Beppe Grillo: “A Quinta Colonna realtà manipolata”. Un video lo prova.

piazza3

Nella famigerata black list di Beppe Grillo, oltre a quella “gran puritana” di Barbara d’Urso, c’è finito anche Paolo Del Debbio, colpevole, con Quinta Colonna, di raccontare una “realtà manipolata“.

In particolare, sul blog di Grillo è possibile fruire un video, inviato dai “nostri attivisti di Latina“, “durante un evento in piazza“. “Si vede un inviato di quinta colonna (il programma di Del Debbio in cui Berlusconi ha promesso soldi ai disperati in diretta tv, ndr) che ‘istruisce’ la folla spiegando che la domanda del giorno è ‘Quelli del M5S sono uguali a tutti gli altri? Si o no?’. La folla rumoreggia: ‘Ma che domanda è?’, ‘Perché fanno questa domanda?’. I cittadini vorrebbero intervenire liberamente, ma l’inviato spiega ‘Il tema non lo decido io, lo decide la redazione‘. Quando un altro inviato si rende conto che qualcuno sta riprendendo mentre spiegano alla folla cosa dire e cosa no, si avvicina al suo collega, lo interrompe e lo lo trascina via. Questa è la televisione signori“.

Un video, che vi proponiamo in coda all’articolo, documenta le gesta dell’inviato incriminato. “Depistano l’informazione per non andare sulla catastrofe loro. Loro hanno perso, noi abbiamo vinto i consiglieri, abbiamo fatto 200 liste. Abbiamo messo quasi 400 consiglieri in più e forse anche due o tre sindaci, siamo in ballottaggio in quattro città“, ha ribadito Grillo. Certo, che i collegamenti dalle piazze, a Quinta Colonna, fossero ‘addomesticati‘, non è una recente scoperta di Grillo: i 5 Stelle, d’altronde, sono da tempo, ovvero da quando il Capo, Silvio Berlusconi, ha compreso la forza travolgente del MoVimento, il bersaglio prediletto dei programmi Videonews (citofonare Pomeriggio Cinque). Ora, però, Grillo ha le prove che dimostrano la veridicità delle sue tesi.