La prova del cuoco – Puntata del 28/04/2014 – Nuova sfida per Anna, ricette di Spisni, Mainardi e Romani.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 28 aprile 2014, con Antonella Clerici.

c1

Anteprima con Marco, che svela il menu di puntata: i consigli di Beppe Bigazzi, la guerra culinaria di Anna Moroni, le ricette di Alessandra Spisni, quella di Andrea Mainardi, in giro per il mondo, i dolci di Ambra Romani e infine la gara tra due nuovi concorrenti assistiti, come sempre, da due chef del programma.

Anna Moroni, nel suo spazio Anna Contro Tutte, sfida la signora Maria Rosaria. Il tema della gara gastronomica di oggi è quello della frittata e, Anna prepara la frittatona di fagiolini.

c3

Fornitevi di una padella e con un filo di olio extravergine di oliva soffriggete della cipolla tagliata a rondelle e della lattuga ridotta a pezzetti. In un tegame, in abbondante acqua salata, lessate dei fagiolini: una volta pronti, privateli dell’acqua e bloccate la loro cottura in acqua fredda; poi tagliuzzate i fagiolini e aggiungeteli in padella con la cipolla e la lattuga. Fornitevi di un recipiente e sbattete delle uova, aggiungete del pane in casseruola ammollato in un po’ di latte, del parmigiano grattugiato, della maggiorana, della noce moscata e le verdure precedentemente saltate in padella e fatte raffreddare. Fornitevi di una padella, ponete su di essa dell’olio e il composto di uova: fate cuocere la frittata e appena avrà raggiunto una discreta consistenza, completate la cottura in forno a 200°C per 5 minuti ca.

c5

A sfidare Anna Moroni, è la signora Maria Rosaria, che prepara la stracciata di frittata.

c2

Su di un piano con della farina formate una fontana dove andrete ad inserire: dello zucchero, del lievito di birra, un pizzico di sale, un filo di olio extravergine di oliva e un po’ di acqua. Impastate gli ingredienti e poneteli a riposare per 30 minuti. Trascorso il tempo indicato, in una padella dai bordi alti, portate a temperatura (170°C) dell’abbondante olio per friggere e, a bagno d’olio cuocete, in entrambi i lati, l’intera pezzatura di pasta spianata: con uno spessore che rimanda a quello della focaccia. Non appena il pane fritto raggiungerà una discreta doratura, privatelo dall’olio e ponetelo su carta assorbente: fate raffreddare il pane e tagliatelo, orizzontalmente, a metà. Fornitevi di un recipiente e rompete al suo interno delle uova, insaporitele con del pepe, del sale e del grana grattugiato e, mescolate il tutto.

c13

Fornitevi di una padella e con un filo di olio extravergine di oliva soffriggete dei cipollotti ridotti a rondelle e della salsiccia secca tagliata a tocchetti. Versate il composto di uovo, precedentemente preparato, all’interno della padella contenente il cipollotto e la salsiccia secca soffritti e lasciate cuocere la frittata ‘stracciandola’. Farcite il panino fritto con la stracciata di frittata e guarnite, il piatto da presentazione, con del pomodorino fresco e della rucola.

c4

Alessandra Spisni, nel suo spazio gastronomico, oggi prepara una torta adatta alle fresche giornale primaverili: la crostata di ricotta e frutta.

c6

Ingredienti per la pasta frolla: 200 g di farina, 80 g di zucchero semolato, 80 g di burro, ½ busta di lievito per dolci. Per il ripieno: 175 g di zucchero semolato, 500 g di ricotta, 4 uova, 50 g di fecola, 500 g di fragole, scorza di un limone grattugiata, 150 g di gelatina di albicocche.

c7

Su di un piato da lavoro formate, con della farina, una fontana e inserite all’interno della stessa: dello zucchero, del burro, mezza bustina di lievito per dolci, della scorza grattugiata di un limone e un pizzico di sale. Sbriciolate con le mani tutti gli ingredienti e riformate la fontana, al centro della quale romperete un uovo: impastate velocemente il tutto. Stendete la pasta frolla e foderate una tortiera avendo cura di farla aderire bene ai lati.

Fornitevi di un recipiente e rompete al suo interno delle uova e amalgamatele con dello zucchero semolato, della ricotta, della fecola, della scorza di limone e un pizzico di sale: una volta che avrete ottenuto un composto omogeneo, distribuirlo sopra la pasta frolla. Decorate la torta con delle fragole e cuocetela in forno a 180°C per 30 minuti ca. Non appena la crostata sarà pronta, sfornatela e spalmate in superficie della gelatina di albicocca. Fate raffreddare la torta, ponetela in frigorifero per un’ora, poi servitela.

c8

Antonella raggiunge Andrea Mainardi nel suo spazio gastronomico che vede protagoniste le diverse cucine del Paese. Oggi Mainardi ci porta a fare un giro del gusto tra le zone del Marocco, proponendo un secondo piatto molto speziato, le briouat alla kefta (triangolini di carne marocchini).

c9

 Ingredienti per 4 persone: 400 g di pasta fillo, 200 g di macinato di manzo e di agnello, 2 uova, 1 cipolla, q. b. di cannella in polvere, q. b. di cumino in polvere, q. b. di peperoncino in polvere, q. b. di menta fresca, 1 mazzetto di coriandolo fresco, 1 mazzetto di prezzemolo, 20 ml di olio extravergine d’oliva, 10 g di burro, q. b. di sale fino, 1 l di olio di semi di girasole per friggere. Per la salsa chermoula: 2 spicchi di aglio, 1 cucchiaio di paprika, 2 limoni, q. b. di prezzemolo, q. b. di coriandolo fresco, 3 dl di olio di oliva extravergine.

Fate un trito di cipolla, menta, prezzemolo e coriandolo e mescolatelo alla carne, aggiungendo un pizzico di cumino, un po’ di peperoncino e aggiustando di sale. Lavorate la carne con l’aiuto di un cucchiaio di legno e lasciatela riposare per un’ora in un luogo fresco. Fornitevi di un tegame e su di un filo di olio extravergine di oliva ponete la carne, cuocete la stessa a fuoco medio e mescolatela fino a quando i succhi della stessa carne saranno evaporati: aggiungete delle uova sbattute, mescolate per qualche minuto e unite della cannella in polvere.

Su di un piano da lavoro sistemare dei piccoli rettangoli di pasta fillo e disponete al centro di ognuno  un cucchiaino d’impasto precedentemente preparato: confezionate la pasta fillo a forma di triangolo, spennellando i bordi con del burro fuso. In abbondante olio, portato a temperatura, friggere i briouat: una volta cotti, privateli dell’olio in eccesso e adagiateli su carta assorbente. Accompagnate, i triangolini di pasta fillo farciti, con della salsa chermoula, preparata frullando per immersione del prezzemolo e del coriandolo, dell’olio extravergine di oliva, del succo di limone, degli spicchi d’aglio e della paprika.

c10

Ambra Romani attende, nel suo angolo di studio, Antonella per iniziare a preparare il suo dolce di oggi, i morettini gelati.

c11

Ingredienti per 8-10 morettini. Per il gelato alla vaniglia: 300 ml di latte fresco intero, 130 ml di panna fresca, 130 g di zucchero, 1 stecca di vaniglia. Per guarnire: q. b. di granella di pistacchi, 400 g di cioccolato fondente, 3 cucchiai di olio di semi di arachide.

Fornitevi di un tegame e mettete a riscaldare del latte, con della panna, con dello zucchero e una stecca di vaniglia, incisa e raschiata al suo interno. Il composto dovrà raggiungere la temperatura di 85°C (potrete verificarla con l’utilizzo di un termometro professionale). Successivamente ponete il composto all’interno di una gelatiera facendolo raffreddare per 40 minuti ca. (Se non doveste disporre di una gelatiera, ponete il composto in freezer per circa 4 ore, mescolando di tanto in tanto). Con l’aiuto o di una sacca da pasticcere o di due cucchiai, trasferite il gelato negli appositi stampini da ghiaccioli (in alternativa, utilizzare dei bicchierini usa e getta da caffè). Aggiungete a ciascuno il relativo stecchino e trasferiteli in freezer. Tagliate a pezzi il cioccolato e scioglietelo a bagnomaria insieme a dell’olio. Una volta che i gelati saranno induriti, immergeteli  nel cioccolato tiepido e successivamente nella granella di pistacchi.

c12