La prova del cuoco – Puntata del 29/05/2014 – Campanile italiano, tante ricette.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 29 maggio 2014, con Antonella Clerici.

pc1

Brevissima anteprima con Marco Di Buono, che intrattiene il pubblico in studio e rivela il menu della puntata odierna: una nuova sfida del Campanile italiano con Beppe Bigazzi, la ricetta di Luisanna Messeri, il dolce della sua piccola pasticceria casalinga di Anna Moroni, la ricetta delle sorelle Landra e infine la gara finale tra due concorrenti vip. Ribaldone, insieme a Marco, consiglia una salsa alternativa alla salsa barbecue o al ketchup per servire della carne grigliata: usiamo dello yogurt, cetriolo sminuzzato, a piacere del cipollotto tritato, del prezzemolo tritato e un goccio di olio extravergine, un pizzico di sale ed ecco una salsa fresca e gustosa per l’estate da usare per condire piatti a base di carne o di pesce. Sigla, Antonella entra in studio e raggiunge Marco per i saluti iniziali e al via con una sfida speciale del Campanile Italiano che vede oggi protagonista la città lombarda in cui Anto è cresciuta e che domenica disputerà il palio: la città di Legnano con due sue contrade impegnate così in un bel derby culinario. Come sempre a Beppe Bigazzi il compito di raccontare le origini e le tradizioni del palio, ma anche degli usi e costumi dei prodotti tipici del luogo.

Giovedì carne, giovedì Andrea Ribaldone, il quale, protagonista della sua rubrica dedicata per l’appunto ai piatti di carne, propone un secondo piatto adatto per l’estate, la carne salata con verdure dell’orto. Come sempre è importante la scelta del taglio di carne: l’ideale è un taglio magro, ideale è la fesa. Togliamo i ritagli parando i bordi e li teniamo da parte. Massaggiamo bene la carne e la copriamo con lo zucchero di canna e il sale, questo per creare contrasto ed esaltarne il sapore. La mettiamo così in frigorifero per almeno 24 ore, questo per fare uscire i succhi mantenendo la carne compatta, poi togliamo la carne e la laviamo bene sotto l’acqua corrente e la asciughiamo bene con un panno.

pc1

Poi la oliamo massaggiandola bene e mettiamo sopra un pizzico di pepe. Tagliamo le zucchine a metà e le cuociamo in acqua che bolle. Tagliamo finemente a coltello i ritagli di carne, uniamo una zucchina sminuzzata a pezzetti, scottiamo appena qualche secondo nell’acqua che bolle i fiori di zucchina, li riempiamo con il composto di ritagli di carne, chiudiamo e li cuociamo qualche minuto in padella con un goccio di olio. Prepariamo la salsa frullando le noci con il grana e un goccio di olio. Tagliamo i pomodori a metà e li mettiamo in forno a 70° per un’ora. Tagliamo la carne a fettine e la serviamo su un letto di salsa di noci e accompagnamo con i pomodori e i fiori di zucchina ripieni. Buon appetito.

pc2

Andiamo tutti a fare i dolci di casa sua, quelli della casa di Anna Moroni. Oggi la cuoca propone, per l’ultimo dolce stagionale prima delle vacanze estive, un classico dolce per l’estate, il tiramisù, ma in una versione rivisitata proprio per scongiurare il pericolo che le uova possano trasmettere la salmonella che in ogni caso si può scongiurare senza problemi mettendo nel freezer il classico tiramisu per qualche ora prima di consumarlo, utilizzando comunque delle uova pastorizzate. Prepariamo però questa volta un tiramisù senza uova alla frutta.

pc1

Frulliamo le pesche sciroppate, se invece usiamo delle pesche fresche le tagliamo a pezzi, le saltiamo in padella per qualche minuto con un paio di cucchiai di zucchero, e poi le frulliamo. Le trasferiamo in una ciotola e uniamo il mascarpone, la ricotta e quattro cucchiai di zucchero a velo e amalgamiamo tutto ottenendo la crema del tiramisù.  Frantumiamo gli amaretti con un batticarne o in alternativa li frulliamo grossolanamente. Imbeviamo i savoiardi nel succo di pesche sciroppate, o in alternativa in uno sciroppo fatto con acqua e zucchero, a cui uniamo il liquore di amaretto. Componiamo il tiramisu alternando uno strato di savoiardi, uno di crema e una spolverata di amaretti tritati e così via con altri savoiardi per un totale di tre strati. Completiamo guarnendo con le fragole. Mettiamo nel frigorifero almeno per tre o quattro ore e buon appetito.

pc1

Antonella raggiunge nella loro postazione le sorelle Landra, che oggi, per la rubrica Come ti impiatto il piatto, preparano un primo piatto classico, ma con quel tocco in più che lo rende particolare e originale: facciamo quindo un piatto che tutti consumeremo in abbondanza nei prossimi mesi di caldo: l’ insalata di pasta con verdure alla griglia. Lessiamo la pasta in acqua bollente e salata, poi la scoliamo al dente e la lasciamo ben raffreddare in modo che poi prenderà meglio il condimento. Grigliamo le verdure tagliate a fettine, ovvero carote, melanzane, zucchine e peperoni.

pc1

In una ciotola mettiamo la maionese, la pasta di acciughe, i capperi tagliuzzati e amalgamiamo bene aggiungendo un goccio di acqua se il composto risultasse troppo denso. Mettiamo la pasta ben raffreddata in una ciotola, uniamo un goccio di olio e la salsa fatta e amalgamiamo bene in modo che risulterà ben condita. Impiattiamo e mettiamo sopra la rucola o in alternativa del basilico tagliati a pezzetti e la ricopriamo con le verdure grigliate e al centro il pomodoro. Buon appetito.

pc1