La prova del cuoco – Puntata del 28/02/2014 – Torneo Superchef, Spisni, Tocci…

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 28 febbraio 2014, con Antonella Clerici.

cuoco

Anteprima con Marco Di Buono intrattiene le signore del pubblico, in attesa della puntata di oggi, che come ogni venerdì prevede una nuova sfida del torneo Superchef, la cucina della pasta fresca con la sfoglina Alessandra Spisni, i segreti del bosco con lo gnomo Augusto Tocci e il piatto a base di pesce di Gianfranco Pascucci e ovviamente la gara finale. Con il pubblico festante tutto vestito con maschere e addobbi vari per Carnevale ecco Antonella che arriva sulle note della sigla, saluta il Carnevale romagnolo di Pieve di Cento che compone parte del pubblico e raggiunge Davide Scabin, cuoco stellato nonchè severo giudice di Superchef. A sfidarsi quest’oggi abbiamo Maurizio Altamura di Bari e Marco Mondini di Roma.

prova cuoco 1

Il tema del giorno deciso dal giudice è quello di fare diventare seducente e sexy la pasta e fagioli e farlo diventare da corteggiamento. Antonella è scettica e si domanda se lui sia serio o meno, anche perchè non ideale come piatto prima di un incontro amoroso. Muarizio propone la ricetta di sua nonna, il barat, mentre Marco tira fuori la sua romanità e la propone in quella versione. La maggior parte del tempo viene quindi impiegata da Antonella a scoprire come si possa conquistare una persona con pasta e fagioli e poi a scoprire come i due chef e anche Scabin abbiano conquistato le donne della loro vita.  Scabin si aspettava di più, da entrambi, è decisamente deluso e assegna 3 a Maurizio e 4 a Marco.

cuoco

Alessandra Spisnidopo aver danzato ed aver chiacchierato con Antonella, in barba alla pasta fresca e alla sfoglia, oggi, in occasione del Carnevale, sfodera sì il suo Luiso, ossia il suo mattarellone, ma lo usa per preparare un ottimo dolce carnevalesco: le sfrappole.

cuoco1

Prepariamo la sfoglia impastando la farina, il burro ammorbidito a temperatura ambiente, le uova, il liquore e il succo delle arance spremute, lavoriamo molto bene l’impasto fino a renderlo morbido ed elastico, lo stendiamo quindi col mattarello molto sottilmente.

cuoco1

Ne ricaviamo co l’apposita rotella delle strisce larghe 4 cm e lunghe 15 cm che poi incidiamo con tre tagli paralleli. Friggiamo le sfrappole nello strutto bollente girandole con una forchetta. Una volta ben dorste le scoliamo, le passiamo nello zucchero vanigliato e …le mangiamo.

cuoco

Antonella raggiunge lo gnomo contadino Augusto Tocci che oggi, in occasione del carnevale, prepara il dolce del bosco per le gnome, che chiama il dolce delle gnome. In una ciotola rompiamo un uovo, lo sbattiamo con la frusta, uniamo un etto di miele, amalgamiamo bene, uniamo un po’ di rhum o altro liquore a piacere, uniamo una tazza di noci sgusciate e pestate al mortaio, 100 gr di farina e amalgamiamo bene tutto. Mettiamo il composto a cucchiaini su una teglia foderata con carta da forno, mettiamo sopra ad ognuno un pezzetto di noce e inforniamo a 180° per 10/15 minuti. Buon carnevale!

cuoco1

Venerdì pesce con Gianfranco Pascucci, il quale, ignorando il tema carnevalesca della puntata di oggi, propone un primo piatto, sostituendosi quindi alla Spisni, che oggi, anziché il solito primo, ha fatto il dolce. Pascucci, quindi, prepara le trenette con uova di pesce e guanciale. Lessiamo in acqua bollente e salata la pasta, trenette o spaghetti a piacere. Mariniamo delle uova di pesce, di merluzzo e di muggine, che sono ricche di acqua, con un po’ di sale, poi lo mettiamo su una teglia e facciamo marinare in frigorifero per sei ore, poi le laviamo bene sotto l’acqua, le asciughiamo pochissimo e le rimettiamo nel frigorifero per una notte.

cuoco

In una padella mettiamo del bocciolo di rosmarino, uniamo anche dei pomodori ciliegino gialli tagliati a metà e facciamo stufare unendo anche un po’ di cipollotto, quindi aggiungiamo le uova di pesce che apriamo versandone il contenuto, uniamo del brodo vegetale e facciamo cuocere qualche minuto. In una padella a parte facciamo saltare appena delle erbe di campo a piacere con dei peperoni secchi etruschi. Facciamo rosolare a parte del guanciale tagliato a dadini, scoliamo la pasta e la condiamo col sugo di uova di pesce, il guanciale e le erbe di campo.

cuoco1