Speciale “Emozioni”, con Renato Zero. Questa sera, in prime time, su Rai2.

Zero

La Voce torna protagonista, su Rai2, anche di mercoledì. In attesa di assistere alle fasi finali di The Voice, questa sera, anzichè a Riccardo Cocciante, Noemi, Raffaella Carrà e Piero Pelù, toccherà a Renato Zero interpretare, attraverso il canto, le “Emozioni“. Il cantante romano, infatti, sarà protagonista dello speciale di “Emozioni“, il programma musicale di Rai2, in onda quest’oggi, eccezionalmente, in prima serata. Il riferimento al talent show del giovedì sera, parlando di Zero, è quanto mai pertinente. In un primo momento, infatti, il Re dei Sorcini avrebbe dovuto occupare la poltrona di Riccardo Cocciante, per volere dell’amica Raffaella (Carrà), che, all’epoca della definizione del cast, tentò di persuadere Zero con ogni mezzo. Il cantante, però, fu costretto a declinare per gli impegni discografici che di lì a poco lo avrebbero portato a girovagare per gli studi di registrazione prima, per quelli televisivi poi, e per i palasport in vista della tournè, conseguente all’uscita del nuovo album, Amo.

Questa sera, tuttavia, Renato fa dono agli spettatori di Rai2 del suo genio. Il racconto partirà proprio dal nuovo album, presentato nel corso di una serata al Piper di Roma, il locale dove Renato Fiacchini, padre poliziotto e madre casalinga, muove i suoi primi passi artistici. Dagli anni della casa natale al centro di Roma, in via Ripetta, a quelli della Montagnola, borgata romana in zona Laurentina, Emozioni racconta gli anni in cui Zero usciva di casa con boa di piume di struzzo, stivaloni e strass, sfidando bulli e benpensanti. E poi il rapporto con gli zii sacerdoti, con la fede e il Piper. Da lì gli incontri con personaggi importanti per Renato, da Don Lurio a Loredana Bertè, da Mia Martini a Stefania Rotolo a Gianni Boncompagni, che gli produsse nel 1967 il primo 45 giri Non basta sai. Un racconto che avrà le testimonianze dei tanti compagni di avventura di Renato Zero, come Ennio Morricone, Christian De Sica, Giorgio Panariello, Gigi D’Alessio, Renato Serio, Dario Baldan Bembo, Mariella Nava.

Emozioni farà rivivere l’atmosfera dei migliori anni della vita di sorcini e zerofolli: le partecipazioni ai musical Hair e Orfeo 9, il primo contratto discografico, Madame, ovvero l’album della svolta. Ma soprattutto la rivoluzione culturale e artistica che Zero ha significato per l’Italia: la trasgressione e la voglia di mettersi e rimettersi sempre in gioco, senza paura di sfidare l’establishment, capovolgendo persino il modo di presentarsi in pubblico con live mai visti, all’epoca, nel nostro Paese. Il successo di Zerolandia, del Carrozzone, il trionfo al cinema con Ciao Ni’, il rapporto con i genitori e con Lucy Morante, quello con la televisione, la battaglia per Fonopoli e la rinascita degli anni Novanta, da L’imperfetto a Sulle tracce dell’imperfetto, dal tour dei record del 2004 alla sfida con la sua nuova etichetta indipendente Tattica, dai festeggiamenti per i 60 anni al Renato attuale con Amo e la nuova rivoluzionaria avventura, quella di esibirsi, dallo scorso fine aprile per un mese intero al Palalottomatica di Roma.