Rita Dalla Chiesa: “Volevano ridimensionare Forum”. “A La7, un salotto con tanti amici, poca politica e niente gossip”.

Le ragioni dell’addio a Mediaset e le anticipazioni sul nuovo programma di La7, nell’intervista di Sorrisi a Rita Dalla Chiesa.

Rita Dalla Chiesa

Non c’è dubbio: il passaggio di Rita Dalla Chiesa a La7 ha colpito“, più di ogni altra operazione di tv-mercato messa a segno quest’estate; forse perchè inatteso, forse perchè “ha colpito il fatto che lasciassi un programma di successo, col quale ero molto identificata e che può dare ancora tanto. Anche di sera, volendo“. A formulare quest’ultima ipotesi, la conduttrice di quel “programma di successo” di cui prima, Forum, ovvero Rita Dalla Chiesa, che in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, si concede qualche riflessione, spiazzando il lettore con una rivelazione:

Si era parlato di ridimensionarlo, di metterlo un po’ in ombra… Invece poteva essere spinto molto di più.

Beh, l’intenzione dei dirigenti Mediaset, adesso, pare essere proprio questa: ‘spingerlo molto di più‘. Annunciando l’arrivo di Barbara Palombelli alla conduzione, infatti, Mediaset ha fatto sapere che la prossima sarà un'”edizione radicalmente ripensata” di Forum, “più aperto ai casi di attualità, ai nuovi problemi generati dalla vita moderna, sia in ambito pubblico che in ambito familiare“; un’apertura, questa, agevolata dalla “sensibilità, l’esperienza e la freschezza giornalistica di Barbara Palombelli“. Insomma, a leggere la nota del Biscione, si direbbe che il problema fosse proprio la Dalla Chiesa. Eppure, su Sorrisi, apprendiamo che il suo contratto biennale, ormai in scadenza, sarebbe stato rinnovato, se la conduttrice non avesse deciso di fare il salto (nel buio? Di qualità?) a La7, dove, da ottobre, dal lunedì al venerdì dalle 15.15 alle 17.15, aprirà il suo “salotto nel quale riceverò tanti amici e parlerò di tutto: poca politica e niente gossip, che non mi appartiene e ha stufato. Tornerò a fare la giornalista professionista, perché quello sono, anche se l’Ordine mi ha sospeso perché faccio le telepromozioni“.

Eppure, qualcuno ci ha già provato, e quel qualcuno risponde al nome di Cristina Parodi: “Lei è brava, di classe, faceva un bel Verissimo, eppure non ce l’ha fatta“. E se anche lei non ce la facesse? “Non avrei niente da rimproverarmi. Questa per me, ora, era la scelta giusta da fare. Mi spiacerebbe soprattutto per Urbano Cairo“.