Centovetrine: le trame dal 27 al 31 maggio 2013 – Anticipazioni.

Ecco le trame delle puntate di CentoVetrine da lunedì 27 a venerdì 31 maggio. Qui la notizia della produzione di una nuova serie di CentoVetrine.

Dove siamo rimasti… – Carol Grimani, dopo aver scoperto che Vinicio Corradi è il suo vero padre, comincia a provare per lui affettoThomas Sironi, deluso da sua figlia Margot e per il rapporto con Cecilia naufragato, decide di allontanarsi da Torino. Serena e Damiano stanno per ufficializzare le pratiche della separazione ma lei ha un ripensamento e dice al marito di amarlo ancora. Ivan scopre che Oriana ed Ettore si sono baciati e si arrabbia. Continua il momento difficile tra Brando e Viola anche se la Castelli sembra stia ritrovando la tranquillità. Laura accetta di sposare lo stesso Sebastian anche se lo slancio, dopo aver scoperto il tradimento con Margot, non è più lo stesso. E quando arriva sull’altare, la Beccaria ha una piccola esitazione. Margot scopre dalla televisione la notizia del matrimonio e va su tutte le furie. Jacopo Castelli è ancora nei guai: qualcuno trama contro di lui e sta facendo di tutto per allontanarlo dalla moglie Diana.

Questa settimana… – Jacopo rifiuta il patteggiamento, che avrebbe alleggerito la sua condanna. Pur di non darla vinta a chi lo ha incastrato, è disposto a tornare in carcere. Damiano tiene d’occhio Viola.

Jacopo fugge e si dà latitante. Sebastian offre a Carol un ruolo nella dirigenza della Holding e lei intuisce che dietro i problemi di Jacopo può esserci suo padre. Viola passa la notte a casa di Damiano.

Vinicio ammette di giocare sporco contro Jacopo e Oriana, ma chiede a Carol di abbandonare ogni remora e di spalleggiarlo. La latitanza di Jacopo è un ulteriore colpo per la famiglia Castelli.

Divisa tra l’idea di appoggiare suo padre e quella di denunciarlo, Carol sceglie una terza via: non lò manderà di nuovo in galera ma non asseconderà i suoi piani.

Vinicio lascia Carol libera di scegliere e lei decide di rientrare nel consiglio di amministrazione. Il tentativo di Margot di estorcere informazioni su Vinicio ad Ascanio si rivela fallimentare.