Servizio Pubblico – Puntata del 7/11/2013 – Matteo Renzi ospite di Michele Santoro.

Video, temi ed ospiti della puntata di Servizio Pubblico in onda, su La7, il 7 novembre 2013.

s3

Scajola feat Travaglio. Succede sulle pagine di Panorama, il settimanale Mondadori (che fa rima con Berlusconi) diretto da Giorgio Mulè (ei fu direttore di Studio Aperto), che una figlia di intervisti un figlio di: trattasi di Lucia Scajola, figlia di Claudio, ed Alessandro Travaglio, figlio di Marco: il pretesto è l’uscita, ormai prossima (a fine anno), del primo album di Alessandro, rapper in erba.

Due figli di… papà in cerca di legittimazione: “il mio disco me lo sono finanziato da solo con lavoretti estivi e serate in discoteca“, ci tiene a precisare l’esuberate Trava (questo il nome d’arte di Alessandro), che però, il padre, ce l’ha addirittura tatuato: “La rosa è la mia famiglia: nei petali ci sono le iniziali di Elisa, mia sorella, Isabella, mia madre, e Marco. Grazie a loro ho la possibilità di studiare e fare quello che mi piace“. Al giornalista de Il Fatto, Alessandro attribuisce il merito di averlo “educato al ragionamento su tutto“, ma non sulla politica: “è un tema su cui mi informo poco: non ci capisco niente e per adesso non mi interessa nemmeno come argomento per i miei testi. Certe volte chiedo qualcosa a mio padre, ma lui parte sempre da 200 anni prima per arrivare alla mia domanda“.

Incoraggiato dalle domande, tutt’altro che interessate alla stella nascente del rap made in Italy, conscio del vile intento perseguito dall’interlocutore, che già nell’introduzione all’intervista denuncia la volontà di ridicolizzare il soggetto della stessa, Alessandro decide di seguire l’esempio del padre, riducendo al silenzio l’avversaria con l’arma dell’ironia: “Nessuna canzone per tuo padre?“, chiede; “Per ora non mi ha ispirato. Però forse ha ispirato il 10 in italiano che ho preso oggi. Era il riassunto di un pacco pauroso dal titolo Le colpe dei padri. Se vuoi te lo passo…“, replica pungente.

Veniamo alla puntata di Servizio Pubblico, dal titolo “Leader adesso“, in onda questa sera, su La7Il Paese non cresce, il Ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri non si dimette e sulla legge di stabilità pesa ancora l’incognita della decadenza di Silvio Berlusconi.  Matteo Renzi può ancora aspettare il congresso del Partito democratico, l’approvazione della legge di stabilità, la data per le elezioni politiche? O sarebbe meglio per l’Italia che si offrisse da subito come leader?

Ospite di Michele Santoro, questa sera, Matteo Renzi.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter