La prova del cuoco – Puntata del 05/04/2014 – Ricette di Anna Moroni, Natalia Cattelani, Luca Montersino.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 5 aprile 2014, con Antonella Clerici.

pc

Anche questo sabato la puntata de La prova del cuoco inizia alle 11:40 con un’anteprima di circa venti minuti, in cui la protagonista è Anna Moroni, che fa lezioni di cucina a niente di meno che all’incapace Marco Di Buono. La rubrica della cuoca, per l’appunto, si chiama “A scuola di Anna con Marco Di Buono” e la lezione di oggi riguarda la preparazione del pollo alla cacciatora.

pc1

Prendiamo un pollo intero perchè costa meno, lo tagliamo a pezzi tagliando prima le cosce, poi il resto a metà per il lungo (e Marco ha un sacco di problemi), togliamo anche la codina che va sempre tolta, poi tagliamo le ali, facciamo quindi a pezzi anche il petto e il resto in due parti. Laviamo tutti i pezzi di carne per bene sotto l’acqua corrente, eliminiamo le ossa in eccesso. Scaldiamo in una padella a fuoco vivacissimo un goccio di olio e mettiamo i pezzi di carne a rosolare e li facciamo sigillare. Uniamo due spicchi di aglio, facciamo attenzione a non salare perchè va fatto solo alla fine, uniamo anche il guanciale o la pancetta tagliati a pezzettini e facciamo ben rosolare il tutto per altri dieci minuti.

pc2

Tagliamo a pezzettini i pomodorini e li scaldiamo un paio di minuti in una padella antiaderente con un goccio di olio. Nel mortaio pestiamo l’acciuga con aglio e qualche aghetto di rosmarino, uniamo quindi il vino bianco e l’aceto e anche il peperoncino continuando a pestare. Uniamo quindi tutto il pesto di acciuga fatto al pollo, facciamo evaporare un po’ quindi facciamo cuocere il tutto fino a che la carne è cotta. Uniamo quindi i pomodorini, facciamo cuocere un paio di minuti e saliamo.

pc3

Mezzogiorno si avvicina, quindi fine anteprima, reclame, sigla e l’arrivo in studio di Antonella, che raggiunge Andrea Casamento al pianoforte per qualche canzoncina e per ricordare l’appuntamento di stasera con Ti lascio, i saluti iniziali e andiamo a fare la spesa al mercato con Beppe Bigazzi.

Abbiamo quindi una sfida tra due squadre di diverse località, che presentano dei prodotti e con questi preparano una ricetta, una sorta di campanile italiano e per l’appunto in questa sfida partecipano ex concorrenti di questa gara. A scontrarsi questa volta ci sono la Sicilia e la Liguria.

pc1

Nella cucina verde, i fratelli Andrea e Bruno Alì di Palazzolo Acreide (provincia di Siracusa), prepareranno la trota del manghisi alla mascagni. Nella cucina rossa, i colleghi Fausto Scola e Elena Turcan di Castelbianco (provincia di Savona), realizzeranno il timballo di acciughe e zucchine trombette. Per Beppe quindi un bel compito, quello di parlare di eccellenti prodotti quali acciughe, trombette, trota, narrandone l’origine e le innumerevoli proprietà, nonchè curiosità su come si ottengono. Due piatti veramente semplici in cui la differenza la fanno la qualità dei prodotti usati.

pc1

Tutti da Anna Moroni, che propone la sua ricetta della domenica, quest’oggi un delizioso primo piatto ricco e completo,ovvero quella della lasagna con porchetta e carciofi. Puliamo a tagliamo a fettine molto sottili i carciofi e li cuociamo qualche minuto in padella con un goccio di olio, saliamo in modo che si appassiscono subito.

pc2

Facciamo la besciamella nel classico modo partendo dal roux con burro e farina, poi uniamo il latte, saliamo, la noce moscata e portiamo a cottura. Tagliamo a pezzetti la porchetta. Prepariamo la lasagna iniziando con uno strato di pasta sfoglia (fatta o già comperata), mettiamo sopra un po’ di besciamella, dei pezzettini di porchetta, un po’ di carciofi e di porri tagliati finemente e rosolati in padella, e così via per altri strati ricominciando con la sfoglia. Ultimiamo con un po’ di besciamella per rendere la lasagna morbida e inforniamo a 200° per 15 – 20 minuti. E buon appetito!

pc1

Lorenzo Branchetti e Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia, coadiuvati da Tata Francesca, che intrattiene i bambini, propongono una ricetta anche questa volta gustosa e invitante. Prepariamo quindi una deliziosa focaccia sofficePrepariamo l’impasto amalgamando la farina, l’acqua, il lievito unendo anche una patata lessata e raffreddata e schiacciata e del formaggio grana (i due ingredienti inusuali aiuteranno a mantenere morbida la focaccia), sale, pepe, lievito di birra, latte e acqua che uniamo un po’ per volta e impastiamo tutto. Possiamo farlo sia a mano oppure nel mixer. Per il ripieno facciamo saltare in padella i piselli con un goccio di olio e una cipolla tagliata finemente. Apriamoo l’impasto, mettiamo dentro il composto di piselli, il salame tagliato a pezzetti (possiamo usare tutti gli ingredienti che vogliamo a piacere ) e continuiamo ad impastare in modo da amalgamare tutto.

pc2

Mettiamo tutto in una ciotola e facciamo lievitare per almeno un’ora e mezza, due ore. Non tiriamo il composto altrimenti tutti gli ingredienti nonresterebbero amalgamati ma mettiamo il composto o in una tortiera ben infarinata oppure in uno stampo da plumcake o ancora, come viene fatto, formiamo una treccia, tagliando a pezzi il composto, lo stendiamo leggermente formando dei serpentelli che poi intrecciamo tra di loro. Mettiamo su una teglia foderata con carta da forno, spennelliamo con un uovo sbattuto, lasciamo lievitare altri venti minuti e inforniamo  per 30 minuti a 180°. Buon appetito!

pc1

E’ arrivato il momento del dolce, in versione salata quando a proporlo è Luca Montersino. Lo chef oggi propone  una ricetta davvero unica e poco conosciuta: il tiramisù ai formaggi e olive nere taggiasche  Nella planetaria, o nel mixer, mettiamo 200 gr di albume d’uovo e 100 gr di maltitolo e facciamo la meringa per fare il biscotto salato, incorporiamo poi 200 gr di tuorlo d’uovo e mischiamo dal basso verso l’alto, uniamo 125 gr di farina di mandorle, 30 gr di cacao, 75 gr di farina di farro e amalgamiamo tutto.

pc3

Versiamo il composto su una placca rivestita di carta da forno e cuociamo a 180° per 5 minuti circa. Prepariamo la crema pasticcera salata fatta con 200 gr di turolo d’uovo e a pari peso dei formaggi morbidi (200 gr dii caprino, 200 gr di ricotta, 200 gr di crescenza), ammolliamo della colla di pesce o gelatina in polvere (12 gr) con 50 gr di acqua fredda, la uniamo al composto di uova e formaggi, amalgamiamo e alleggeriamo il tutto unendo della panna montata (mezzo litro).

pc2

Componiamo il tiramisu con uno strato di biscotto fatto, splamiamo un po’ di patè di olive, sopra un po’ di crema pasticcera ai formaggi, un altro strato di biscotti e così via per altri strati alternando biscotto a patè di olive e crema pasticcera salata. Mettiamo a congelare nel freezer e poi spruzziamo sopra del burro di cacao spray per dare la colorazione marroncina (attenzione a non confonderlo con il burro cacao per le labbra, come farebbe Antonella e non solo). Decoriamo con olive taggiasche in modo da non confonderlo con un classico tiramisu dolce. E buon appetito!

pc1