La prova del cuoco – Puntata del 2/12/2013 – E’ già Natale!

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 2 dicembre 2013, con Antonella Clerici.

c10

Tata Francesca affianca Marco di Buono nell’anteprima: per lei la domanda di una telespettatrice (“i miei due bambini sono spesso in competizione, anche a tavola“), alla quale replica: “il rapporto tra fratelli è ambivalente; possiamo farli cucinare insieme; preparare la tavola con gli ingredienti del piatto preferito di ciascuno: l’uno cucinerà il piatto dell’altro“. E’ già Natale a La prova del cuoco! Addobbi e motivetti natalizi riscaldano lo studio. Ad attendere Antonella, come ogni lunedì, c’è Beppe Bigazzi, che borbotta già: “perchè non c’è il presepe?!“. Come il presepe, anche il riso italiano è a ‘rischio scomparsa‘: “perchè noi non sappiamo difendere il nostro tesoro“. Anche Anna Moroni, come Beppe, è “contro tutte“. Il piatto del contendere, quest’oggi, è l’osso buco. A sfidare Annina, la signora Floriana; a giudicare il confronto, come consuetudine, Federico Quaranta.

c6

Anna prepara la sua versione dell’ossobuco, rosolandolo (dopo averlo inciso lungo tutta la sua circonferenza) con olio e cipolla, quindi sfumando con vino bianco. Una volta rosolato, allunga con acqua calda, poichè l’ossobuco deve cuocere per 2 ore. A metà cottura, aggiunge del burro-pomata, ovvero del burro mischiato a della farina. A parte, Anna fa soffriggere sedano, carote e cipolle, che serviranno da letto all’ossobuco. Quindi, profuma quest’ultimo con rosmarino e salvia. Serve con delle lamelle di mandorle.

c7

Floriana prepara il trito di sedano, cipolla e carota; lo fa rosolare con burro ed olio; sala. Lava sotto l’acqua l’ossobuco e lo infarina; lo mette a cuocere in padella. Allungando con del brodo vegetale, fa cuocere per 2 ore. A fine cottura, Silvana passa le verdure e profuma con la gremolada, ovvero prezzemolo, scorza di limone ed aglio schiacciato.

c8 - Copia

E’ arrivato il momento di proclamare la vincitrice, per Federico: vince Floriana, che ha proposto la ricetta meneghina.

La “maestra della pasta fresca“, Alessandra Spisni, irrompe in cucina, al grido “w la romagna, w il Sangiovese“. Indossa un grembiulino (non proprio ‘ino‘) natalizio e prepara un piatto adatto alle feste, le pappardelle verdi con funghi e castagne.

c4

Ingredienti per 4/6 persone, per le pappardelle: 400 g di farina da sfoglia, 3 uova, 50 g di spinaci cotti. Per la salsa: 1 carota, ½ costa di sedano, 1 cipollina bianca, 100 g di lardo affettato sottile, 400 g di funghi misti di coltura, 200 g di castagne bollite, 100 g di burro, timo fresco q.b., 1 bicchierino di grappa.

Lavare, pulire e ridurre a piccoli dadi gli odori. Tagliare striscioline il lardo. In un tegame largo scaldare con un filo di olio extravergine di oliva, le striscioline di lardo. Nel grasso rosolare gli odori a cubetti. Lavare e tagliare i funghi dopo aver eliminato la parte finale del gambo. Aggiungere i funghi agli odori abbrustoliti con anche il timo ed insaporire con sale e pepe. Cuocere con coperchio a fuoco medio per 10 minuti, poi scoprire e lasciare asciugare. In una padellina a parte, nel burro ben caldo, rosolare le castagne pelate e fatte a grosse briciole. Bagnare con grappa e lasciare evaporare l’alcool. Cuocere in acqua bollente salata le pappardelle verdi. Scolare al dente. In una terrina, unire le pappardelle cotte in acqua bollente salata, le castagne con il loro sugo ed il condimento di funghi. Mescolare e servire accompagnate da formaggio grattugiato non troppo stagionato.

c5

Continuo a ritardare, perchè…“; perchè tocca ad Antonella, quest’oggi, confrontarsi con Andrea Mainardi, che nella sua rubrica, la cucina allo specchio, prepara la ‘sua‘ versione di un cavallo di battaglia della conduttrice: il tonno vitellato.

c2

Scaldiamo un filo d’olio in padella: coppiamo il tonno, dando la forma che preferiamo; tagliamo a dadini dell’altro tonno e lo mettiamo a cuocere in padella; uniamo anche dei tocchetti di vitello. Lasciamo rosolare. Paniamo il tonno coppato con della granella di nocciole. Rosoliamo, su entrambi i lati, in un pentolino già caldo. Tagliamo la carota a cubettini, la condiamo con olio, salsa di soia, bacche di pepe rosa ed un pizzico di sale; tagliamo finemente l’erba cipollina e la uniamo alle carote. Quasi a cottura ultimata, sfumiamo il tonno ed il vitello; aggiungiamo l’acciuga ed i capperi. Saltiamo per qualche secondo, poi trasferiamo in un bicchierone, aggiungiamo la maionese e frulliamo con il mixer ad immersione. Componiamo: formiamo una base con le carote crude ma condite, mettiamo sopra il tonno coppato ed impanato con le nocciole, quindi pennelliamo con la salsa tonnata ed arricchiamo con degli spinaci tagliati a la julienne.

c3

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter