La prova del cuoco – Puntata del 19/04/2014 – Ricette e idee per Pasqua.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 19 aprile 2014, con Antonella Clerici.

pc1

Come ormai ogni sabato il fischio d’inizio della puntata de La prova del cuoco è per le 11:40 con un’anteprima di circa venti minuti, in cui la protagonista è Anna Moroni, che fa lezioni di cucina a niente di meno che all’incapace Marco Di Buono. La rubrica della cuoca, per l’appunto, si chiama “A scuola di Anna con Marco Di Buono” e la lezione di oggi riguarda la preparazione dei gustosissimi arancini di riso.Sciogliamo una noce di burro in padella,uniamo il riso e lo facciamo tostare, aggiungiamo poi il brodo vegetale bollente (che deve essere sempre il doppio del riso) e portiamo a cottura.

pc1

Una volta cotto lo versiamo subito in un recipiente largo, uniamo tre uova intere, due rossi, il formaggio grana e amalgamiamo tutto.In una padella cuociamo  i piselli  con un pochino di olio, Tagliamo  il prosciutto cotto e il formaggio a dadini piccolini . Con il composto ottenuto formiamo delle polpette di medio grande grandezza, riempiamo ognuna con qualche pezzetto di formaggio, di prosciutto cotto e qualche pisello, chiudiamo ottenendo così gli arancini che poi passiamo in una pastella fatta semplicemente con acqua e farina. Li passiamo nel pane grattugiato e li friggiamo in abbondante olio bollente fino a quando diventano ben dorati.

pc2

Mezzogiorno si avvicina, quindi fine anteprima, reclame, sigla e l’arrivo in studio di Antonella, che raggiunge Andrea Casamento, che noi della redazione salutiamo calorosamente e ringraziamo per la sua straordinaria gentilezza, al pianoforte per qualche canzoncina e per ricordare l’appuntamento di stasera con Ti lascio, che riserverà un sacco di sorprese, i saluti iniziali e andiamo a fare la spesa al mercato con Beppe Bigazzi.Abbiamo quindi una sfida tra due squadre di diverse località, che presentano dei prodotti e con questi preparano una ricetta, una sorta di campanile italiano e per l’appunto in questa sfida partecipano ex concorrenti di questa gara. A scontrarsi questa volta ci sono il Trentino Alto Adige e le Marche.

pc2

Nella cucina verde,i due cognati trentini si dilettano nella preparazione di un tipico arrosto alla tirolese. Nella cucina rossa invece i  due collleghi marchigiani propongono la crescia di Pasqua. Per Beppe quindi un bel compito, quello di parlare di eccellenti prodotti narrandone l’origine e le innumerevoli proprietà, nonchè curiosità su come si ottengono. Due piatti veramente semplici in cui la differenza la fanno la qualità dei prodotti usati.

pc1

Tutti da Anna Moroni, che propone la sua ricetta della domenica, quest’oggi una lezione per imparare a preparare e cucinare una ricetta pasquale da servire come antipasto,il cheesecake della festa. Frulliamo le fette biscottate nel mixer con il burro, laviamo e tagliamo  i porri a pezzetti e li stufiamo in padella con un goccio di olio per cinque minuti. Imburriamo e infariniamo una tortiera, mettiamo alla base il composto di fette biscottate e burro schiacciando bene in modo da formare come una frolla.

pc1

In una ciotola sbattiamo due uova intere, aggiungiamo il grana o se preferiamo il pecorino, la ricotta, amalgamiamo bene,  uniamo la panna o crema di latte calda,  saliamo,pepiamo,uniamo anche i porri stufati e la pancetta tagliata a dadini. Versiamo il tutto nella tortiera sulla base di frolla di fette biscottate e burro e inforniamo a 160/180° per 50 minuti, controllando poi se è cotta, altrimenti la lasciamo in forno altri 10 minuti. Buon appetito!

pc2

Lorenzo Branchetti e Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia, coadiuvati da Tata Francesca, che intrattiene i bambini, propongono una ricetta anche questa volta gustosa e invitante. Prepariamo quindi dei deliziosi pupazzi pasquali, una ricetta pasquale salata. In una ciotola impastiamo la farina, il latte, il lievito di birra, i tre tuorli d’uovo,  uniamo anche il ciauscolo tagliato a pezzettini, lo zenzero, l’olio e un pizzico di sale e impastiamo bene tutto. Lo laviamro bene con le mani e poi lo lasciamo riposare per lievitare.

pc1

Dividiamo il composto in cinque parti, appiattiamo ottenendo dei filoncini e modelliamo dei pupazzetti,mettendo sotto la testa ad ognuno un uovo intero. Li mettiamo su una placca foderata con carta da forno, facciamo lievitare ancora un po’. In alternativa ai pupazzi possiamo formare col composto lievitato delle palline formando tipo dei panini e mettiamo sopra ad ognuno una croce fatta con acqua e farina.Li facciamo lievitare e inforniamo a 180°per circa trenta minuti.Buon appetito!

pc2

E’ arrivato il momento del dolce, pensato e preparato dalle abilissime mani del pasticcere e cioccolatiere Guido Castagna che oggi fa un esercizio di stile facendo vedere come si realizzano le uova di Pasqua. Non ci sono quindi nè ingredienti nè nulla, questa volta bisogna solo guardare. Si fa il temperaggio del cioccolato fuso (a 45°) su una placca da forno, quando è raffreddato si versa nella mezzachiappa (ossia gli stampi da uova di Pasqua) si chiude e si lascia riposare. Poi si riapre e si inserisce la sorpresa, si richiude e mette in frigorifero. E poi si decorano a piacere!

pc1