Il Segreto: le trame dal 26 al 30 maggio 2014; mercoledì anche alle 23 – Anticipazioni

Le anticipazioni de “Il Segreto”, la soap opera di Canale5, nella settimana che va dal 26 al 30 maggio 2014. Le trame nel dettaglio.

se2

Ecco le trame delle puntate de Il Segreto, la soap opera di Canale5, in onda da lunedì 26 a venerdì 30 maggio alle 16:15 e mercoledì 28 maggio anche in seconda serata, dopo la terza puntata di Furore, alle 23:00. Dunque, come consuetudine, vi anticipiamo quanto vedrete nella prossima settimana de Il Segreto.

Pepa ha deciso di restare a Puente Viejo e di trasformare il Jaral in un luogo in cui poter dare vitto e alloggio alle persone bisognose. Il suo è un modo anche per infastidire Olmo. Alfonso è in ansia perché crede che Juan ascolterà Enriqueta ed ucciderà Raimundo. Appena vede il fratello entrare alla locanda con un signore ben vestito, pensa si tratti di un pistolero e cerca di fermarlo. Maria Cristina e Manuel costringono Paquito a rivelare informazioni sul rapporto tra Pardo e Juan. Lui accetta di parlare per non coinvolgere Mariana. Padre Gabriel racconta la vera storia sul furto a Don Anselmo e Don Pedro. Non era stato lui a rubare le elemosine della sua chiesa, ma un povero disperato che lo stesso padre Gabriel aveva coperto pur di non farlo andare in prigione. Don Anselmo a quel punto rivaluta Don Gabriel e cerca di convincere anche Dolores ad accettarlo. Gregoria ha deciso di accettare il trasferimento a Madrid. La sua partenza non è però vista di buon occhio da Francisca, la quale crede che ci sia lo zampino di Pepa.

Olmo è contrario all’iniziativa di Pepa riguardante il Jaral e cerca di metterle i bastoni tra le ruote. Tra Emilia ed Alfonso continua ad esserci aria di tensione: Alfonso è infatti sempre più nervoso in quanto teme seriamente per la vita di Raimundo. Padre Gabriel minaccia Francisca dopo che lei lo ha diffamato ingiustamente accusandolo di essere un ladro. Don Anselmo è sempre più triste per la sua partenza, soprattutto perché dovrà salutare il suo caro amico Raimundo. Pepa cerca in tutti i modi di convincere Tristan a riavvicinarsi a Gregoria convincendola a non partire. Don Anselmo è in partenza, ma Padre Gabriel ha qualcosa di importante da dirgli. Pedro è infuriato con i Castaneda e, non potendo rivolgersi alla giustizia, decide di regolare i conti in altro modo. Francisca vuole che Olmo chieda a Soledad di sposarlo. Pedro annuncia ad Olmo che Pepa ha dalla sua parte: dunque porterà avanti la sua opera benefica.

Norberto, mentre sta avvisando Paquito sulle sue ultime scoperte sui farmacisti, viene ucciso. Hipolito ha preso una decisione per il suo futuro: intende diventare un portiere professionista di calcio. Gregoria è decisa a partire e, anche se ha chiesto che nessuno vada a salutarla, spera che Tristan la raggiunga. Alfonso, messo alle strette, confessa a Raimundo, Emilia e Rosario di avere ucciso Lucio perché molestava Mariana e perché stava per uccidere Juan. Raimundo resta sconvolto dalla notizia e sparisce dalla circolazione. Manuel, dopo aver ucciso l’amico di Paquito, obbliga quest’ultimo a scavargli una fossa e minaccia di uccidere anche lui se non mantiene il segreto sia sulla sua identità che sui suoi loschi traffici.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter