La prova del cuoco – Puntata del 9/10/2013 – Ricette e rubriche.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 9 ottobre 2013, con Antonella Clerici.

c1

Marco Di Buono snocciola le portate del menu della puntata odierna: una nuova sfida di Chi batterà lo chef?, le ricette di Sergio Barzetti, Luisanna Messeri, Anna Moroni e la gara. “Il buonumore è qui!”, Antonella fa il suo ingresso e promette una puntata ricca e divertente. Si parte con Chi batterà lo chef?; a sfidare Gilberto Rossi, Massimo e Giada, papà e figlia, nonchè maestri di ballo. A giudicare, come sempre, Andrea Amadei. I concorrenti, con radicchio, valeriana, prezzemolo, cipollotto, latte, pangrattato, bicarbonato, saraghina (simile alice), strutto, farina ed aglio rosso di Sulmona, quest’ultimo ingrediente proposto da Andrea, preparano una piadina con saraghina, radicchio e cipolla. Lo chef, Gilberto Rossi, risponde con un timballo di saraghine con vellutata di radicchio.

c7

Al termine dell’esecuzione, Andrea assaggia le proposte, ma preferisce la portata dello chef, poichè la piadina dei concorrenti era “un po’ bruciacchiata“.

Dalla Romagna, alla Toscana, con Luisanna Messeri, che apre la cucina del casale agli spettatore de La prova del cuoco, cucinando un rotolo di pasta al forno.

c5

Ingredienti, per la pasta: 250g di farina 00, 50g di farina di grano saraceno, 3-4 uova. Per besciamella: ½ l. di latte, 3 cucchiai di farina di mais, noce moscata q.b. Per il ripieno: 200g di prosciutto cotto tagliato a fette, 200g di fontina valdostana in pezzo, 10 foglie di verza sbollentate, burro, grana grattugiato q.b., foglie di salvia.

c6

Lavoriamo la pasta come di consueto, lasciandola riposare in frigo per 20 minuti avvolta nella pellicola e poi ricavandone dei rettangoli 30×30 di pasta all’uovo. Per la besciamella: sciogliamo l’amido di mais nel latte freddo; mettiamo sul fuoco ad addensare, con un pizzico di sale, quindi profumiamo con della noce moscata. Mettiamo a sciogliere, in padella, il burro con qualche foglia di salvia; quindi uniamo parte del burro profumato alla besciamella. Stendiamo le nostre sfoglie di pasta già lessate (appena 2 minuti, in acqua salata); spalmiamo di besciamella; disponiamo sopra le foglia di verza sbollentate in acqua salata, quindi le fette di speck o prosciutto cotto e la fontina a tocchetti. Arrotoliamo la sfoglia di pasta, tagliamo a fette. Disponiamo le rondelle su una teglia, mettiamo sopra il burro restante, la besciamella e del formaggio grattugiato. Inforniamo per 10 minuti circa a 180°.

c3

Tentiamo di risparmiare, con gli spaghetti ciuè ciuè di Annina Moroni. La petulante cuoca, in particolare, prepara degli spaghetti con le acciughe.

c4

Ingredienti per 4 persone: 350g di spaghetti, 150g di acciughe, 2 spicchi d’aglio, 40g di uvetta, 200g di concentrato di pomodoro, 80g di mollica di pane, acqua q.b., sale e pepe q.b., olio extravergine di oliva.

Mettiamo a scaldare dell’olio in padella, con uno spicchio d’aglio. Quindi mettiamo le acciughe e aspettiamo che si sciolgano (occorreranno 10 minuti circa). Mettiamo il concentrato di pomodoro ed allunghiamo con dell’acqua di cottura della pasta. Aggiungiamo le uvette, la mollica di pane e lasciamo andare ancora per 10 minuti. Intanto, lessiamo gli spaghetti. Saltiamo quest’ultimi in padella con il sugo alle acciughe.

Antonella concede un passo a due a Sergio Barzetti, che quest’oggi prepara “un piatto straordinario, di grande creatività“: il salmone alla birra con patate saporite.

c8

Ingredienti per 4 persone: 600g di salmone, 4 patate, 3 carote, 1 birra, 60g di mandorle a filetti, 1 limone, 3 cucchiai di farina 00, 2 foglie di alloro, 2 rametti di rosmarino, olio extravergine di oliva q.b., sale q.b.

Spinare e spellare il salmone (questo lavoro, fatevelo fare in pescheria; consiglia Antonella). Pelare e tagliare le carote e le patata a cubetti, metterle in padella con un filo d’olio e una foglia di alloro, spadellarle fino a renderle belle rosolate e sfumarle con il succo di un limone, nel frattempo tritare qualche ago di rosmarino con il sale. Spegnere le patate e profumarle con il sale aromatizzato, tenerle in caldo. Privare della pelle e delle spine il salmone e dividerlo in 6 scaloppe, passarle nei filetti di mandorla e a seguire infarinarle. Rosolare le scaloppe in una padella antiaderente con un filo di olio 3 minuti per lato. Aggiungere due foglie di alloro e bagnare con la birra, cuocere per 5 minuti, quindi regolare di sapidità. Servire il salmone con le patate saporite.

c2

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter