La prova del cuoco – Puntata del 09/05/2014 – Torneo Superchef, Spisni, Pascucci.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 9 maggio 2014, con Antonella Clerici.

pc1

Anteprima con Marco Di Buono intrattiene le signore del pubblico, in attesa della puntata di oggi, che come ogni venerdì prevede una nuova sfida del torneo Superchef, la cucina della pasta fresca della sfoglina Alessandra Spisni, i consigli di Evelina Flachi, il piatto a base di pesce di Gianfranco Pascucci, ovviamente la gara finale. Sulle note della sigla Antonella percorre lo studio, raggiunge Marco per i saluti iniziali, vestita colorata e floreale visti i primi caldi della bella stagione e al via con la finalissima del torneo Superchef? che vede sfidarsi per aggiudicarsi la vittoria e la coppa del vincitore Luigi Annunziata della provincia di Napoli e Alba, spagnola trapiantata a Roma.

pc1

Il tema della finalissima scelto dal severo chef stellato e giurato Davide Scabin è quello di stupirlo con l’uovo. Se Luigi fa l’uovo sull’uovo, Alba risponde con un piatto tipico spagnolo, l’uovo rotto. Scabin dopo aver osservato e assaggiato, dichiara di essere stato stupito ma solo in parte da parte di entrambi. In tutte e due le proposte ha evidenziato qualche errore qua e là, decide di assegnare la vittoria ad Alba che quindi vince questa prima edizione del torneo. Per entrambi, comunque, ci sarà un posto all’interno del programma nella prossima edizione.

pc2

Tutti a ballare la mazurka e pronti a gustare uno dei primi piatti gustosi, preparati dalle abili mani della sfoglina Alessandra Spisni, che oggi propone un piatto davvero godurioso: i bomboloni alla marmellata. In una terrina sciogli il lievito con lo zucchero e le uova e mescola bene. Aggiungi la scorsa di limone grattugiata e il sale. Unisci poi un bicchiere di panna fresca e mescola fino ad ottenere un composto omogeneo. Versa anche la farina nell’impasto e mescola per ottenere un impasto morbido ed elastico. Se occorresse aggiungi un poco di panna rimasta. Lavora fino ad ottenere un panetto uniforme. Metti a lievitare coperto perché non faccia la crosta a contatto con l’aria.

pc1

Trascorsa un’ora circa, stendi la pasta su di un tagliere ben infarinato, e facendo attenzione a non fare attaccare la pasta al mattarello, riduci ad una sfoglia di circa mezzo cm di spessore. Taglia con il tagliapasta tanti tondi quanti ne vengono. Riempi non più della metà dei cerchietti ricavati con la marmellata. Ricopri con l’altra metà dei cerchietti (quelli vuoti) e pressa bene i bordi per farli aderire . Rifila con il tagliapasta ogni bombolone ed appoggialo su di un foglio di carta da forno leggermente infarinato. Lascia riposare e lievitare ancora per 30 minuti. Friggi in abbondante strutto caldo ma non bollente, girando i bomboloni sui due lati finché risultano dorati. Scola, asciuga dall’eccesso di unto su carta assorbente e passa subito nello zucchero semolato. Servi tiepidi o freddi.

pc2

Evelina Flachi, anche questa volta, è pronta con la sua missione impossibile di alleggerire un gustoso panino, senza per questo alternandone il gusto, ma consentendoci però di assumere meno calorie e mangiare più sano: prepariamo quindi un gustosissimo panino light. Ingredienti: 50 g di carne macinata magro, 40 g di melanzane a cubetti, 30 g di radicchio, 20 g di melanzane, 20 g di zucchine, 20 g di pomodoro, 50 g di pane tipo rosetta, 2 foglie di insalata, origano e rosmarino q.b., sale e pepe q.b., 1 cucchiaino di senape o ketchup a scelta.

pc1

Lessiamo a vapore o in alternativa grigliamo la melanzana tagliata a cubetti, mettiamo in una ciotola la carne con radicchio tritato con poco sale,pepe e rosmarino, amalgamiamo, uniamo le melanzane a cubetti e formiamo  con l’aiuto delle mani un hamburgerche cuociamo da ambo i lati in padella senza grassi . Grigliamo con un po’ di origano le zucchine a fette e la melanzana rimasta. Tostiamo leggermente in forno il pane tagliato in due pezzi e farciamo il panino mettendo una foglia di insalata, la fetta di pomodoro, l’hamburger, le zucchine, la foglia di insalata restante e la melanzana. Ultimiamo con senape o ketchup a piacere.

pc2

Infine Gianfranco Pascucci, per lo spazio dedicato alla pesca, propone un’insalata di palamita e fagioli. Pulisce e cuoce la palamita per un’ora in acqua molto salata e poi la lascia raffreddare nell’acqua di cottura, la si mette nel frigo, si toglie la pelle e la si mette nei barattoli sterilizzati con l’olio. Otteniamo quindi come un tonno. Scottiamo una foglia di lattuga grande, poi la riempiamo con un’insalata di palamita sott’olio e fagioli, un po’ di fagioli frullati, qualche cipolla e scalogno scottati.

pc1