La prova del cuoco – Puntata del 9/12/2013 – Parte Telethon.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 9 dicembre 2013, con Antonella Clerici.

c8

Tata Francesca affianca Marco di Buono nell’anteprima: per lei la domanda di una telespettatrice (“mia figlia di 2 anni, per farla mangiare, deve inseguirla per casa con il piatto…“), alla quale replica: “il consiglio che diamo al papà è di non ridere: ‘ah, il papà ride, allora continuo a farlo…’. Alla mamma: utilizziamo il gioco. Cercate di farla sentire capace di tale successo…“. Settimana dedicata a Telethon, questa. Antonella, in apertura, spiega come contribuire: vi basterà inviare un sms al 45506. La conduttrice raggiunge Beppe Bigazzi, che oggi parla delle varietà, oltre che delle qualità, del radicchio. Anna Moroni già scalpita: nonostante il Natale sia ormai prossimo, rimane “contro tutte“. A sfidarla, quest’oggi, la signora Pasqualina, che arriva da Gallipoli, per preparare il calamaro ripieno.

c6

Pasqualina, per la salsa di accompagnamento, fa appassire il porro con il peperoncino ed un filo d’olio, quindi aggiunge il brodo vegetale. Aggiungiamo le friselle (il pane); le facciamo ammorbidire, quindi frulliamo il tutto con il mixer. In padella, abbrustoliamo il pane grattugiato con scorza di limone grattugiata, acciughe, pomodoro, olive, capperi ed i tentacoli del calamaro. Trasferiamo il composto ottenuto in una sac à poche e farciamo i calamari. Li mettiamo a cuocere nel sugo di pomodoro. Serviamo con la salsa di friselle ed una manciata di pinoli.

c7

Anna prepara i calamari ripieni di patate crocchè in salsa di carciofi. Impasta le patate, lesse e schiacciate, con i rossi d’uovo, il grana grattugiato e la provola grattugiata. Amalgamiamo per bene, trasferiamo in una sac à poche, quindi farciamo i nostri calamari, che chiudiamo usando un rametto di rosmarino, anzichè degli stuzzicadenti (conferirà un ulteriore aroma).

c5

Li passiamo nell’uovo, nel pangrattato e friggiamo i calamari in abbondante olio, per pochi minuti, finchè non appaiono dorati in superficie. Per li contorno, Anna salta i carciofi in padella, con uno spicchio d’aglio in camicia; quindi, li frulla. Serve, infine, i calamari su un letto di crema di carciofi.

c8 - Copia

Federico Quaranta assaggia ed incorona Pasqualina. Anna minaccia già la rivincita sul polpettone… “attenzione tesoro…“.

Alessandra Spisni, in attesa del polpettone natalizio di Anna (protagonista di Anna contro tutte, domani), ci serve un sontuoso primo piatto: “è Natale, un tris ci vuole!“. Dunque, non solo tortellini, ma anche tagliatelle e… chissà cos’altro! Alessandra, quest’oggi, prepara le tagliatelle con ragù di maiale in bianco.

c3

Ingredienti: 400g. di farina 00, 4 uova, 300 g di polpa di maiale macinata, 50 g di cipolla, 50 g di sedano, 50 g di carota, 20 g di strutto, sale e pepe, 100 g di vino bianco, 200 g di latte fresco intero.

Antonella ricorda ad Alessandra che “sarebbe meglio perdere qualche chilo, prima di prenderli a Natale…“; la cuoca risponde stizzita: “a perdere c’è sempre tempo, iniziamo a prenderli prima…“. Veniamo alla ricetta: preparare la sfoglia come di consueto impastando la farina con le uova. Formare un panetto omogeneo e lasciare riposare. Stufare gli odori tritati grossolanamente nello strutto. Aggiungere la carne mescolandola bene affinché non si formino dei grumi grossi di carne. Condire con sale e pepe. Bagnare poi con vino bianco e fare evaporare. Unire il latte e fare sobbollire fino ad ottenere una salsa cremosa.

c4

Giriamo il mondo, anzi, il Natale nel mondo, con Andrea Mainardi, che quest’oggi ci propone un piatto della tradizione culinaria natalizia svedese. Ad assistere il nostro cuoco, un’aiutante di origini svedesi: Laura, la sua bellissima fidanzata (mica scemo Mainardi)! Andrea prepara il prosciutto natalizio svedese.

c10

Ingredienti: 500 g di prosciutto cotto (una fetta intera), 2 cucchiaini di chiodi di garofano, 2 cucchiaini di maggiorana, 2 cucchiaini di pepe nero in grani, 2 cucchiaini di rosmarino, 6 foglie di alloro. Inoltre: 3 patate, 200 g di mostarda, 200 g di cavolo rosso.

c1

Passiamo al mortaio gli aromi: il pepe, il rosmarino, i chiodi di garofano, la maggiorana e le foglie di alloro. Prepariamo un foglio d’alluminio. Mettiamo, per una notte, il prosciutto ammollo nell’acqua; ora, pratichiamo delle incisioni sul prosciutto, formando una griglia. Oliamo la superficie e spolveriamo con gli aromi passati al mortaio. Chiudiamo al cartoccio, con il foglio d’alluminio, il prosciutto. Inforniamo a 160°; dopo 20 minuti, apriamo il cartoccio ed abbassiamo la temperatura a 200°, fino a quando il prosciutto non fa la crosticina (altri 20 minuti circa). Serviamo tagliando a fettine. Accompagniamo alla mostarda, le patate lessate, condite con olio, prezzemolo e sale, e dei cavoli, che facciamo appassire in padella con olio, sale e aceto.

c2

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter