“Ci pensa Rocco”: tra “Kamafitness” e “Karaocco”, la terapia di coppia di Siffredi, da questa sera, su Cielo.

“Ci pensa Rocco”: tra “Kamafitness” e “Karaocco”, la terapia di coppia di Siffredi, da questa sera, su Cielo.

1

Se la vostra compagna, nel bel mezzo della serata, quando state ancora adempiendo ai vostri doveri coniugali, dovesse urlare “Cielo, c’è Rocco!“, non entusiasmatevi: la vostra donna non sta scambiandovi per il divo del porno, piuttosto, vi sta ricordando l’appuntamento con Ci pensa Rocco, il nuovo programma di Cielo con l’ormai leggendario Rocco Siffredi.

12 puntate, in onda, in seconda serata (alle 23:00 circa), sul canale free di Sky, per risvegliare l’intesa e la complicità delle coppie, svelando i trucchi per giocare e divertirsi di nuovo insieme. ‘Ci penserà Rocco‘ a riaccendere la fiamma della passione. Stando al sondaggio che Cielo ha commissionato ad ISPO, Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione, infatti, lo stress e la routine della vita quotidiana guastano l’appetito sessuale. Secondo questa ricerca infatti, più della metà degli intervistati ammette di aver attraversato un momento di forte tensione con il proprio partner, e il 16% non è riuscito a superarlo. E ancora, poco meno della metà ha vissuto periodi di calo del desiderio che, pur rappresentando un problema spesso taciuto e irrisolto, raramente è la causa scatenante della fine di un rapporto. Il peggior nemico della coppia sembra essere la noia (25%), seguita dallo stress sul lavoro – specie per i più giovani – (15%), e dalle preoccupazioni economiche (15%). In generale, i soggetti maggiormente esposti al calo del desiderio sono quelli tra i 45 e 64 anni (59%), con una relazione stabile di convivenza (57%), con 2 o più figli (57%) e concentrati nel Nord Est del Paese (60%).

In maniera sempre ironica e schietta, Siffredi mette a disposizione delle coppie tutta la sua esperienza e conoscenza della materia, guidando i protagonisti e i telespettatori all’interno di temi non sempre facili da affrontare. Tutti argomenti che nascondono una serie infinita di sfumature e che solo un professionista e un fuoriclasse come lui può cogliere. Alla base di tutto la fiamma della passione che, una volta riaccesa, non deve spegnersi più. Parola di Rocco.

Tantissime le coppie che hanno scritto alla redazione di Ci pensa Rocco per richiedere l’intervento di Siffredi e che, per le riprese del programma, la produzione abbia girato gran parte della penisola, da Roma a Bologna, passando per Parma, Piombino, Treviso, fino a Milano e Ferrara. In ogni puntata Siffredi conosce da vicino una coppia in crisi che inizia con lui un percorso di autoanalisi suddiviso in due fasi principali. Nella prima fase Rocco li sottopone ad una vera e propria terapia d’urto, costringendoli a fare i conti con i problemi più gravi che hanno portato al “raffreddamento” del rapporto. Mentre nella seconda fase indica loro nuove regole di convivenza, per reimpostare nella maniera giusta il rapporto e riscoprire la passione. In ciascuno di questi momenti Rocco coinvolge la coppia in prove particolari e sempre diverse. Nella prima puntata in onda stasera conosceremo Giancarlo e Alda, coppia originaria di Napoli, che sarà sottoposta alla prova del “kamafitness”, una nuova disciplina sportiva che combina l’esercizio fisico con le posizioni del kamasutra. Tra le altre prove più divertenti, che vedremo nel corso della altre puntate: il “karaocco” affrontato da Ronald e Silvia, cioè una versione rivisitata del karaoke in cui i protagonisti, oltre a cantare, sono impegnati a mimare posizioni del kamasutra. Ma anche lo “strip running”, una maratona molto particolare nella quale si sono cimentati Giulia e Cristian: lungo il percorso, ogni cento metri, un cartello indica l’indumento da togliersi e, chi rinuncia a spogliarsi, è eliminato dalla gara. Ed ancora Sandro e Katia che Rocco, davanti ad una folla in delirio, presenta come i protagonisti di un film hard da lui prodotto. Nel corso di ogni puntata Rocco dispensa anche consigli per il pubblico da casa con “Le pillole di Rocco”: dei brevi tutorial nei quali il Maestro dell’Eros darà consigli sul sesso usando un linguaggio ironico ed allusivo, ma mai volgare.