di mais sciolto in un po’ d’acqua fredda, e lasciamo addensare sul fuoco. Le dosi vanno calibrate in base alla quantità di pummarola (Luisanna ne aveva metà pentolino).

Un nuovo match del torneo dedicato alle regioni d’Italia, il Campanile Italiano, apre la puntata odierna. A confrontarsi, proponendo le pietanze che raccontano le tradizioni culinarie delle regioni in gara, i concorrenti della Calabria e della Sardegna.

La “roscia per antonomasia“, Luisanna Messeri, prepara “una frittatona un po’ elegante“, ovvero l’anello di zucchine.

r2

Tagliamo a rondelle le zucchine, con la buccia. Mettiamo a scaldare dell’olio in padella, quindi mettiamo a rosolare la cipolla, le zucchine e saliamo. Intanto, rompiamo le uova e le battiamo con una frusta. Ammolliamo il pancarrè nel latte. Imburriamo la tortiera per ciambellone. Togliamo le zucchine dal fuoco, quando sono ancora al dente. Uniamo il parmigiano grattugiato alle uova, il pancarrè ammollato, strizzato e sbriciolato, profumiamo con della noce moscata e trasferiamo il composto nella tortiera; mettiamo sopra le zucchine ed inforniamo per 50 minuti a 180°. E’ necessario fare la prova stecchino, per verificare che l’anello si sia cotto.

r3

Annina, quest’oggi, non cucina: lava i piatti. Lo fa per celebrare il primato dell’ospite, Paola, che produce fito detergenti, ovvero dei saponi prodotti con elementi naturali. Carlo Cambi racconta l’attività di Paola e della socia.

Passo a due di Antonella e Sergio (Barzetti), che “si fanno due spaghi“, ovvero preparano gli spaghetti al pesto di 4 pomodori.

r4

Tagliamo a metà il pomodoro datterino, profumiamo con delle foglie di basilico; tostiamo i pinoli con un filo d’olio e li uniamo ai datterini. Prepariamo un secondo sugo: mettiamo nel mixer gli anacardi, i pomodorini camoni, i ciliegia, i pomodori secchi, le olive taggiasche, foglie di basilico ed un filo d’olio. Intanto, lessiamo la pasta, la scoliamo e la mantechiamo in padella con il pesto ottenuto, un po’ di parmigiano, basilico e pane frullati insieme e tostati in forno. Serviamo con i datterini conditi con basilico e pinoli tostati.

r5