Servizio Pubblico – Puntata del 28/11/2013 – Santanchè, Formigoni ed il Berlusconi “decaduto”.

Video, temi ed ospiti della puntata di Servizio Pubblico in onda, su La7, il 28 novembre 2013.

s1

Decaduto e sputtanato. Silvio Berlusconi è decaduto dalla carica di Parlamentare, ma, prima che ciò fosse deciso dagli Onorevoli Senatori, ieri, a Palazzo Madama, una delle giovani colleghe del Cavaliere, eletta tra le schiere del M5S, l’ha fatto nero, raccontando vent’anni di ignominia in dieci minuti, minuti che sono parsi un’eternità al popolo azzurro, insorto contro Paola Taverna, autrice del discorso di cui, di seguito, sottolineiamo alcuni passaggi . La “carriera” di quello che la grillina definisce un “delinquente abituale, recidivo e dedito al crimine, anche organizzato” è costellata di “rapporti mai veramente chiariti con la Mafia, passando per società occulte, P2, corruzione in atti giudiziari, corruzione semplice, concussione, falsa testimonianza, finanziamento illecito, falso in bilancio, frode fiscale, corruzione di senatori, induzione alla prostituzione, sfruttamento della prostituzione e prostituzione minorile“. La sua “discesa in campo ha avuto soprattutto, per non dire esclusivamente, ragioni imprenditoriali: la situazione della Fininvest nei primi anni novanta, con più di 5 mila miliardi di debiti, parlava fin troppo chiaro. Il rischio di bancarotta era dietro l’angolo. Alcuni suoi dirigenti vedevano come unica via d’uscita il deposito dei libri contabili in tribunale. La cura Forza Italia è stata fantastica per le sue finanze“. Anche in Parlamento, Berlusconi non è stato da meno: “l’illegittimità e l’indegnità della sua carica senatoriale sono addirittura triple: incandidabilità sopravvenuta, ineleggibilità e interdizione dai pubblici uffici per indegnità morale“. “Questo Senato, poi, sentirà una enorme mancanza dell’operato parlamentare del Signor Berlusconi. […] i dati dimostrano la sua dedizione al lavoro in questa istituzione […] Disegni di legge presentati: zero! Emendamenti presentati: zero! Ordini del giorno presentati: zero! Interrogazioni: zero! Interpellanze: zero! Mozioni: zero! Risoluzioni: zero! Interventi in Aula: uno, il 2 ottobre, per annunciare la fiducia al Governo! Interventi in Commissione: zero! Presenze in Aula: zero virgola zero uno per cento!“. A Silvio, “la decadenza di un intero paese sembra non interessarle minimamente: conta solo la sua, giusto?“. Infine, la Senatrice spiega il voto dei 5Stelle a favore della decadenza: “Questa non è una vendetta. Qui non c’è nessuna ingiustizia o persecuzione. La sua immagine per noi è già piccola, sfuocata e lontana. È già passato. E qui ci sono solo cittadini italiani che vogliono riprendersi il proprio presente. Perché altrimenti non avranno più un futuro“.

Veniamo alla puntata di Servizio Pubblico, dal titolo “Via col vento“, in onda questa sera, su La7Il giorno più drammatico di Silvio Berlusconi si chiude con l’uscita dal Parlamento del Cavaliere dopo vent’anni di carriera politica. È l’inizio della fine? Oppure domani è un altro giorno?

Ospiti in studio: Daniela Santanchè, parlamentare di Forza Italia, Roberto Formigoni, senatore del Nuovo Centrodestra, la politologa Elisabetta Gualmini e Marco Travaglio.

Per il VIDEO dell’editoriale di MARCO TRAVAGLIO clicca qui

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter