SuperQuark – Puntata del 26/12/2013, con Piero Angela. Anticipazioni, temi.

La seconda puntata speciale del 26 dicembre 2013 di “SuperQuark“, il programma di divulgazione scientifica di Rai1, ideato e condotto da Piero Angela. Ridere e piangere, le emozioni della vita.

Superquark

Questa sera in prima serata su Raiuno appuntamento con Superquark, il magazine televisivo di scienza, natura e tecnologia, ideato e condotto da Piero Angela, che propone il secondo di tre speciali, per poi tornare, come consuetudine, la prossima estate con un nuovo ciclo di puntate.

In questa seconda puntata speciale, Piero Angela ci parla di due azioni che sono le emozioni della vita, ossia ridere o piangere. Con l’aiuto dello psicologo Enrico Ricci Bitti responsabile del Centro di Ricerca su Emozioni e Salute dell’Università’ di Bologna, spiegherà il perché si ride o si piange. Ovunque, nel mondo, si ride e si piange allo stesso modo. E’ un linguaggio universale, innato. Non c’è bisogno di impararlo. Di fronte a una certa situazione il cervello invia dei segnali che producono una serie di contrazioni dei muscoli facciali e della respirazione, provocando vocalizzi e lacrimazioni. Alcuni individui sono più reattivi, altri meno. Alcuni trattengono le emozioni, altri meno. Ma a tutti e’ capitato di scoppiare a piangere o a ridere in maniera irrefrenabile e prorompente. Ridere e piangere rappresentano un antichissimo strumento per comunicare, per esprimere gioia, dolore, piacere di stare insieme, sofferenza, richiesta di aiuto.
Parlerà anche la professoressa Anna Ferraris sul significato dei diversi pianti dei bambini. Mentre il professor Vingerhoets della Tilburg University dirà a cosa servono le lacrime. Perché un nasone o un mento troppo sfuggente fanno ridere? La vignettista Marina Molino mostrerà come si esasperano i caratteri dei personaggi per farli sorridere. Candid camera, vecchi sketch, situazioni commoventi e attimi esilaranti, per spiegare i meccanismi del riso e del pianto nel nostro cervello.