La prova del cuoco – Puntata del 31/05/2014 – Ultima puntata. Arrivederci a settembre.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 31 maggio 2014, con Antonella Clerici.

pc

Come ormai ogni sabato il fischio d’inizio della puntata de La prova del cuoco è per le 11:40 con un’anteprima di circa venti minuti, in cui la protagonista è Anna Moroni, che fa lezioni di cucina a niente di meno che all’incapace Marco Di Buono. La rubrica della cuoca, per l’appunto, si chiama “A scuola di Anna con Marco Di Buono” e la lezione di oggi riguarda la preparazione della verdura mista in tempura.

pc1

Prepariamo la pastella amalgamando la farina con la fecola di patate, uniamo quindi l’acqua e la birra ben fredde. Il segreto per l’ottima pastella per la tempura è quello di non aggiungere mai il sale. Mettiamo la pastella poi in frigorifero per qualche ora. Per la tempura va usato l’olio di semi di arachidi, scaldando l’olio a 170°. Laviamo le varie verdure, le asciughiamo bene e poi le tagliamo a fettine. Iniziamo a friggere le verdure più neutre, passandole prima nella pastella a cui prima uniamo dei cubetti di ghiaccio per renderla più fredda e fare in modo poi ci sia lo shock termico tra tempura e olio di frittura. Un altro segreto è quello di friggere pochi pezzi alla volta in modo che l’olio non si raffreddi. Altro segreto non bisogna friggere troppo. Buon appetito.

pc

Mezzogiorno si avvicina, quindi fine anteprima, reclame, sigla e l’arrivo in studio di Antonella, che raggiunge Andrea Casamento al pianoforte per qualche canzoncina i saluti iniziali e andiamo a fare la spesa al mercato con Beppe Bigazzi. Abbiamo quindi una sfida tra due squadre di diverse località, che presentano dei prodotti e con questi preparano una ricetta, una sorta di campanile italiano e per l’appunto in questa sfida partecipano ex concorrenti di questa gara. Oggi lo spazio viene  dedicato ai prodotti di Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo, terra natia di Beppe Bigazzi. L’enogastronomo ospiterà i rappresentanti delle frazioni di Penna e Cicogna. Nella cucina verde, lo chef Mauro Quirini ed Emanuele Magi della frazione di Penna propongono gli “strozzapreti alla fiorentina”, mentre nella cucina rossa, lo chef Paolo Tizzanini e la nipote Michela Bindi, della frazione di Cicogna, preparano la “Bistecca a fuoco spento con insalatina di porcini”.

Per Beppe quindi un bel compito, quello di parlare di eccellenti prodotti narrandone l’origine e le innumerevoli proprietà, nonchè curiosità su come si ottengono. Due piatti veramente semplici in cui la differenza la fanno la qualità dei prodotti usati.

Tutti da Anna Moroni, che propone la sua ricetta della domenica. Oggi la cuoca non cucina, ma insieme ad Antonella, sono in esterna per ospitare Donald Scalmanini chef toscano, di Vicchio, maestro del barbecue. Scalmanini ha sviluppato la propria miscela di spezie, salse ed altre ricette che gli hanno valso il plauso della critica della stampa nazionale. La passione per il metodo di cottura “low’n slow” del barbecue è arrivata presto nella vita di Donald, cresciuto in California, dove il papà ed il nonno avevano sempre le griglie accese.

Lorenzo Branchetti e Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia, coadiuvati da Tata Francesca, che intrattiene i bambini, propongono una ricetta anche questa volta gustosa e invitante. Prepariamo quindi insieme ai bambini per deliziare il loro ma anche il nostro palato, la ratatouille in torta.

pc1Facciamo l’impasto per la base della torta mettendo in una ciotola la farina, tre uova intere, il latte, un pizzico di sale e due cucchiai di olio, due  cucchiaini di lievito istantaneo e amalgamiamo bene tutto ottenendo un impasto comunque abbastanza liquido. Tagliamo a fettine sottili tutte le verdure, ossia zucchine, melanzana, pomodorini, cipolle. Tagliamo a dadini piccoli il peperone e lo amalgamiamo con il fomaggio tagliato a dadini.

pc3

Foderiamo una tortiera con la carta da forno, versiamo metà della base dell’impasto, mettiamo sopra i pezzetti di peperone e formaggio, versiamo sopra l’altra metà del composto e tutte sopra a fettine le varie verdure, alternando una fettina di verdura diversa. Inforniamo a 180° per 40 minuti. Decoriamo con foglioline di basilico e buon appetito.

pc2

E’ arrivato il momento del dolce, pensato e preparato dalle abilissime mani del pasticcere dei pasticceri Sal De Riso, che oggi ci regala una sua ricetta davvero sensazionale: dalle sue abili mani e dalla sua creatività oggi propone la meringata alla vaniglia e frutti di stagione. Prepariamo una meringa francese, perchè più friabile, montando nella planetaria 300 g di albumi, 600 g di zucchero diviso in tre parti, mettendo la prima parte subito, la seconda dopo 2/3 minuti e il  resto alla fine quando è quasi montato tutto.

pc2

Mettiamo in un sacco a poche e ne facciamo dei dichi a spirale che inforniamo a 160° per due minuti e poi la lasciamo cuocere a 120°. Prepariamo la frutta poche, che è semplicemente frutta di stagione ossia pesche, albicocche, prugne, ciliegie, tutte tagliate a dadini e messe in una ciotola, uniamo del succo di limone, lo zucchero che deve essere in egual misura al peso della frutta, lasciamo macerare tutto coprendo con la pellicola trasparente messa a più strati e mettiamo nel forno a microonde per 5 minuti al massimo della potenza e poi la lasciamo raffreddare. Otteniamo così una frutta vuota in sottovuoto.

pc2

Facciamo la crema meringata aggiungendo alla crema pasticcera classica un po’ di vaniglia in bacche e altra polpa di vaniglia, uniamo un po’ di crema meringata all’italiana fatta con una parte di albume e una parte e mezza di zucchero, e un po’ di panna non zuccherata e amalgamiamo tutto. Mettiamo alla base del dolce un disco di meringa, sopra un po’ di crema fatta, un disco di classico pan di spagna, sopra la frutta cotta con tutto il suo sciroppo, copriamo tutto con altra crema alla meringa, un altro disco di meringa e mettiamo nell’abbattitore di temperatura. Infine ricopriamo tutto con altra crema di meringa e con briciole di meringa e decoriamo con frutta di stagione a piacere. Buon appetito.

pc1