Benedetta Parodi a Real Time: “un grande show in autunno e una fascia quotidiana”. “La7 mi calzava sempre meno”.

parodi

La presentazione, avvenuta quest’oggi, a mezzogiorno circa, è stata solo una formalità: del palinsesto autunnale de La7, conoscevamo già ogni dettaglio. Sapevamo che l’offerta di prima serata avrebbe previsto due nuove proposte: l’una, riguardante la cronaca, curata da Salvo Sottile, l’altra, a tema politico, affidata a Gianluigi Paragone. Conoscevamo, inoltre, il destino di un personaggio divenuto familiare al pubblico de La7, quello della “cuoca pasticciona“, magnificamente interpretato, per due lunghi anni, da Benedetta Parodi: la conduttrice de I menu di Benedetta, l’avevamo intuito, avrebbe lasciato l’emittente di Urbano Cairo. Oggi, la conferma: Benedetta, con l’intento di anticipare l’editore, in un’intervista al Corriere della sera, ha ufficializzato il suo passaggio a Real Time, il canale del gruppo Discovery.

È il posto giusto per me e il mio target, per il mio tipo di programma. Sembro disegnata per Real Time. La7 invece mi calzava sempre meno, prima era un canale con una programmazione più femminile, con il tempo invece è diventata una rete sempre più al maschile, dedicata alla politica, non era più una realtà tanto comoda per me.

Dunque, anche Benedetta, che era sopravvissuta alla sorella, Cristina, e a Geppi Cucciari, entrambe vittime illustri dell’Auditel, si arrende: al pubblico de La7, i suoi manicaretti, risultavano indigesti, oramai (“il programma era diventato molto lungo, un’ora di trasmissione a quell’ora, con le corazzate Rai e Mediaset schierate con i quiz, difficile anche per gli ascolti“, commenta). Al golosissimo pubblico di Real Time, invece, tra una torta di Renato ed un consiglio di stile di Csaba, i piatti “cotti e mangiati” della Parodi potrebbero risultare assai appetitosi:

Per l’autunno preparo un grande show, non voglio dire troppo, ci stiamo ancora lavorando, ma sarà una gara, una cosa diversa da quelle che si sono viste finora. Poi più avanti condurrò una fascia quotidiana più nello stile di I menu di Benedetta. Un nuovo progetto che mi fa impazzire.

Dunque, la rete del gruppo Discovery, che nell’ultima stagione ha toccato il 2% di share medio, nella giornata, con punte del 4% in alcune fasce orarie, sembra aver trovato il degno erede di Alessandro Borghese, che sul canale 31 conduceva innumerevoli format, tra cui una striscia quotidiana “nello stile di I menu di Benedetta“: Cucina con Ale.

Dunque, Benedetta si prepara a tornare in cucina, ma con che non si è “visto finora“, poichè “io stessa sono un po’ stufa di vedere gente che cucina all’interno di qualunque programma, fioriscono un po’ ovunque momenti di evasione tra i fornelli“.