La prova del cuoco – Puntata del 11/09/2014 – “Campanile italiano”, Spisni, Messeri e Annina.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 11 settembre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Anteprima con Marco che dichiara “oggi iniziamo in dolcezza, tra Anna e Luisanna”. Anna già si altera rispondendo alle mail, ribadendo che quando si fanno i dolci il forno deve essere statico e non ventilato e i dolci vanno messi a cuocere in mezzo e non nella griglia. Sigla, ecco Antonella, i saluti iniziali, il ricordo dell’11 settembre di 13 anni fa quando il mondo è cambiato dopo l’attentato alle torri Gemelle e Antonella raggiunge Beppe Bigazzi, pronto ad aprire il nuovo ciclo de “Il campanile italiano.

pdc1

Abbiamo la Toscana, Castelnuovo Berardenga (Siena) con due giovanissimi colleghi che propongono i pici impastati con salsa all’aglione e semi di papavero e baccalà fritto con cipolle caramellate e pinzimonio, contro i campioni dell’ultima puntata dello scorso anno del Piemonte (Vicoforte, Cuneo) rappresentata da due fratelli che presentano la pasta strappata con crema di porri e fiori di zucca e crostatina con crema di valcasotto e peperoni. Beppe e Antonella si alternano nelle due cucine, il primo per seguirne i procedimenti e passare i rassegna i prodotti tipici delle due località, Antonella invece per chiacchierare e conoscere i concorrenti. Il verdetto della sfida spetta al televoto da casa, che decreta che si confermano campioni i concorrenti del Piemonte, con il 58% di preferenze.

pdc2

La cucina della pasta fresca ha un nome: Alessandra Spisni, che si scatena sulle note della mazurka che la introduce. Antonella intanto si lamenta dell’etichetta del suo vestito di oggi, perchè ha un’etichetta grossa come una bistecca. Alessandra oggi prepara dei deliziosi tortelloni, i tortelloni burro e oro.

pdc1

Ingredienti:

  • 3 uova, 300 gr di farina per sfoglia, 500 gr di ricottta, 70 gr di grana grattugiato, 1 uovo, 20 gr di prezzemolo fresco tritato, sale e noce moscata, 250 g di burro, 250 g di pomodori freschi o pelati, sale grosso qb

Prepariamo la sfoglia per i tortelloni impastando mle uova con la farina, tiriamo quindi la sfoglia con il mattarello. Prepariamo il ripieno mettendo in una ciotola la ricotta, il grana, un uovo, il prezzemolo, il sale, la noce moscata. Per il sugo in una casseruola mettiamo il burro, uniamo i pomodori tagliati a pezzetti, accendiamo il fuoco e facciamo cuocere per 15 minuti, poi passiamo o col passaverdure o per fare più veloce frulliamo tutto ad immersione. Una volta stesa la sfoglia la tagliamo a rettangoli , li riempiamo con il composto fatto, chiudiamo formando i tortelloni e li mettiamo a cuocere in acqua bollente e salata. Li scoliamo, li condiamo con il sugo di burro e pomodoro e…buon appetito!

pdc2

Oltre a Dolci dopo il Tiggì, ovviamente si fanno dolci anche al mattino, stavolta a fare un suo dolce è Anna Moroni che propone un altro dolce della sua pasticceria casalinga. Oggi ci prepara una deliziosa torta rustica estiva.

pdc1

Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00, 60 gr di burro, 150 gr di zucchero di canna, 1 bustina di lievito per dolci, un pizzico di cannella, mezzo litro di latte, 2 uova intere, 3 pesche gialle.

In una ciotola rompiamo due uova, uniamo lo zucchero e iniziamo ad amalgamare  con una frusta. Uniamo ora anche il burro sciolto, amalgamiamo, uniamo la farina setacciata a cui prima uniamo una bustina di lievito e se piace un pizzico di cannella, amalgamiamo, uniamo il latte, amalgamiamo, uniamo le pesche che prima sbucciamo e tagliamo a pezzetti , amalgamiamo tutto.

pdc2

Versiamo il composto in una tortiera  e inforniamo a 180° per 50 minuti. Questa torta si può fare con qualsiasi frutto di stagione. Una volta cotta va raffreddata e messa nel ffrigorifero perchè va servita fredda.  Buon appetito!

pdc3

La rossa preferita di Antonella, e non solo, la simpaticissima brociona Luisanna Messeri, dopo essere stata introdotta dalla canzoncina “Luisanna dai capelli rossi“, all’interno della sua rubrica della cucina del casale, quest’oggi propone un’altra ricetta del passato e della tradizione, una ricetta della famosa Petronilla, donna vissuta oltre un secolo fa. Prepariamo quindi il piatto freddo di zucchette e pomidoro.

Ingredienti:

  • 8 zucchine piccole tonde, 8 pomodori casalino, 1 barattolo di cetriolini sotto aceto, un mazzo di basilico, un mazzo di prezzemolo, una manciata di capperi piccoli sotto aceto, 3 limoni bio, 100 g di olive nere, 100 g di olive verdi, un vasetto di funghetti sott’olio, sale e pepe
  • Per la maionese : 2 uova, olio extravergine d’oliva, succo di un limone, senape, 1 barattolo di filetti di tonno sott’olio in barattolo di vetro

Facciamo bollire le zucchine (che devono essere quelle tonde cicciottelle) per circa 20 minuti, poi tagliamo la base in alto e le svuotiamo. Prepariamo la maionese mettendo nel bicchiere del mixer due uova, un pizzico di sale, una puntina di senape, un po’ di olio, il succo di un limone e frulliamo tutto unendo anche i filetti di tonno sbriciolato e frulliamo ancora.

pdc2

Mettiamo la maionese in un casso a poche. Prendiamo le zucchine svuotate, le riempiamo mettendo alla base di ognuna un pezzetto di filetto di tonno, sopra un po’ si maionese, sopra una fettina di cetriolo e qualche cappero. Tagliamo a metà i pomodorini, li svuotiamo e li farciamo con la maionese e qualche cappero e qualche oliva alternando quelle nere e verdi. Decoriamo mettendo tra le varie zucchine il basilico e il prezzemolo e intorno alle zucchine i pomodorini ripieni e qualche funghetto. Intorno al piatto mettiamo delle fettine di limone. Buon appetito!

pdc1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter