La prova del cuoco – Puntata del 25/09/2014 – “Campanile italiano”, Spisni, Messeri e Annina.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 25 settembre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Anteprima con Marco tra Anna e Luisanna intente a spiegare la differenza tra capperi sotto aceto e sotto sale: quelli sotto aceto vanno bene per le salse come verde, tonnata, quelli sotto sale si possono mettere dappertutto, basta prima dissalarli.

pdc1

Sigla ed ecco Antonella, i saluti iniziali e al via con la nuova sfida del Campanile italiano, come sempre in compagnia di Beppe Bigazzi. Abbiamo i campioni della Liguria, Altare (Savona) con Luca e Lorena, giovane copia amrito e moglie, che propongono i maccheroncini all’ago con funghi porcini freschi all’altarese  e coniglio alla ligure, contro gli sfidanti del Lazio, Montecomprati (Roma) rappresentata da fratello e sorella, Renato e Valentina, che presentano gli gnocchi alla romana e i torti matti.

pdc2

Beppe e Antonella si alternano nelle due cucine, il primo per seguirne i procedimenti e passare i rassegna i prodotti tipici delle due località, Antonella invece per chiacchierare e conoscere i concorrenti. Il verdetto della sfida spetta al televoto da casa, che decreta che si confermano campioni i concorrenti della Liguria, con il 74% di preferenze.

pdc3

La cucina della pasta fresca ha un nome: Alessandra Spisni, che si scatena sulle note della mazurka che la introduce. Alessandra oggi prepara i ravioli di ricotta e basilico con salsa di madorle.

Ingredienti:

  • 4 uova, 400 g di farina, 500 g di ricotta mista, 80 g di grana grattugiato, 1 mazzolino di basilico, 1 uovo, 1 porro, 100 g di mandorle sgusciate, 150 g di burro, sale e pepe qb

Per prima cosa facciamo la sfoglia impastando le uova con la farina, quindi la stendiamo ovviamente con il mattarello. Tritiamo il basilico al coltello, lo mettiamo in una ciotola, aggiungiamo la ricotta, il grana grattugiato, l’uovo, il sale e il pepe e la mesolciamo bene ottenendo quello che sarà il ripieno dei ravioli.

pdc1

Una volta stesa la sfoglia la tagliamo  a metà e distribuiamo sopra a mucchietti il ripieno fatto a poca distanza l’uno dall’altro, quindi copriamo con la restante sfoglia e chiudiamo la pasta con le dita in modo da far uscire l’aria, poi con l’apposita rotella dentata ne ritagliamo i ravioli che lessiamo in acqua bollente e salata e scoliamo appena vengono a galla. In un padellino facciamo sciogliere il burro a fiamma bassa, uniamo il porro tagliato finemente e lo facciamo cuocere per dieci minuti. Tritiamo le mandorle, a loro uniamo il burro che prima filtriamo dal porro e mescoliamo unendo un cucchiaio di acqua di cottura dei ravioli, saliamo e pepiamo a piacere. Condiamo i ravioli con la salsina di burro e mandorle e …buon appetito!

pdc2

Oltre ai Dolci dopo il Tiggì, anche i dolci al mattino, a fare un suo dolce è Anna Moroni, che propone un altro dolce della sua pasticceria casalinga, uno “facile facile“. Oggi ci prepara i dolcetti alle more.

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00, 180 g di burro, 80 g di zucchero di canna, 45 g di farina di mandorle, 40 g di fiocchi d’avena, 1 cucchiaio di zucchero vanigliato, 1 uovo, 1 pizzico di sale, 150 g di marmellata ai frutti di bosco, 400 g di more, zucchero a velo q.b.

pdc2

Sulla spianatoia mettiamo la farina a fontana,  al centro uniamo il burro ammorbidito, mettiamo lo zucchero di canna, la farina di mandorle, i fiocchi d’avena, lo zucchero vanigliato, l’uovo e il pizzico di sale e impastiamo tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, formiamo una palla, la avvolgiamo nella pellicola e la mettiamo in frigo per 30 minuti. In un tegame mettiamo la marmellata, un cucchiaio d’acqua e mescoliamo fino a diluirla.

pdc1

Stendiamo il composto con il mattarello su carta da forno e formiamo un rettangolo sottile. Inforniamo a forno già caldo a 180° per circa 25 minuti fino a leggera doratura. Facciamo riposare per 6/7 minuti e tagliamo in otto porzioni. Una volta raffreddato spalmiamo sopra la  marmellata, mettiamo le more e spolveiamo con lo zucchero a velo. Buon appetito!

pdc3

La rossa preferita di Antonella, e non solo, la simpaticissima brociona Luisanna Messeri, dopo essere stata introdotta dalla canzoncina “Luisanna dai capelli rossi“, all’interno della sua rubrica del c’era una volta, quest’oggi propone un’altra ricetta del passato e della tradizione, una ricetta della famosa Petronilla, donna vissuta oltre un secolo fa. Prepariamo quindi le  melanzane in tortiera.

Ingredienti:

  • 6 melanzane lunghe, farina q.b, burro q.b, 1 pezzo di lesso già cotto, 50 g di grana, noce moscata, 3 uova, mezzo bicchiere di latte fresco, mezzo bicchiere di panna,un rametto di prezzemolo e di basilico, olio extravergine d’oliva, sale e pepe

pdc2

Tagliamo a fettine le melanzane, devono essere lunghe così si tagliano a rondelle, le mettiamo sotto sale per spurgarle e poi le asciughiamo bene. Quindi le passiamo nella farina e le friggiamo in olio di arachide. Tagliamo a tocchetti il lesso (se no lo abbiamo già cotto lo facciamo ricordando che per fare un buon brodo la carne va messa a cuocere in acqua fredda, con carota, cipolla, chiodi di garofano, pepe ecc, per fare invece la carne da mangiare, ossia il lesso, la carne va messa  in cottura quando l’acqua  bolle), lo tritiamo nel mixer, aggiungiamo una grattata di noce moscata, uniamo alla carne il formaggio grana,un pizzico di pepe e amalgamiamo tutto.

pdc1

Imburriamo una tortiera, foderiamo il bordo e i lati con le fette di melanzana, mettiamo sopra un po’ di composto di carne, facciamo un altro strato di melanzane e così via a piacere ultimando con uno strato di melanzane. In una ciotola rompiamo le uova, uniamo il latte o la panna (a seconda dei gusti) e mescoliamo, quindi versiamo tutto sulla torta e inforniamo a 180° per 35 minuti. Decoriamo con rametti di erbe aromatiche. Buon appetito!

pdc3

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter