La prova del cuoco – Puntata del 12/12/2013 – Ribaldone, Messeri e Moroni in cucina.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 12 dicembre 2013, con Antonella Clerici.

c8

Marco Di Buono, nella breve anteprima, rivela il menu della puntata: il Campanile italiano con Beppe Bigazzi, il secondo di carne di Andrea Ribaldone, la ricetta di Luisanna Messeri, la pasticceria casalinga di Anna Moroni e la gara dei cuochi. Reduce da “un fantastico concerto di Laura Pausini“, Antonella arriva al fianco di Marco. Un nuovo match di Campanile Italiano introduce la puntata odierna. B.B., Beppe Bigazzi, attende la conduttrice, che si perde un po’ in chiacchiere. A confrontarsi, madre e figlia del Trentino Alto Adige, campionesse in gara, ed i concorrenti del Veneto, Francesco e Massimiliano, amici. Beppe ha conosciuto il padre di uno dei concorrenti veneti: in pochi minuti, ne racconta vita, morte e miracoli.

c9

Al termine dell’esecuzione, il pubblico da casa, attraverso il televoto, è chiamato ad esprimersi: con il 64% delle preferenze, si confermano campionesse le concorrenti del Trentino.

Giovedì carne, con Andrea Ribaldone. In vista del Natale, lo chef ha pensato un secondo piatto, di carne, sfizioso, oltre che goloso, che potrà risultare piacevole anche ai più piccoli: lo spezzatino di manzo in pasta brik e verza.

c1

Ingredienti: 400 g di collo di manzo, 4 fogli di pasta brik, 1 cipolla bianca, 1 verza, 250 ml di vino bianco, farina q.b., olio extravergine di oliva q.b., sale q.b.

E’ necessario che la carne non sia troppo magra: “è la regola di base per le lunghe cotture“. Tagliamo il manzo a tocchetti, che passiamo nella farina. Scaldiamo, in padella, un filo d’olio; mettiamo i dadi di carne, quindi facciamo dorare su tutti i lati. Tagliamo finemente la cipolla e la verza; aggiungiamo entrambe in padella. Sfumiamo con del vino bianco. Copriamo e lasciamo cuocere per 1 ora circa. Quindi, una volta raffreddata, tagliamo a coltello i tocchetti di carne; prendiamo mezzo disco di pasta brik, la farciamo con la carne e formiamo dei fagottini. Mettiamo in teglia e inforniamo a 180° finchè non si sarà dorata la pasta.

c2

Il merengue della meringa introduce Annina Moroni, che, come ogni giovedì, sforna i suoi dolci: oggi, in particolare, prepara un dolce di Natale, il pangialloa modo suo, poichè “ogni casa ha la sua ricetta“.

c3

Ingredienti per 12 persone: 200 g di farina, 150 g di uvetta, 100 g di pasta di pane, 50 g di mandorle pelate, 50 g di gherigli di noci,  50 g di nocciole tostate, 50 g di pinoli, 50 g di fichi secchi, 50 g di cedro candito, 50 g di arancia candita, 50 g di miele millefiori, 50 g di zucchero, 5 g di misto di spezie (cannella, noce moscata, chiodi di garofano in polvere), 2 albumi, 1 bustina di zafferano, olio di oliva, sale.

Fate la fontana con la farina e al centro mettete la pasta da pane, il misto di spezie, il miele, che dovrà essere liquido, lo zucchero, g 2 di sale e g 20 di olio. Impastate unendo via via anche g 40-50 di acqua, fatene un panetto e lasciatelo riposare sotto una ciotola mentre procedete nella preparazione. Tritate grossolanamente le mandorle, le noci, le nocciole e i pinoli e mescolateli con l’uvetta, ammollata e strizzata, gli albumi, i fichi secchi e la frutta candita, entrambi tritati grossolanamente. Unite questo composto al panetto. Otterrete un impasto un po’ appiccicoso e umido: non preoccupatevi, ché così deve essere. Dividetelo in due pagnotte tonde, ponetele su una placca coperta di carta da forno, spolverizzatele di farina, copritele con un telo asciutto e lasciatele lievitare in un luogo tiepido per 24 ore. Al termine della lievitazione (il pane non crescerà tanto), mescolate g 50 di acqua con lo zafferano, 1 cucchiaio di farina e 2 cucchiai di olio. Con questo composto pennellate le pagnotte e infornatele a 170 °C per 50′ circa. Sfornatele e lasciatele raffreddare.

c4

C’era una volta…” la cucina dell’Artusi, che oggi, la roscia Luisanna Messeri interpreta  fedelmente, proponendo la polenta pasticciata, secondo la ricetta del padre della cucina italiana.

c5

Ingredienti: 1 kg di farina di mais, 2 l di latte, 300 g di pioppini, 200 g di funghi champignon, 30 g di porcini secchi, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo e mentuccia, 1 bicchiere di vino bianco, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1 scatola di pomodorini collina, 1 l di latte, 7 cucchiai di farina 00, noce moscata q.b., 150 g di grana grattugiato, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Cuocere la polenta e farla raffreddare distesa sulla spianatoia alta 2 cm. Una volta fredda tagliatela in mandorle alte 1/2 cm. Preparare il sugo di funghi: sciacquare i funghi e metterli a rosolare in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio. Sfumare con il vino bianco e aggiungere il pomodoro e il concentrato. Lasciar cuocere. Per la besciamella frullate tutto e mettete sul fuoco sempre girando. Prendete una teglia di porcellana che possa andare in tavola e condite a strati la polenta con sugo e besciamella e parmigiano. In forno a 180° per 20 min e poi botta di grill.

c6

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter