Il Segreto: le trame dal 19 al 24 maggio 2014; mercoledì anche alle 23 – Anticipazioni

Le anticipazioni de “Il Segreto”, la soap opera di Canale5, nella settimana che va dal 19 al 24 maggio 2014. Le trame nel dettaglio.

se2

Ecco le trame delle puntate de Il Segreto, la soap opera di Canale5, in onda da lunedì 19 a venerdì 23 maggio alle 16:15 e sabato 24 maggio alle 15:25. L’appuntamento del mercoledì torna, ma in seconda serata, dopo la seconda puntata di Furore, alle 23:00. Dunque, come consuetudine, vi anticipiamo quanto vedrete nella prossima settimana de Il Segreto.

Don Anselmo, Tristan e Raimundo cercano di farsi dire da Pepa cosa succede, ma lei non vuole parlare. Alla fine Raimundo dice di aver trovato una soluzione. Tutti sono preoccupati per lo strano atteggiamento di Pepa che, dietro consiglio di Raimundo, torna a vivere nella vecchia stanza della locanda. Puente Viejo è sconvolto: i cani di un cacciatore hanno trovato un cadavere vicino al fiume e, dopo varie ore di incertezza, Enriqueta scopre di chi si tratta. Hipolito si dedica al gioco del calcio con sempre maggiore passione e Padre Gabriel rivela a Pedro che suo figlio potrebbe diventare un ottimo portiere. Pepa cade in una sorta di trappola ideata da Dolores e Mauricio che vogliono sapere la verità sul comportamento della levatrice. Messa alle strette e stanca di proteggere il fratellastro, Pepa rivela pubblicamente la colpevolezza di Olmo. Il cadavere trovato è quello di Lucio, ucciso da Juan. A Don Anselmo viene annunciata la data in cui dovrà lasciare Puente Viejo. Pedro ed Hipolito si occupano di organizzare la festa di addio.

Pepa riceve la visita di Tristan, che la bacia con passione. I due si fanno prendere da un momento di debolezza, ma sono condannati a non poter stare insieme. Don Anselmo cerca di convincere Donna Francisca a confessare che in realtà Tristan è figlio di Raimundo, ma ancora una volta la matriarca non vuol saperne. In paese tutti si stanno dando da fare per i preparativi per la festa d’addio in onore di Don Anselmo. Emilia è sempre piu’ tesa per via della gravidanza e per il fatto che suo padre continua a mettere i bastoni tra le ruote ai Castaneda. Mariana ama Paquito, ma continua a negare i suoi sentimenti. Intanto Paquito scopre che Manuel e Maria Cristina sono dei truffatori. Dolores scopre che padre Gabriel non è così innocente come vuole sembrare: pare che, nella sua precedente parocchia, rubasse le offerte dei fedeli. Francisca ha in mano il registro del notaio che incastra Olmo e lo ricatta. Emilia tenta di convincere Alfonso a dire la verità sulla morte di Lucio mentre Raimundo continua le sue indagini. Pepa respinge Tristan che, dopo molte incertezze, decide di chiedere la mano di Gregoria.

Ma al momento di dichiararsi, la dottoressa lo interrompe per parlargli dell’offerta di lavoro che ha ricevuto: c’è di mezzo un nuovo impiego a Madrid e dunque Gregoria rompe il fidanzamento con Tristan. La notizia non viene accolta di buon grado da donna Francisca, che dice a Tristan che farà di tutto per farle cambiare idea. Don Anselmo e Pedro sorprendono padre Gabriel con una cesta di salumi che apparentemente non gli appartiene, quindi anche don Anselmo inizia a pensare che le voci che si raccontano su di lui siano vere. Raimundo mette Juan e gli altri alle strette proponendo loro di restituirgli la trattoria; in cambio non denuncerà il crimine commesso. Zamalloa è stato nominato Governatore Civile e, quando Pepa lo scopre, inizia a trovare le risposte alle sue domande.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter