La prova del cuoco – Puntata del 17/09/2013 – Ricette e rubriche.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 17 settembre 2013, con Antonella Clerici.

pdc1

Anteprima con Marco Di Buono, che illustra il menu di puntata: la rivincita di Anna, Sergio Barzetti, lo gnomo Augusto Tocci, Gino Sorbillo, i consigli di Carlo Cambi e ovviamente la gara. L’ingresso di Antonella, i saluti iniziali, gli auguri al papà, che compie 77 anni, e si parte con l’agguerrita Anna Moroni che, dopo aver perso, si gioca il tutto per tutto, concedendo la ‘rivincita‘ a Rita, colei che l’ha sconfitta, ieri, nella sua rubrica, o meglio guerra, di Anna contro tutte.

pdc1

La sfida di oggi riguarda la torta salata, Anna propone il cake salato con pomodoro ricotta e acciughe, Rita risponde con una torta ripiena di stagione.  Anna, in una ciotola, sbatte 3 uova, unisce il prezzemolo, il latte, l’olio, amalgama tutto e aggiunge la farina, a cui ha unito il lievito per dolci salati.

pdc1

Aggiunge la salsa di pomodoro, cotta in una padella, con un goccio di olio, uno spicchio di aglio, scalogno tritato e acciughe; amalgama tutto e mette in uno stampo da plumcake. Mette sopra la ricotta a ciuffetti e inforna a 180° per 45 minuti.

pdc2

Rita taglia a fettine spesse, a julienne, tutte le verdure, le stufa in padella con un goccio di olio, uno spicchio di aglio; sala e pepa.

pdc1

Fodera una tortiera con carta forno, mette alla base la pasta sfoglia, aggiunge sopra tutte le verdure passate in padella, mette sopra la mozzarella tagliata a fettine, chiude i bordi, spennella con l’uovo e inforna a 180° per 20 minuti.

pdc2

Ci troviamo davanti a due torte salate completamente diverse, entrambe molto carine, ma anche dalla difficoltà differente: se quella di Annina è un pochino più elaborata, quella di Rita è più “casereccia” e di immediata realizzazione. A dover comunque giudicare la migliore è sempre Federico Quaranta che, dopo aver assistito attivamente alla preparazione e aver assaggiato, decreta che a vincere sia anche questa volta Rita, perchè la sua torta è un vero tripudio di sapori.

pdc1

Carlo Cambi nella rubrica de “La spesa giusta” ci parla di fichi, alimento di stagione, adattissimo da abbinare al prosciutto. Ne esistono di tantissimi tipi ma tuti dal sapore simile, la cosa importante è valutarne la consistenza quando si acquistano: se troppo duri non sono succosi perchè troppo compatti, poi ci sono quelli da seccare, poi i classici da prosciutto o da ricette salate (come crostate salate) che si trovano comunemente nelle campagne. Abbiamo poi anche i fichi d’India, i frutti della pianta grassa che si conserva solitamente sul balcone, sono ricchi di sostanze che fanno bene per il cuore e contro il diabete.

pdc1

Rubando un po’ di fichi a Carlo Cambi, Antonella raggiunge Sergio Barzetti e la sua “cucina innovativa“. Il cuoco, oggi, propone le perle di risaia con mirtilli fichi e taleggio. Prepariamo il brodo per il risotto (che deve essere delicato) con acqua fredda, una carota, sedano, alloro e carne di coniglio (o meglio anzichè la carne dei pezzi di mela e qualche mirtillo), portiamo ad ebollizione e facciamo cuocere circa 35 minuti continuando a schiumare e infine lo filtriamo.

pdc1

In una padella sciogliamo il burro e lo rosoliamo con del sedano tritato e una foglia di alloro, uniamo il riso a tostare, sfumaimo con la Bonarda e una volta evaporato tutto  aggiungiamo il brodo, saliamo, uniamo qualche mirtillo, un fico tagliato a pezzetti e lo facciamo cuocere. Verso fine cottura uniamo ancora qualche mirtillo e pezzetti di fichi.

pdc2

Facciamo riposare qualche minuto e mantechiamo unendo il taleggio tagliato a pezzetti e un  pochino di burro ammorbidito (ossia montato con le fruste e acqua gassata ottenendo così una spuma di burro) e con mandorle tostate in forno per dare contrasto di gusto. Impiattiamo e buon appetito!

pdc2

In tema di campagna e boschi, Antonella raggiunge lo gnomo contadino Augusto Tocci, che oggi festeggia l’anniversario di matrimonio (quanti non se lo ricorda, bisognerebbe chiederlo alla “gnoma“, dice), prima di preparare delle verdure con pesto del bosco.  Mette a cuocere a vapore zucchine e cetrioli, le fa cuocere tenendo indietro la cottura, poi le taglia a rondelle e aggiunge dei fiori di zucca e cicoria selvatica. Prepara una sorta di  pesto mettendo nel mortaio prezzemolo, rosmarino, timo, peperoncino, uniamo un goccio di olio e aceto e pestiamo il tutto. Condisce le verdure col pesto e… buon appetito!

pdc1

Per la rubrica Pane, pizza e panini, Antonella raggiunge Gino Sorbillo, che propone i calzoncini fritti. Partiamo dall’impasto con mezzo litro di acqua, 7 o 8 gr di lievito, uniamo 825 gr di farina doppio 0 e iniziamo ad impastare tutto unendo anche a poco a poco 25 gr di sale. Impastiamo per 15 minuti fino ad ottenere un impasto molto morbido e mettiamo in una ciotola di vetro trasparente, che copriamo,  e facciamo lievitare.

pdc1

Tagliamo l’impasto a piccole pagnotte, stendiamo ricavando dei dischetti e li farciamo con ricotta morbida, pezzetti di treccia di mozzarella, fettine di prosciutto cotto, pepe a piacere e chiudiamo unendo prima la parte centrale dell’impasto, a fine chiusura eliminiamo l’aria formatasi all’interno, schiacciamo bene dando la forma della mezzaluna e friggiamo in olio (di arachidi, girasole o oliva)  profondo ben caldo. Scoliamo, li avvolgiamo nella carta paglia e …buon appetito!

pdc1

Per concludere la gara dei cuochi che vede al fianco dei concorrenti gli chef Christian Bertol e Marco Parizzi. A giudicare, come ormai d’abitudine, il televoto del pubblico da casa che decreta che a vincere, di misura con il 51% di preferenze, sia la squadra del peperone. Questo consente così al concorrente di guadagnarsi un punto.

pdc1

Ora tutti a tavola! E a domani con La prova del cuoco.