La prova del cuoco – Puntata del 20/02/2014 – Campanile, tante ricette.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 20 febbraio 2014, con Antonella Clerici.

cuoco1

Marco Di Buono rivela il menu della puntata: il Campanile italiano con Beppe Bigazzi, la ricetta a base di carne di Andrea Ribaldone, la ricetta del c’era una volta di Luisanna Messeri, il dolce di Anna Moroni e ovviamente la gara finale. Antonella entra sulle note della sigla, con in mano una rosa rossa, donatale da una signora del pubblico; i saluti iniziali, il saluto al medico del programma diventato papà di due gemelline e al via con Beppe Bigazzi pronto a raccontare un’altra sfida del campanile italiano.

cuoco1

A confrontarsi i campioni del Piemonte, di Varzo, Marco e Luigi, due cognati, che propongono gli gnocchi all’orsolanamedaglioni di cinghiale al pino con le rape contro Agnani, Frosinone, con Guido e Antonio, anch’essi cognati, che invece preparano il raviolo di porchetta e pere in salsa di cacio e pepe e timballino di patate e baccalà con crostini. Mentre Beppe e Antonela si destreggiano tra le due cucine per parlare con i vari concorrenti e descrivere i vari prodotti tipici dei loro luoghi che stanno utilizzando, il pubblico da casa televota e decide che a vincere sono ancora i campioni del Piemonte con ben lì 86% di preferenze.

cuoco1

Antonella raggiunge Andrea Ribaldone per il piatto a base di carne. Oggi il cuoco propone una delle classiche ricette piemontesi, una zuppa di fagioli e carne, un vero mattone in tutti i sensi, la tofeja. cuoco1

Tagliamo a dadolini la carota, il sedano e la cipolla. Uniamo dei pezzetti di grasso di maiale e mettiamo il tutto in padella a rosolare per qualche minuto. Cospargiamo la cotenna di maiale con le erbe aromatiche e le varie spezie e leghiamo dando la forma di un salame. Mettiamo le verdure rosolate in padella in un tegame di coccio, la tofeja, aggiungiamo i fagioli messi precedentemente a bagno per 12 ore, la cotenna legata, il cotechino e le costine. Copriamo tutto con l’acqua e inforniamo a 160° per 4 ore. Buon appetito.

cuoco2

Anna Moroni arriva a proporre agli spettatori un altro dolce di casa sua, una lezione di pasticceria casalinga che oggi prevede la preparazione dei ravioli dolci di ricottaIn una ciotola setacciamo la ricotta, uniamo lo zucchero, la cannella, la vaniglia, il liquore Strega, il cioccolato fondente, quello in polvere e l’albume, amalgamiamo tutto e otteniamo il ripieno.

cuoco1

Impastiamo la farina con lo strutto, la cannella, le uova, lo zucchero e la scorza del limone, facciamo riposare il panetto per 10 minuti e poi lo stendiamo. Riempiamo la sfoglia con il composto fatto, chiudiamo formando i ravioli e li friggiamo in abbondante olio di arachide. Spolverizziamo con zucchero a velo mischiato con cacao amaro in polvere e un pochino di cannella. Buon appetito.

cuoco2

Antonella raggiunge la sua rossa brociona preferita, ossia la simpaticissima Luisanna Messeri che, questa volta, per la rubrica C’era una volta, rispolvera una classica ricetta di una donna medico dei primi del ‘900, proponendo il tortino di carciofi

cuoco1

Puliamo i carciofi, strappiamo le foglie esterne e leviamo le punte, tagliamo ciascun carciofo in otto spicchi, li laviamo e mettiamo in padella con burro, poca acqua, un pizzico di sale e di pepe e facciamo ben appassire, lasciamo raffreddare tutto poi uniamo due uova, mescoliamo bene, uniamo la ricotta e amalgamiamo, mettiamo sopra il formaggio e amalgamiamo ancora.

cuoco3

Oliamo una tortiera, stendiamo sopra la prima sfoglia, spennelliamo con l’olio, mettiamo sopra il secondo pezzo,oliamo, versiamo sopra il composto di carciofi, ricaviamo quattro buchi versando in ognuno un uovo. Chiudiamo mettendo sopra le altre due sfoglie, uno per volta, spennellandone ognuna con l’olio. Inforniamo per 30 minuti a 180°. Buon appetito.

cuoco2