La prova del cuoco – Puntata del 31/03/2014 – La guerra di Anna, la pasta di Alessandra e…

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 31 marzo 2014, con Antonella Clerici.

cuoco

Anteprima con Marco che assiste Tata Francesca intenta a dare consigli alle mamme che le chiedono aiuto tramite mail, poi svela il menu di puntata: i consigli di Beppe Bigazzi, la guerra culinaria di Anna Moroni, le ricette di Alessandra Spisni, quella di Andrea Mainardi, in giro per il mondo, il dolce di Ambra Romani e infine la gara tra due nuovi concorrenti assistiti, come sempre, da due chef del programma.

La sigla, i saluti iniziali e Antonella va da Beppe Bigazzi per la sua rubrica in cui oggi parla delle verdure e prodotti di stagione: dagli asparagi, agli ultimi carciofi fino ai primi pomodori. Anche quest’oggi, per Anna Moroni, è tempo di scendere in trincea, tra i fornelli, a combattere la sua guerra culinaria contro la signora Maria Carla. Piatto del contendere le polpette. Anna, in particolare, serve le polpettine di pollo.

cuoco1

Lavorare il pollo con la ricotta, il prezzemolo, un pizzico di sale, l’uovo, il pangrattato e il parmigiano. Formare con il composto tante piccole polpette di forma allungata, avvolgere ciascuna di queste con una fetta di prosciutto, fermare eventualmente con uno stecchino. Fare rosolare le polpette in una padella con olio e rosmarino, spruzzare con il vino bianco e cuocerle per 10 minuti a fuoco basso girandole con una paletta.

cuoco2

La regina delle sfogline, Alessandra Spisni, si offre di aprire la settimana nel migliore dei modi, con un piatto fumante di pasta fresca. Oggi, in particolare, serve le tagliatelle di pomodoro con basilico al limone. Impasta la soglia rossa con le uova e la farina e due cucchiai di concentrato di pomodoro. Lavora fino ad ottenere un impasto omogeneo. Tira la sfoglia rossa.Lascia asciugare la sfoglia, ripiegala e taglia le tagliatelle. Allarga le tagliatelle sul tagliere e lasciale asciugare per qualche minuto.

cuoco2

Per conservare la pasta senza farla attaccare forma dei nidi e lasciali sul tagliere. In una padella, sciogli la metà del burro, dopo aver strofinato lo spicchio di aglio tagliato sul fondo ed i bordi. Appena il burro sarà caldo, ma prima che imbiondisca , aggiungi il succo di limone. Lascia evaporare l’acidità del limone ed aggiungi un mestolo di acqua salata (la stessa con cui cuoci la pasta). Aggiusta di sale e pepe. Taglia sottilmente il basilico e mettilo in una terrina con il burro lasciato da parte. Cuoci le tagliatelle in abbondante acqua salata, scola e versa nella terrina. Aggiungi il sughetto di limone e mescola. Aggiungi acqua di cottura della pasta se la pasta risulta troppo asciutta. Servi caldissime.

cuoco1

Corriamo in giro per il mondo, insieme ad Andrea Mainardi, che prosegue nel suo percorso culinario proponendo una specialità tutta italiana, le patate al cartoccio alla carbonara.Accendere il forno a 200°. Prendere le patate (che dovranno essere più o meno della stessa dimensione), lavarle ed asciugarle bene. Avvolgerle singolarmente in un foglio di carta d’alluminio richiudendole al suo interno. Metterle in una teglia ed infornarle facendo cuocere per circa 50-60’.

cuoco2

 Sfornare le patate, aprire i cartocci nel senso della lunghezza e incidere anche le patate nello stesso verso; allargare delicatamente le due parti e condire con sale e pepe. Versarvi il composto preparato sbattendo le uova con il latte, il formaggio, il sale e il pepe. Aggiungere la pancetta precedentemente rosolata in padella. Richiudere ed infornare per altri 5’. Servire le patate ben calde decorandole con il formaggio spalmabile profumato con la mortadella.

cuoco1

Golosi di tutta Italia, fermatevi e godete dello spettacolo della nuova creazione d Ambra Romani, che oggi propone uno dei suoi cavalli di battaglia, la panna cotta al caramello. Ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda per 10’. In un pentolino, bollire per 2’ la panna, lo zucchero a velo e la stecca di vaniglia incisa e i semi. Aggiungere i fiori di lavanda e lasciare in infusione per 10’. Unire alla panna la colla di pesce strizzata e mescolare finché non si sarà sciolta completamente. Filtrare il composto con un colino a maglie strette (per ottenere un gusto più deciso non eliminare la lavanda ma solo la vaniglia) e versarlo in 8 stampini o in uno stampo unico a cassetta della capacità di circa 1 l aiutandosi con un mestolo. Far rassodare in frigorifero per almeno 3 ore.

cuoco2

Per la salsa mou, in un pentolino con lo zucchero versare a filo 200 ml di acqua e far bollire a fiamma moderata senza più mescolare (se occorre, far ruotare il pentolino non appena l’acqua inizierà a evaporare) finché lo zucchero non avrà assunto un colore bruno, quindi togliere dal fuoco e lasciare intiepidire. Con l’aiuto di una frusta incorporare il burro e la panna calda (un cucchiaio alla volta). Rimettere sul fuoco e portare a bollore. Spegnere la fiamma e far raffreddare, mescolando di tanto. Prima di servire, immergere lo stampo per qualche secondo in acqua bollente, sformare su un piatto da portata e guarnire con la salsa.

cuoco1