Il Segreto – Puntata del 24 novembre 2013 (video)

Anticipazioni puntata di oggi de Il segreto, la soap in onda alle 16:10, su Canale5. I video della puntata del 24 novembre 2013.

se1Il Segreto anche in prima serata, quest’oggi, su Canale5. La soap opera iberica, rivelazione della stagione televisiva in corso, intratterrà il pubblico di Canale5, che da giugno segue l’evolversi della travagliata storia d’amore tra Tristan e Pepa, anche nel dì di festa, con tre episodi inediti, trasmessi dalle 21:00 a mezzanotte. Presentata, in patria, come “la historia de un amor imposible”, la telenovela di Antena3, che ha conquistato gli spettatori italiani, si compone di 381 episodi di 50 minuti ciascuno, nella sua prima stagione, di 256 episodi nella seconda. In Spagna, lo sceneggiato è stato accolto con entusiasmo (la prima puntata, trasmessa il 23 febbraio del 2011, raggiunse il 17% di share con oltre 3milioni di telespettatori); in Italia, il successo è ancor più imponente: la soap corre a vele spiegate verso il 24% di share medio, al pomeriggio.

Prima di scoprire cosa accadrà nella puntata di oggi, ricordiamo, brevemente, quanto accaduto ieri. Francisca ordina a Mauricio di dare una bella lezione a Venancio, in modo però che lui non possa denunciarla. A quel punto Mauricio convince i compagni di Venancio a spezzargli le braccia. Pepa si rende conto subito che non può essere caduto (come sostiene Venancio) e che di certo c’entra Donna Francisca. Soledad si decide a lasciare la casa dei Castañeda e a tornare alla villa. Dopo la giornata di lavoro nei campi, Hipolito è distrutto e Pepa gli consiglia di fare dei massaggi con un olio. Il giovane allora si fa aiutare da Mariana e pare che tra i due ci sia qualcosa. Tristan dice a Pepa che ha ricevuto le informazioni su Alberto, che confermano che l’uomo è un assassino.

Nella 123esima puntata, in onda questa sera, Tristan rivela a Pepa le informazioni relative al passato di Alberto, raccolte da Sanz. Pepa si mostra incredula ed indignata, tanto da correre nello studio del medico per ordinargli di lasciare per sempre Puente Viejo. Raimundo incita Alfonso a dichiarare il suo interesse ad Emilia, invece di continuare a recapitarle regali di nascosto. Il giovane si convince e si fa coraggio. A casa Castaneda l’atmosfera è tesa, in quanto i fratelli non perdonano a Juan il torto a Soledad. Juan si rifugia nell’alcol, ma Don Anselmo gli consiglia di implorare il perdono della moglie. Quest’ultima, però, non vuole più vederlo. Hipolito viene nominato sostituto del segretario comunale e sembra prendere il nuovo incarico temporaneo molto seriamente. Ramiro corre alla locanda per avvisare Alfonso e Raimundo che Sebastian ha deciso di affrontare gli anarchici da solo. I tre lo raggiungono.

Tristan chiede a Pepa di sposarloe lei accetta, ma donna Francisca non concede alla coppia la sua benedizione; invece, don Anselmo è felice di aiutare i due giovani a realizzare il loro sogno, iniziando dalla richiesta di annullamento del matrimonio tra Pepa e Alberto al tribunale della Rota. Pepa, felice per la proposta di matrimonio di Tristan, teme però che Carlos possa tornare nella sua vita. Juan è triste per la sua separazione da Soledad e medita una soluzione estrema. Alfonso e Ramiro sono preoccupati per Juan ma, mentre ne parlano, vedono una donna che sembra Virtudes ed avvertono subito Sebastian, il quale ne resta sconvolto: Virtudes è in paese con Gerardo e gli altri, per eliminare don Anselmo. Don Pedro viene colpito dalla dissenteria e così Hipolito, senza dirlo al padre, va ad adempiere al suo compito di segretario supplente in una contesa di un terreno tra due uomini. Il giovane fa una bella figura. Rosario parla con Soledad, nel tentativo di riavvicinarla a Juan, ma la ragazza non vuole saperne e reagisce malamente. Juan tenta di togliersi la vita, ma Rosario lo salva. Sebastian e Raimundo combattono contro gli anarchici per salvare Don Anselmo, che è vittima di un’imboscata. Carlos rapisce Tristan e tende una trappola a Pepa. Hipolito viene proposto come nuovo sindaco di Puente Viejo.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter