La prova del cuoco – Puntata del 27/09/2014 – Ricetta della domenica, Natalia Cattelani, nonno&nipote.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 27 settembre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. La puntata è un collage di spazi con nuovi ricette condotti alternativamente da Marco Di Buono e Lorenzo Branchetti e dalle ricette migliori della settimana.

pdc3

Marco Di Buono è in compagnia di Annina Moroni, pronta per la sua ricetta della domenica. La cuoca eugubina oggi propone un gustoso primo piatto: i cannelloni alla spagnola.

Ingredienti:

  • 200 g di farina, 2 uova, 150 g di ricotta, 500 g di passata di pomodoro, 320 g di tonno in scatola, 50 g di capperi, 2 uova sode, 2 spicchi di aglio, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 peperoncino piccante, pangrattato e sale qb

Prepariamo la sfoglia per i cannelloni impastando le uova con la farina, poi tiriamo la sfoglia con l’apposita macchinetta (la nonna papera) o con il mattarello, ne ritagliamo dei quadrati 10×10 cm e li sbollentiamo in acqua bollente e salata e con un goccio di olio. Scoliamo nell’acqua fredda in modo da fermarne la cottura e asciughiamo bene.

pdc1

Per il ripieno in una ciotola mettiamo il tonno, i capperi che prima dissaliamo, le uova sode tagliate a pezzetti, la ricotta e amalgamiamo tutto. Prepariamo la salsa, quindi scaldiamo in una padella un goccio di olio con uno spicchio di aglio, uniamo la passata di pomodoro, un pizzico di peperoncino, di sale e facciamo cuocere qualche minuto. Su ogni quadrato di sfoglia mettiamo un po’ di ripieno fatto, chiudiamo formando i cannelloni e li disponiamo in una pirofila che prima ungiamo. Sopra mettiamo la salsa di pomodoro, spolveriamo di pangrattato e inforniamo a 180° per 10/15 minuti, comunque fino a quando non diventano ben coloriti. Buon appetito!

pdc2

Lorenzo Branchetti conduce lo spazio dedicato alla maestra in cucina che, come ormai da tradizione, quello della giornata del sabato è di Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia. La cuoca oggi propone un piatto classico della tradizione, il pollo alla cacciatora a modo mio con teglia di patate al forno.

pdc3

 Ingredienti:

  • 1 pollo ruspante, 1 bicchiere di vino bianco, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cipolla, 6 pomodorini maturi, erbe aromatiche (alloro, salvia, rosmarino), 1 spicchio di aglio, peperoncino, olio extravergine di oliva, sale, pepe, 1,5 kg di patate, 50 g di burro, 50 g di olio extravergine di oliva

Tagliamo il pollo a pezzi abbastanza piccoli, scaldiamo in una casseruola un filo di olio e lo facciamo ben rosolare, uniamo quindi i vari pezzi di pollo ruspante, alcuni senza pelle e altri con la pelle e lo facciamo rosolare a fuoco alto per sei minuti.

pdc1

Poi uniamo uno spicchio di aglio schiacciato, un pizzico di sale e di pepe, quindi uniamo il sedano, la carota e la cipolla tagliati finemente a pezzettini, aggiungiamo erbe aromatiche a piacere (alloro, salvia e rosmarino), sfumiamo con il vino e quando sarà evaporato uniamo i pomodori tagliati a pezzetti, copriamo e facciamo cuocere lentamente aggiungendo un goccio di acqua se necessario. Per le patate, facciamo un cerchio circolare sulle patate senza sbucciarle, le mettiamo in una pentola con l’acqua bollente a prelessare per 10-15 minuti, poi le mettiamo in acqua e ghiaccio per fermarne la cottura.

pdc2

Quindi le sbucciamo, le tagliamo a fettine, le insaporiamo con un pochino di burro ed erbette aromatiche, quindi le disponiamo in una pirofila, le saliamo e inforniamo a 180° per circa 30 minuti. Serviamo il pollo con le patate e buon appetito!

pdc1

Marco si ‘immerge‘ nel momento dedicato al dolce d’alta pasticceria, preparatoci dalle esperte mani del maestro del cioccolato Guido Castagna, che propone, per la gioia di tutti, un delizioso dolce al cioccolato e pistacchi di Bronte.

Ingredienti:

  • Per il biscotto: 105 g di tuorli ossia all’incirca 3 tuorli, 270 g di albumi, 75 g di zucchero, 90 g di burro, 260 g di cioccolato fondente al 64%
  • Per la mousse al cioccolato: 90 g di crema pasticcera, 90 g di panna, 150 g di cioccolato fondente, 225 g di panna semi montata
  • Per l’onda al pistacchio: 125 g di latte, 180 g di cioccolato bianco, 90 g di pasta al pistacchio, 6 g di burro di cacao, 5 g di colla di pesce, 250 g di panna liquida

Per il biscotto in una ciotola uniamo il burro ammorbidito con il cioccolato fuso, amalgamiamo con la frusta, poi uniamo uno alla volta i torli e continuiamo a lavorare bene il composto con la frusta. Uniamo quindi anche lo zucchero, gli albumi che prima montiamo a neve e mescoliamo bene.

pdc2

Otteniamo una specie di spuma che versiamo su una placca foderata con carta da forno e cuociamo in forno per 10-12 minuti a 150°. Facciamo la mousse al cioccolato e diluiamo la panna liquida con la crema pasticcera (quella classica), uniamo il tutto poco alla volta al cioccolato fondente fuso e amalgamiamo, alleggeriamo il tutto versando il composto nell’altra panna semi montata ed amalgamiamo bene. In uno stampo da plumcake in silicolone foderato con il cartoncino argentato da pasticceria per fare da base, mettiamo uno strato di mousse al cioccolato, sopra uno strato di biscotto, sopra altra mousse al cioccolato, un altro di biscotto, terminiamo con altra mousse. Lo mettiamo nell’abbattitore o nel freezer per un paio di ore.

pdc3

Prepariamo l’onda al pistacchio sciogliendo la colla di pesce nel latte leggermente tiepido, amalgamiamo la pasta al pistacchio col cioccolato bianco fuso, uniamo il latte con la colla di pesce, amalgamiamo e uniamo anche la panna liquida, continuando a mescolare e la mettiamo nel frigorifero per un’ora. Togliamo il dolce dall’abbattitore, lo versiamo e mettiamo sopra la crema ai pistacchi ad onda. Decoriamo con pezzetti di cioccolato e pistacchi. Buon appetito.

pdc1

Infine, dopo i tre spazi “nuovi” alternati dal meglio delle ricette delle ultime puntate, ecco Nonno&Nipote, ossia Augusto Tocci, lo gnomo per eccellenza, insieme a Lorenzo Branchetti. Augusto anche stavolta fa da Cicerone al giovane Lorenzo svelandogli i segreti del bosco. Oggi si parla di noci. Augusto passa i rassegna le proprietà delle noci, come quelle del mallo, che si usava già in antichità per curare tante malattie.Contengono tante proteine, grassi polinsaturi, omega3 e tanto altro. Adesso col mallo delle noci ancora acerbe si prepara il nocino. Si possono fare anche delle confetture. Spellate si mettono a bollire nell’acqua per 5 minuti, poi se ne fa uno sciroppo insieme a miele e acqua. Oppure possiamo pestare delle noci nel mortaio con un po’ di prezzemolo, mettiamo un pizzico di sale, uniamo alle uova sbattute e facciamo una bella frittata di gherigli.

pdc1

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter