“Don Puglisi martire a Brancaccio”: Rai1, con Massimo Giletti, Luca Zingaretti e Nicola Piovani, ricorda il beato “3P”.

don puglisi

E mentre l’Italia piange la scomparsa di Don Gallo, una delle figure più carismatiche e importanti che la chiesa abbia mai avuto, Rai1 dalle 21.10 dedica una serata a Don Pino Puglisi, il Sacerdote che ucciso dalla mafia nel giorno del suo 56° compleanno proprio a causa del suo impegno contro il crimine organizzato, è stato beatificato, in mattinata, a 20 anni dalla morte, all’interno del foro italico di Palermo, e per il quale evento sono intervenute circa 100mila persone.

L’appuntamento, insolito per un sabato sera targato Rai, vedrà la conduzione affidata a Massimo Giletti e la partecipazione di Luca Zingaretti, che interpretò il prete nel film “Alla luce del sole“, e Tony Sperandeo, che leggeranno dei brani scritti proprio da Don Puglisi tra i quali merita la nostra attenzione il “Padre Nostro dei Mafiosi”. A questo si aggiungono dei filmati realizzati nel quartiere Brancaccio, relativi a fatti realmente accaduti.

Facciamo parlare in tv i ragazzi a cui ha salvato la vita” commenta lo stesso Giletti. “E ad ogni testimone mostreremo una fotografia di allora, ragazzini che oggi sono diventati adulti e non hanno dimenticato“. La serata avrà come location Piazza Anita Garibaldi, luogo della tragedia, nel quartiere Brancaccio di Palermo.

Ospite musicale sarà il Maestro Nicola Piovani con quattro suoi musicisti. Al termine verrà proposto al pubblico di Rai1 un documentario realizzato da Roberto Faenza e Filippo Macelloni dal titolo “Padre Pino Puglisi l’uomo che sparava dritto”.

Chapeau!” a Rai1 per il coraggio di osare nuovi impianti e nuove formule di intrattenimento e soprattutto in un sabato sera di quasi-estate. Chi l’ha detto che il prefestivo televisivo debba offrire necessariamente balletti e canzoni?