Lorella Landi presenta “UnoMattina Magazine” e “Le amiche del sabato”: “abbiamo fatto un buon lavoro, battendo la Toffanin”.

Torna, sulle nostre pagine, la “Rassegna Stampa“. Notizie curiose, commenti ficcanti, critiche calzanti, dalle pagine dei quotidiani, direttamente su UnDueTre.com.

Lorella Landi

Un rotocalco da sfogliare insieme.
Esordio quotidiano per Lorella Landi, pronta a condurre UnoMattina Magazine: un ospite “raccontato” da chi lo conosce bene e poi attualità, temi sociali e “pillole” di salute. Il 5 ottobre la giornalista torna per il quinto anno ad essere la padrona di casa delle Amiche del sabato. Per il futuro: «Mi piacerebbe una trasmissione pomeridiana o, perché no, anche una prima serata. Però c’è tempo»

In attesa del ritorno delle Amiche del sabato, dal 5 ottobre, Lorella Landi raddoppia e sfoglia il nuovo UnoMattina Magazine, un rotocalco quotidiano in onda dal 9 settembre alle 11.30 su Rai1. Spettacolo, costume e cultura, senza mai dimenticare l’attualità.

Unomattina Magazine assomiglierà un po’ alle Amiche del Sabato?

No, è un rotocalco che ho chiamato Magazine proprio per la varietà dei suoi argomenti. Cominceremo da un servizio che introduce l’ospite e il racconto proseguirà in una sorta di talk al quale inviteremo gli amici del personaggio del giorno a parlare della sua vita. Si continua poi con l’attualità, temi sociali e “pillole” di salute che possano essere utili a chi ci segue. Insomma, una mezz’ora rilassante, divertente, ma anche informativa.

Pensa di ritrovare anche la mattina il pubblico delle Amiche?

Sì, ma non solo. Anche per questo è una sfida intrigante, alla quale sto lavorando molto anche come autrice. E poi, dopo di noi, viene Antonella Clerici e non vogliamo deluderla. Cercheremo di darle la linea con l’ascolto più alto possibile.

E a ottobre tornerà il sabato pomeriggio, per il quinto anno.

E’ il mio fiore all’occhiello, un programma che abbiamo cominciato in punta di piedi, scontrandoci contro la “corazzata” Maria De Filippi e poi con Verissimo della Toffanin su Canale 5. Non è stato semplice, ma abbiamo fatto un bel lavoro di squadra. Così, nel tempo, siamo riusciti ad accaparrarci una fetta sempre più ampia di telespettatori. La De Filippi è imbattibile. A me piace molto perché ha un linguaggio semplice, è diretta e arriva subito nelle case. E’ quello che ho cercato di fare anch’io, essere una del mio pubblico, usare un linguaggio semplice e diretto, ma sempre elegante e pulito, senza urlare. E in questo siamo stati premiati: arrivare a battere la Toffanin è stata la dimostrazione che avevamo fatto un buon lavoro.

Trova riduttivo definire il suo un programma “rosa“?

E’ rosa perché ci sono le quattro amiche, le ospiti che invitiamo in studio, però ci sono anche diversi maschietti che ci seguono. Uomini che mi scrivono e mi chiedono del programma e degli argomenti. Piace molto, poi, lo spazio del confronto tra uomini e donne, come anche quello della musica.

La tentazione del gossip?

C’è sempre, perché dieci minuti di gossip con le notizie più curiose e intriganti della settimana si possono anche fare, anche se al centro resta l’attualità. Ma quest’anno ci sarà una novità: un’ampia finestra dedicata alle fiction Rai con i protagonisti che ci parleranno del loro lavoro e della loro vita, al di là dell’immagine pubblica. Sempre con rispetto per la sfera privata.

Quindi cambia sempre, pur restando uguale?

E’ giusto che il programma, di anno in anno, abbia un restyling e offra nuovi spunti. A me piacerebbe aver un occhio sempre più attento sull’attualità, perché è ciò che interessa di più. E se, nel nostro piccolo, riusciamo ad aiutare una famiglia o qualcuno che sta vivendo un momento particolare, che non è felice quanto noi, a uscire da un cono d’ombra, questo è un motivo di soddisfazione. Lo scorso anno lo abbiamo fatto e siamo riusciti ad essere di conforto a molte persone.

L’ospite che sogna di avere e il suo sogno nel cassetto?

Mi ritengo già una persona fortunata, con la striscia mattutina e con le Amiche, e devo ringraziare il direttore di Rai1 Leone e il direttore generale Gubitosi che mi hanno dato questa possibilità per la quale mi impegnerò al massimo. Certo, sogni nel cassetto ce ne sono perché non mi fermo mai e considero questo non un punto di arrivo, ma di partenza: mi piacerebbe una trasmissione pomeridiana o, perché no, anche una prima serata. Però c’è tempo. Possiamo aspettare.

L’ospite sognato?

In questo momento, forse, Monica Bellucci e Vincent Cassel e scoprire il perché di questa rottura. Proprio loro, che sembrava avessero trovato la ricetta della felicità e della famiglia perfetta.

Carlo Casoli per Tv Radio Corriere

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter