La prova del cuoco – Puntata del 26/02/2014 – Chi batterà lo chef? Le ricette di Messeri, Moroni.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 26 febbraio 2014, con Antonella Clerici.

cuoco

Nuova puntata, frizzante ed energica, de La prova del cuoco; il cui menu odierno è come sempre ricco di rubriche e ricette: ad iniziare dalla sfida di Chi batterà lo chef?, passando per le ricetta del casale di Luisanna Messeri, dal dolce di Anna Moroni, alla ricetta del passo a due tra Sergio Barzetti e la nostra Antonella e ovviamente la gara finale. Anteprima con Marco Di Buono, che con Sergio e Luisanna spiegano come realizzare una panatura diversa per le carni: Luisanna propone un  po’ di pangrattato e farina di polenta con un po’ di buccia di limone grattugiata, di arancia e di curry, Sergio invece consiglia dei fiocchi di mais frullati e della frutta secca frullata. Antonella entra sulle note della sigla, riceve in dono dal pubblico dei bellissimi girasoli, saluta gli spettatori in studio e quelli a casa e introduce Chi batterà lo chef?

cuoco1

A cercare di sconfiggere Gilberto Rossi, abbiamo Silvia e Rita, due amiche, compagne universitarie di Torino che hanno portato: speck, uova, farina, latte, patate bollite, burro, macis, formaggio castelmagno, the verde macinato, parmigiano, nocciole. Andrea Amadei, l’affascinante giudice della gara, oggi particolarmente bello ed elegante, come sottolinea Antonella, ha portato un particolare tipo di nocciole, quelle del piemonte Igp, con cui si fa il gianduiotto, da sostituire, facoltativamente, a quelle portato dalle sfidanti.

cuoco1

Le due presentano degli gnocchi al the macia con salsa al castelmagno, speck e nocciole, Gilberto risponde con uno sformato di patate e castelmagno con cialde alla nocciola. Antonella chiacchiera con le due ragazze, che raccontano la loro passione sfrenata per il tè e come si sono conosciute, grazie a delle feste che organizzano al pomeriggio con i rispettivi compagni di università proprio per degustare i vari tipi di tè, di cui ne conoscono oltre duecento. Arriva quindi il momento di Andrea, di entrare e assaggiare le due proposte, senza sapere da chi sono state preparate; il giurato decreta che a vincere sia il piatto preparato dallo chef, perchè nell’altro piatto il sugo era troppo liquido, mentre nell’altro i sapori erano ben equilibrati.

cuoco2

La rossa preferita di Antonella, e non solo, la simpaticissima brociona Luisanna Messeri, dopo essere stata introdotta dalla canzoncina “Luisanna dai capelli rossi“, all’interno della sua rubrica della cucina del casale, quest’oggi propone la torta rustica di patate, provola e salsiccia.

cuoco1

Bucherelliamo le salsicce e le bolliamo in acqua salata per dieci minuti, puliamo il cavolo nero, lo tagliamo a pezzi e lo saltiamo in padella con un goccio di olio e un peperoncino, uniamo poi la salsiccia sbollentata e tagliata a pezzetti. Lessiamo le patate, le sbucciamo, le schiacciamo, in una ciotola mettiamo due uova con un pizzico di sale e pepe e le sbattiamo, le uniamo alle patate schiacciate, aggiungiamo un po’ di parmigiano e pecorino e amalgamiamo tutto.

cuoco2

Imburriamo una tortiera, mettiamo alla base metà composto di patate schiacciandolo bene, mettiamo sopra il cavolo e le salsicce, la provola tagliata a fettine, versiamo sopra l’altra parte di composto di patate, schiacciamo bene, spolveriamo con il pangrattato, mettiamo qualche fiocchetto di burro e inforniamo a 180° per 20/25 minuti. Buon appetito!

cuoco3

Anna Moroni è pronta a svelare i segreti della pasticceria di casa sua, proponendo quindi uno dei suoi deliziosi dolci. Oggi, per la gioia di Antonella, e non solo la sua, propone le chiacchiere di Liliana, che è sua sorella. In una ciotola mettiamo 700 gr di  farina, sbricioliamo il lievito di birra fresco (100 gr), aggiungiamo il burro (100 gr) a temperatura ambiente, quattro uova e impastiamo bene tutto e facciamo lievitare il composto per circa un’ora.

cuoco1

Dividiamo quindi il composto in quattro parti, stendiamo col mattarello come se fosse una sfoglia da tagliatelle, mettiamo sopra dello zucchero semolato mischiato a della scorza di limone grattugiata, chiudiamo la sfoglia come se fossero delle fettuccine, ritagliamo le chiacchiere e le friggiamo in un tegame stretto con abbondante olio. Con lo zucchero e il limone risulteranno caramellate. Buon appetito!

cuoco1

Passo a due (“si fa per dire, perchè danza quasi sempre da solo“) tra Sergio Barzetti ed Antonella, non su una pista da ballo, ma in cucina. Mister Alloro, quest’oggi, propone una delle ricette contenuti nel libro Tutti a tavola!, quella delle polpette di tacchino con cuore al taleggio. Sminuzziamo la fesa di tacchino e la rosoliamo in padella con un goccio di olio extravergine e due foglie di alloro a fiamma alta per circa 10 minuti, la saliamo e profumiamo con della scorza di limone grattugiata. Puliamo e tagliamo a cimette i broccoli e li lessiamo in acqua bollente con un goccio di olio e una foglia di alloro per sei minuti, poi li scoliamo e li tagliamo a pezzetti.

cuoco1

Ammolliamo il pane nel latte e tagliamo il taleggio (o altro fomraggio come fontina o asiago a pezzettini). Frulliamo nel mixer il tacchino, lo mettiamo in una ciotola e uniamo i broccoli e il pane strizzato, saliamo, pepiamo e amalgamiamo tutto. Formiamo col composto delle polpette che farciamo ognuna con un pezzettino di taleggio (o altro formaggio a piacere), le passiamo quindi nella farina, nelle uova sbattute con un goccio di acqua e poi nel pangrattato. Le friggiamo in olio di semi di arachide e …buon appetito!

cuoco1