SuperQuark – Ultima puntata del 02/01/2014, con Piero Angela. Anticipazioni, temi.

SuperQuark – Ultimo  speciale del 2 gennaio 2014 – Il cervello contro la macchina

Superquark

Terzo e ultimo speciale di Superquark questa sera su Raiuno. Piero Angela, ideatore e conduttore del programma di divulgazione scientifica, storica e tecnologica, dando appuntamento alla prossima estate con un nuovo ciclo di puntate, questa sera illustrerà come dal cervello si passa alla macchina, e i tentativi per creare un’intelligenza  artificiale. Ospite in studio il direttore scientifico dell’Istituto di Tecnologia di Genova Roberto Cingolani per capire come sarà questa partita tra l’uomo e la macchina e fin dove i computer potranno spingere le loro capacità. Le macchine che imitano le capacità umane hanno già cannibalizzato milioni di posti di lavoro, e il processo sta ora accelerando.

Da un lato le meraviglie di computer sempre più intelligenti e capaci di imparare ed eseguire funzioni incredibili: dall’altro una enorme fascia di lavori a rischio. Non è più fantascienza cosa sta succedendo? Dal Deep Blue, il primo computer che vinse il campione del mondo di scacchi, a Watson il computer che fa consulti medici, dagli smartphone, che leggono, scrivono, traducono e rispondono a tono all’auto che si guida da sola.

Lorenzo Pinna intervisterà gli economisti e gli scienziati del MIT di Boston, e si vedrà a che punto sono arrivate le stampanti a 3D che ormai possono stampare anche tessuti biologici. Poi un viaggio nei progressi della microelettronica tra effetti speciali e videogiochi che simulano la realtà in modo stupefacente. Quanti e quali mestieri stanno sostituendo le macchine? Come cambierà la geografia del lavoro e che conseguenze avrà sull’economia? Piero Angela intervisterà  Enrico Moretti, un giovane economista italiano che lavora e insegna all’università californiana di Berkeley, uno dei tre economisti consultati da Obama durante la campagna elettorale.