La prova del cuoco – Puntata del 29/01/2014 – Chi batterà Gilberto Rossi? Le ricette di Messeri e Moroni.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 29 gennaio 2014, con Antonella Clerici.

c1

Nuova puntata, frizzante ed energica, de La prova del cuoco; il cui menu odierno è come sempre ricco di rubriche e ricette: ad iniziare dalla sfida di Chi batterà lo chef?, passando per le ricetta del casale di Luisanna Messeri, dalla ricetta all’insegna del risparmio di Anna Moroni e di quella del passo a due di Sergio Barzetti con Antonella e ovviamente  la gara finale. Al posto di Marco ecco Annina insieme a Luisanna e anche Barzetti intenti a spiegare come consumare il rapano: Sergio lo usa grattugiato a volte a pezzettini oppure bollito nel latte, Anna lo grattugia e lo mette sotto aceto usandolo poi per condire i bolliti, Luisanna invece semplicemente non lo mangia! Antonella, come sempre, arriva in studio sulle note della sigla, raggiunge quindi Marco per i saluti iniziali, le viene da ridere perchè le signore del pubblico le dicono che è dimagrita, ma lei è sempre uguale, è la televisione che la fa sembrare un gigante.  Finalmente è arrivato il freddo, del resto sono i giorni della merla, ricorda l’appuntamento, sabato, con Ti lascio una canzone e dà il via ad una nuova sfida di Chi batterà lo chef?, dove oggi a cercare di sconfiggere lo chef Gilberto Rossi ci sono Valentina e Marco, giovani amici romani  che hanno portato grana, burro, panna, farina, maggiorana, uova, cipolla, gambuccio. Andrea Amadei, giudice della sfida, vestito in bianco e nero e osannato da Antonella (e non solo) per la sua bellezza, aggiunge agli ingredienti un pepe molto particolare, che arriva dalla Malesia. Con questi ingredienti gli sfidanti propongono le fettuccine alla papalina, mentre Gilberto risponde con le mezzelune all’uovo ripiene di uovo. Antonella chiacchiera con gli sfidanti che raccontano della loro vita e della loro amicizia: se Valentina è sposata con ben quattro figli, Marco è fidanzato. Ridendo e scherzando e raccontando cosa stanno facendo ai fornelli, arriva il momento di Andrea di entrare e di assaggiare le due proposte senza sapere da chi sono state preparate.

Luisanna Messeri, la simpaticissima brociona dai capelli rossi, come ogni mercoledì, riapre la cucina del casale, proponendo questa volta le polpette di Quinoa.

c2

Ingredienti2 tazze di Quinoa bianca, 7 tazze di acqua, 2 carote, 2 gambi di sedano, 4 cipolline bianche, 2 uova, un mazzetto di prezzemolo, 1 spicchio di aglio, erba cipollina qb, 50 gr di pangrattato, 100 gr di farina di mais, olio extravergine di oliva qb, 1 spicchio di aglio, 1 scatola di pomodori datterini, sale grosso e basilico secco qb.

Lessiamo la quinoa in acqua salata per 20 minuti, poi la scoliamo e la lasciamo raffreddare. La mettiamo in una ciotola e uniamo tutti gli altri ingredienti tranne il mais, mettendo tutti gli ortaggi tagliati a pezzettini piccoli delle stesse dimensioni. Amalgamiamo tutto e lasciamo riposare 10 minuti, formiamo quindi con il composto tante palline, le passiamo nella farina di mais e le friggiamo in abbondante olio per 5 minuti, girandole spesso. Le accompagniamo con un sughetto fatto scaldando i pomodori con un goccio di olio e del basilico secco. Serviamo le polpette col sugo e decoriamo con il prezzemolo. Buon appetito!

c3

Tocca ad Annina Moroni, che quest’oggi per la sua rubrica Cucinare risparmiando, per l’appunto ci suggerisce una ricetta che ci consenta, insieme, di deliziare il palato e preservare il portafogli. Cuciniamo risparmiando, dunque, preparando la parmigiana di coste.

c4

Ingredienti500 gr di bietole, 4 pomodori rossi, 40 gr di burro, 100 gr di grana grattugiato, 100 ml di brodo vegetale, sale e pepe qb.

Laviamo e asciughiamo bene le bietole, separiamo quindi le coste bianche dal verde, lessiamo le coste bianche in acqua bollente e salata per 5 minuti, sbollentiamo anche le foglie verdi, le scoliamo e le strizziamo. Laviamo e tagliamo a fettine i pomodori.  Prendiamo una teglia e mettiamo alla base le coste e le foglie di bietole, mettiamo sopra uno strato di pomodori, sopra qualche fiocco di burro e il grana grattugiato. Ripartiamo da uno strato di coste e bietole e così via per 3/4 strati fino ad esaurire gli ingredienti, terminando con il grana. Bagnamo il tutto col brodo vegetale, pepiamo e inforniamo a forno ben caldo a 180° per 20/25 minuti. Buon appetito!

c5

Passo a due (“si fa per dire, perchè danza quasi sempre da solo“) tra Sergio Barzetti ed Antonella, non su una pista da ballo, ma in cucina. Mister Alloro, quest’oggi, propone una delle ricette contenuti nel libro Tutti a tavola!, quella delle pappardelle con ragout di maiale al vino rosso.

c6

Ingredienti: 480 gr di pappardelle, 400 gr di coppa di maiale, 1 bicchiere di brodo vegetale, 1 bicchiere di vino rosso, 1 cipolla rossa, 1 carota, 1 costa di sedano, farina e grana grattugiato qb, 2 foglie di alloro, 1 mazzetto di finocchietto fresco, olio extravergine e sale qb.

Sgrassiamo e tagliamo a cubetti la coppa di maiale, tritiamo la cipolla, il sedano, la carota e il finocchietto. Infariniamo i cubetti di coppa di maiale e li mettiamo a rosolare in una padella a fuoco alto con un goccio di olio e una foglia di alloro. Uniamo quindi tutte le verdure tritate, facciamo insaporire, sfumiamo con il vino rosso e aggiungiamo metà del finocchietto e il brodo. Facciamo cuocere 30/35 minuti a fiamma moderata. Lessiamo le pappardelle con l’altra parte del finocchietto in acqua bollente e salata profumata con una foglia di alloro. Le scoliamo e le condiamo col sugo fatto. Buon appetito!

c7