Luca Telese su Canale5, con “Matrix”? Su La7, Lilli Gruber fagocita “In Onda”.

Luca-Telese

Continua la coraggiosa lotta del compagno Luca embedded nell’esercito berlusconide“. Riccardo Bocca, critico de L’Espresso, non ha resistito alla tentazione di canzonare il tronfio collega, Luca Telese, che, stando a quanto scrive Dagospia, dovrebbe approdare, in autunno, sull’ammiraglia del Biscione, alla guida di Matrix, il programma di approfondimento giornalistico lanciato, nel 2005, da Enrico Mentana ed affossato da Alessio Vinci.

Dunque, “il compagno Telese“, reduce da innumerevoli stagioni in video, su La7, e dal tonfo in edicola, con Pubblico, il quotidiano che avrebbe dovuto sfidare Il Fatto Quotidiano, ma che, nel giro di pochi mesi, ha cessato d’esistere, andrebbe a colonizzare la seconda serata della rete fondata dal “nemico“, Silvio Berlusconi, ed ancor oggi amministrata dai suoi fedelissimi. Il conduttore di In Onda, quindi, erediterebbe una patata bollente (il Tg5 ha miseramente fallito: Italia Domanda, gli innumerevoli speciali e, ora, Tg5puntonotte, sono risultati degli insuccessi clamorosi), ma conquisterebbe una platea più ampia, approdando sulla generalista. D’altro canto, l’informazione Mediaset, considerata, oramai, il prodotto di un’azione propagandistica, di regime, guadagnerebbe un pizzico di credibilità in più, agli occhi dei più ingenui, ospitando una voce critica, un ‘comunista‘ di lungo corso.

Tutto ciò accadrebbe, se solo Telese avesse già firmato. Il giornalista, infatti, su Twitter chiarisce:

 

Non ha firmato ma, probabilmente, l’offerta l’ha ricevuta, eccome. Sembra, infatti, che Mediaset sia seriamente intenzionata a saccheggiare La7, col fine di rifondare la credibilità della propria compagine informativa sui volti che sulla rete di Urbano Cairo hanno conquistato la fiducia di milioni di telespettatori (si parla, addirittura, di un passaggio di Formigli, conduttore di Piazzapulita, su Italia1).

La7, tuttavia, nel caso Telese dovesse decidere di partire, rimedierebbe al vuoto lasciato dallo stesso e dal compagno di scena, Nicola Porro, che è migrato su Rai2, sostituendo all’appuntamento del sabato con In Onda, un ulteriore puntata di Otto e mezzo, il programma condotto da Lilli Gruber che, dal prossimo anno, si allungherebbe, appunto, anche al fine settimana.