Marco Travaglio a “Servizio Pubblico” del 21 novembre 2013

Il video dell’intervento di Marco Travaglio, nella puntata di “Servizio Pubblico” del 21 novembre 2013.

s1

L’invettiva pronunciata da Marco Travaglio all’interno della puntata di Servizio Pubblico del 21 novembre. Eccone alcuni stralci, seguiti dal video che documenta l’intervento del giornalista.

Il 18 luglio si scopre che la polizia, per ordine dell’ambasciatore del Kazakhstan, ha rapito Olga Shalabayeva e la piccola Alma di 6 anni, moglie e figlia di un dissidente; le ha chiuse per ore nel centro immigrati clandestini; e nella notte le ha deportate su un volo privato del regime kazako. Alfano non lo sa. “Non m’hanno informato” dice. Ma prima del voto di sfiducia, Napolitano monita, il Pd si mette a cuccia e salva Alfano. Se no Napolitano s’incazza. E’ tutta una catena di affetti che né io né lei possiamo spezzare.

[…] Primo agosto: B. condannato in Cassazione per frode fiscale. Chi l’avrebbe mai detto. Infatti son tutti stupiti. Lui addirittura interdetto. Napolitano monita dalle vacanze: “Auspico che possano ora aprirsi condizioni più favorevoli per l’esame dei problemi della giustizia in Parlamento”. E per far che? Per non far più condannare chi froda il fisco?

[…] Il 2 ottobre B. è incazzatissimo:decadenza e arresto s’avvicinano e il Quirinale che –dice lui– gli ha promesso di salvarlo, tace. Quindi sfiducerà il governo. Napolitano da Poggioreale lancia un appello per amnistia e indulto e annuncia un messaggio alle Camere. I 5Stelle dicono che amnistia e indulto servono a salvare il Caimano. Apriti cielo, lesa maestà. Napolitano li invade dalla Polonia: “Se ne fregano del Paese”. Anche Renzi è contrario: cazziatone telefonico anche a lui. Come si permette il futuro segretario Pd di non prendere ordini dal Quirinale? E’ tutta una catena di affetti che nè io né lei possiamo spezzare.

[…] Ricapitolando. I Ligresti amano Anna Maria [Cancellieri]. Anna Maria adora Giorgio che l’ha fatta 2 volte ministra. Giorgio è affezionato ad Anna Maria, al governo e anche al Pd. Il Pd adora il compagno Enrico. Enrico è attaccatissimo allo zio Gianni che sta con Silvio. Che è legatissimo a Ligresti, dunque ad Anna Maria. Insomma chi s’è preso Giorgio si prende per forza tutto il blocco. E’ tutta una catena di affetti che né io né voi possiamo spezzare. A meno che qualcuno prima o poi la tiri, la catena“.

Di seguito il video.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter