Il Segreto: le trame dal 22 al 26 luglio 2013 – Anticipazioni

Le anticipazioni de “Il Segreto“, la soap opera di Canale5, nella settimana che va dal 22 al 26 luglio 2013. Le trame nel dettaglio.

Il Segreto

Ecco le trame delle puntate de Il Segretoda lunedì 22 a venerdì 26 luglio.

Pepa dice a Tristan che Martin non è figlio suo e di Angustias, ma l’uomo non le crede; quindi, lei si offre di mostrargli il rapporto dell’ospedale psichiatrico che attesta che Angustias non ha mai partorito, ma non lo trova. Sebastian suggerisce al padre e alla sorella un nuovo modo per dirigere i lavori della locanda. Francisca si affida a Pedro, per conoscere i piani di Sebastian. Soledad sta pensando a un piano per fuggire dalla villa e chiede aiuto a Pepa. Le cose vanno male, senza le donne della famiglia Castañeda: Donna Francisca è disperata. Pedro e Dolores speculano sui prezzi dei prodotti. Soledad è disposta a rischiare la vita pur di fuggire dalla madre e ritrovare Juan.

Angustias, preoccupata, dopo l’incontro di Tristan con il dottore, conduce Martin al Salto dell’Angelo, un pericoloso burrone. Il responsabile della squadra per i lavori della visita del principe ha scelto la taverna di Raimundo per i pasti dei suoi uomini. Pepa e Tristan raggiungono Angustias al burrone e la convincono a non fare sciocchezze. I prezzi degli alimenti primari sono diventati troppo alti; don Anselmo e Raimundo si chiedono a chi possa giovare questa situazione. Don Anselmo trova la risposta: ai Mirañar. Va dunque da Hipolito a chiedere se Pedro c’entra qualcosa. Alberto riceve una lettera, in cui sono contenute alcune informazioni che riguardano Pepa; lui le chiede di leggerla, ma lei ammette di non saperlo fare. Soledad finge di essere malata, ma Mercedes ha dei sospetti e informa Francisca. Quest’ultima scopre l’inganno e ferma il trasferimento della figlia all’ospedale in città. Soledad ingerisce un liquido, probabilmente del veleno.

Approfittando dei sentimenti che prova Hipólito nei suoi confronti, Emilia stuzzica l’uomo per raggiungere uno scopo ben preciso. Soledad sta peggio e Tristan va in paese – affrontando la tempesta – pur di cercare una cura. Pepa, preoccupata, esce a cercare Tristan. Tra i due scoppia la passione e dura un’intera notte. Al risveglio, Pepa dice a Tristan che quanto è successo tra di loro non dovrà più ripetersi. Soledad si è ripresa grazie all’intervento di Alberto. Tristan promette a Soledad che farà tornare la famiglia Castaneda, così affronta Francisca e la minaccia di andarsene di casa con Angustias e Martin se lei rifiuterà di far tornare i Castaneda alla tenuta. Donna Francisca è costretta a cedere alle richieste del figlio. Soledad attende Juan, ma la sorprende una tragica notizia: il suo grande amore è morto. Don Anselmo mette in atto il suo piano con l’aiuto di Emilia e, prese le merci dal magazzino di don Pedro, apre un banco in piazza dove le rivende a un prezzo onesto. Il sindaco e sua moglie, però, si infuriano. Raimundo non sta bene e accusa un malore. Alberto spiega a Pepa che non può esercitare il suo lavoro di levatrice senza un diploma. Donna Francisca avvicina amichevolmente Sebastian.