Il Segreto: le trame dal 28 aprile al 3 maggio 2014; mercoledì anche in prima serata – Anticipazioni

Le anticipazioni de “Il Segreto”, la soap opera di Canale5, nella settimana che va dal 28 aprile al 3 maggio 2014. Le trame nel dettaglio.

se2

Ecco le trame delle puntate de Il Segreto, la soap opera di Canale5, in onda da lunedì 28 aprile a venerdì 2 maggio alle 16:15, sabato 3 maggio alle 15:25 e anche in prima serata mercoledì 30 aprile alle 21:10 con un appuntamento lungo 2 ore. Questa settimana la soap salta giovedì 1 maggio per festività. Dunque, come consuetudine, vi anticipiamo quanto vedrete nella prossima settimana de Il Segreto.

Emilia continua a lavorare presso Donna Francisca, e Raimundo rispetta la sua decisione, ma parla con Tristan affinchè la protegga dalla signora Montenegro. Juan è vittima di un raggiro da parte di Julieta. Julieta, dopo aver drogato Juan, cerca di scappare con i soldi che gli ha rubato, ma Enriqueta la ferma smascherandola agli occhi del giovane. Juan, indeciso sulla sorte della ladra, la rinchiude in un luogo sicuro, ma Enriqueta tenta di convincerlo che l’unico modo per salvare la faccia e farsi rispettare dai criminali con cui tratta abitualmente, è di uccidere la donna. Mauricio informa Donna Francisca e Tristan che un canale rotto posto nella terra dei Mesia sta inondando una delle loro coltivazioni, creando il serio rischio di una frana. Tristan chiede a Olmo di risolvere la questione, ma questi si disinteressa della questione fin quando il crollo temuto avviene ferendo Mauricio. Tristan, stanco di subire l’arroganza di Olmo, medita lo scontro. Donna Francisca dimostra di preferire Emilia a Rosario, offendendo la vecchia governante.

Hipolito è ormai certo che alcune disavventure in famiglia siano dovute ad una maledizione lanciata da defunti antenati; dopo varie vicissitudini, riuscirà a convincere i genitori a ricorrere ad una tavola Ouija per invocare gli spiriti e chiedere di togliere il sortilegio. Paquito ha attirato le attenzioni di Maria Cristina, che dopo la partenza del marito, si offre al giovane. Alfonso chiede a Raimundo di avere liberi i pomeriggi in cui Emilia smette di lavorare prima alla Villa, per recuperare il loro matrimonio che, secondo lui, è già in crisi. Soledad convince Olmo a svelargli la verità sull’anello e sulla morte della madre. Olmo confessa il suo terribile gesto a Soledad che ne rimane sconvolta. Alla Villa, Emilia cerca di difendere Rosario, ma donna Francisca ha in mente progetti molto diversi per la sua servitù. Emilia, sempre più indaffarata con il lavoro alla Villa, rischia di compromettere il rapporto col marito Alfonso, mentre Hipólito è deciso a sradicare una volta per tutte il malocchio che sembra perseguitare la sua famiglia. Zamalloa ormai non nasconde più i suoi sentimenti verso Pepa.

Pepa, all’apertura del testamento, decide di non dividere l’eredità della madre, ma di affidarne l’intera gestione al fratello Olmo, facendolo tuttavia sottostare alla sua preventiva autorizzazione per qualsiasi decisione debba essere presa. L’uomo è costretto ad accettare, perchè dividere il patrimonio lo renderebbe molto debole e in balia dei Castro, ma medita vendetta nei confronti della sorellastra. Pepa rivela poi ad Emilia che l’ispettore Zamalloa le ha dichiarato il suo amore. Alfonso è preoccupato perchè non riesce mai a stare con Emilia a causa del loro lavoro.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter