La prova del cuoco – Puntata del 28/03/2014 – Torneo Superchef, Spisni, Pascucci.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 28 marzo 2014, con Antonella Clerici.

c6

Anteprima con Marco Di Buono intrattiene le signore del pubblico, in attesa della puntata di oggi, che come ogni venerdì prevede una nuova sfida del torneo Superchef, la cucina della pasta fresca con la sfoglina Alessandra Spisni, i consigli di Evelina Flachi, il piatto a base di pesce di Gianfranco Pascucci, ovviamente la gara finale.

Come ogni venerdì, è Alessandra Spisni ad introdurci ai piaceri della tavola, all’interno del suo spazio dedicato alla cucina della pasta fresca, preparando i raviolini tonno e capperi.

Ingredienti per 6 persone: 500 g di farina da sfoglia, 5 uova, 500 g di tonno al naturale, 300 g di patate bollite schiacciate, 2 filetti d’acciuga sott’olio, un pugno di capperi dissalati, 100 g di mascarpone, 100 g di burro, 1 mazzetto di prezzemolo, sale e pepe.

c1

Prepara un trito finissimo con il tonno al naturale, i capperi e due filetti d’acciuga e metti in una terrina Aggiungi nella terrina con il tonno le patate schiacciate. Condisci aggiungendo il mascarpone. Aggiusta se necessario con il sale. Spolvera con un pò di pepe. Amalgama bene il ripieno fino ad ottenere un composto omogeneo. Impasta e tira la classica sfoglia. Lascia asciugare sul tavolo per qualche minuto. Dividi la sfoglia a metà e arrotolala su se stessa. Con degli stampini rotondi segna la sfoglia, poni dei mucchietti di ripieno al centro del disco disegnato dallo stampino. Distribuisci tutto il ripieno su metà sfoglia. Copri con la metà della sfoglia rimasta, Con lo stampino confeziona i raviolini o “piccoli soli”. Lascia asciugare la pasta ripiena per qualche minuto sul tagliere. Porta a bollore l’acqua salata e versa dentro i raviolini. Scola e condisci in una terrina con il burro fuso. Servi spolverando nel piatto il prezzemolo fresco tritato grossolanamente.

c2

La dottoressa Evelina Flachi, in vista della prova costume ormai prossima, ci invita a risparmiare… sulle calorie, proponendo dei piatti golosi, classici, ma ipocalorici.

c3

Oggi serve i pansoti al sugo di nociIngredienti per 1 persona: 100 g di farina di 00 210 g di bietole 25 g di ricotta di vacca 10 g di grana 6 g di pinoli 25 g di noci 25 g di crema di soia noce moscata 1 spicchio d’aglio se piace maggiorana fresca sale, q.b. Brodo vegetale q.b.

Preparare la pasta senza uova con acqua lavorandola bene affinché sia ben omogenea e abbastanza soda, ma non troppo asciutta. Mondare e lavare le verdure. Tritare aglio ( se piace senza anima) e maggiorana, grattugiare il grana. Cuocere le bietole a vapore o lessandole solo con l’acqua che rimane attaccata alle foglie dopo averle lavate. Strizzarle bene e tritarle insieme ai pinoli. Poi incorporare ricotta, aglio( senza anima), maggiorana, grana e salare q.b. Preparare i pansotti dando loro la forma di grossi tortelli, oppure a forma di triangolo. Per la salsa di noci: pelare le noci sbollentandole in acqua. Passarle in un canovaccio sfregandole. Tritarle finemente e amalgamarle bene con la crema di soia ed aromatizzare con una grattata di noce moscata. Al momento di condire aggiungere se serve un po’ di brodo vegetale in pirofila preriscaldata.

c4

Infine, come ogni venerdì, la portata a base di pesce dello chef stellato Gianfranco Pascucci, che oggi prepara il polpo rosticciato con asparagi.

Ingredienti per quattro persone: per l’asparagina e patate: 200g di asparagina, 2 patate lessate, 4 pistacchi, 1 limone, sale e pepe q.b.

Lessare al dente l’asparagina, ripassarla in padella a fuoco vivace con 1 cucchiaino di colatura di alici. Condire le patate con olio e sale ed i pistacchi schiacciati. Per il polpo rosticciato: 1 kg di polpo verace 4 pomodori ramati 3 bicchieri di vino bianco 4 spicchi di aglio sale e pepe q.b. 200g di brodo vegetale ½ bicchiere di evo gambi di prezzemolo ½ limone 10 grani di coriandolo Pulire bene il polpo in acqua fredda. In una pentola di ghisa far sudare l’aglio schiacciato nell’olio, aggiungere il polpo coprire e lasciar cucinare a fiamma bassissima per 10 minuti. Aggiungere il vino bianco e sfumare bene, aggiungere i gambi di prezzemolo, i pomodori tagliati in quattro, il coriandolo e cucinare ancora per 10 minuti. Aggiungere il brodo vegetale e portare a cottura, sempre a fiamma bassa, in 30 minuti. Togliere il polpo e ridurre il liquido di cottura aggiungendo il succo di mezzo limone. Dividere i tentacoli e cucinarli su una griglia o padella antiaderente, rosticciandoli con il sugo di cottura ridotto. Finitura e presentazione: Stendere, sul piatto piano da portata, uno strato sottile di patate schiacciate aiutandosi con una spatolina. Adagiare il polpo rosticciato, nappare sugo ridotto. Decorare con cimette di asparagina.

c5