SuperQuark – Prima puntata del 04/07/2013 con Piero Angela. Anticipazioni, temi.

quark1

Non è estate, senza SuperQuark. Torna, da questa sera, nella sua storica collocazione del giovedì sera, Superquark, il più popolare magazine televisivo di scienza, natura e tecnologia, ideato e condotto da Piero Angela. La nuova edizione, in dieci puntate, si aprirà con 5 spettacolari documentari della serie ‘Ushuaia’: Nicolat Hulot condurrà i telespettatori dal Mozambico al Chad, dalla Kamchatka all’Amazzonia. Non mancheranno 2 straordinari documentari della serie BBC sui Pinguini, con una telecamera travestita da piccolo pinguino inserito come una spia nella coloniaed altri, altrettanto affascinanti, sull’India e l’ultima produzione di SirRichard Attenborough: Il regno delle piante.

Molti i servizi da tutto il mondo degli autori e registi di SuperQuark: dai nuovi musei di scienza progettati da Renzo Piano a San Francisco e a Trento ai segreti del Barcellona Football Club; dal treno ad altissima velocità a tutte le novità nel mondo delle start up, alle ultime tecnologie per le protesi uditive. Alberto Angela accompagnerà, invece, nel parco archeologico di Vulci, durante gli scavi che hanno portato alla luce due tombe di oltre 2600 anni fa, rimaste inviolate nel corso dei secoli. O a Comacchio, dove una nave mercantile romana affondò nell’Adriatico a breve distanza dal delta del Po, con un carico molto singolare.

Quest’anno alcune nuove rubrichePolvere di stelle, dialogo in studio con Piero Angela del prof. Giovanni Bignami (direttore dell’Istituto Nazionale di Astrofisica): dalla materia oscura al futuro dell’universo; Come siamo fatti dentro, immagini reali dell’interno del corpo umano, realizzate con il microscopio a scansione, paesaggi affascinanti spiegati da Piero Angela e dal prof. Guido Macchiarelli dell’università dell’Aquila; Giro del mondo, notizie flash dal mondo scientifico internazionale.

La prima puntata di questa sera si aprirà con un documentario della serie ‘Ushuaia’: Nicolas Hulot condurrà i telespettatori nel canale del Mozambico, tra l’Africa e il Madagascar. A seguire un servizio realizzato da Lorenzo Pinna e Andrea Pasquini: in poco più di un decennio i morti per incidenti stradali sono quasi dimezzati. E l’obiettivo è di dimezzarli ancora nei prossimi anni.

Alberto Angela racconterà invece il parco archeologico di Vulci: durante i recenti scavi sono state portate alla luce due tombe di oltre 2600 anni fa, rimaste inviolate nel corso dei secoli. A Comacchio, invece, è stata ritrovata una nave mercantile romana, affondata nell’Adriatico a breve distanza dal delta del Po, con un carico molto singolare. Poi, nel servizio di Cristiano Barbarossa si parlerà della Città della Scienza, devastata da uno spaventoso rogo. Con la Città della Scienza è bruciato a Napoli uno dei simboli, attivo da oltre 15 anni, della voglia di innovarsi e della spinta verso il sapere scientifico: un Museo, ma anche un incubatore di imprese e un centro di formazione. Un fiore all’occhiello, non solo per il meridione, ma per tutta l’Italia. Sfruttando l’ala che non è stata toccata dall’incendio – grazie anche alla solidarietà di altri musei scientifici italiani – la Città della Scienza ha già riaperto i battenti. Immancabile l’appuntamento con le rubriche di approfondimento.

L’ospite del Come si fa in studio con Piero Angela sarà il giovane studente Emanuele Ceccarelli, unico italiano ammesso per il prossimo anno al MIT di Boston. Per Polvere di stelle, dialogo in studio sulla materia oscura con il prof. Giovanni Bignami mentre per Come siamo fatti dentro, immagini reali dell’interno del corpo umano, realizzate con il microscopio a scansione: la bocca.

Per Dietro le quinte della Storia, con il prof. Barbero: non tutti sanno che faida è un termine longobardo che significa vendetta. Infine, Per la Scienza in Cucina, la nutrizionista dr.ssa Bernardi affronterà il tema delle diete per gli sportivi, andando a vedere cosa mangia la nazionale italiana di rugby.