La prova del cuoco – Puntata del 13/10/2014 – Sfida in famiglia, ricette di Spisni, Mainardi e Marco Bianchi.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 13 ottobre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con Marco in compagnia di Marco Bianchi, che oggi consiglia un’alternativa al sale per insaporire i piatti: usiamo un insaporitore giapponese, un insieme di sesamo (16 cucchiai che facciamo tostare e poi frulliamo) e giusto un pizzico di sale. La sigla ed ecco Antonella, i saluti iniziali e accanto a lei c’è già Beppe Bigazzi pronto per la sua rubrica La conoscenza fa la differenza.

pdc2

Oggi ci parla di erbe aromatiche, di cui ne esistono centinaia di tipi. Beppe parla di salvia, rosmarino e prezzemolo. I primi due ideali per arrosti, il prezzemolo fa molto bene alla salute ed è indicato anche pre prevenire diverse malattie. Possiamo prendere delle fette di pane, mettiamo sopra un po’ di prezzemolo pestato con l’olio e otteniamo un’ottima merenda.

pdc1

Anna Moroni è pronta adesso a smettere i panni di cuoca per indossare quelli del giudice della rubrica della Sfida in famiglia, che oggi vede confrontarsi, per la tradizione e la innovazione, madre e figlia, Cristina e Jessica di Livorno. Il tema del giorno è il lesso del giorno dopo. La madre propone il lesso rifatto con patate, la figlia invece presenta le polpette fritte con lesso e patate.

pdc3

Due piatti semplici ed immediati: se la madre ripassa in padella il lesso sfilacciato con delle patate tagliate a tocchetti e la salsa di pomodoro, con soffritto e aromi vari, la figlia frulla un pezzo di lesso rimasto, lo mette in una ciotola, unisce delle patate lessate e schiacciate, due manciate di parmigiano, un po’ di prezzemolo tritato al coltello, una gratttata di noce moscata e un uovo e amalgama tutto. Forma delle polpette che passa nella farina, uovo sbattuto e pangrattato e le frigge servendole poi con un’insalatina verde. Anna osserva, assaggia e assegna la vittoria alla figlia.

pdc1

La cucina della pasta fresca ha un nome: Alessandra Spisni, che si scatena sulle note della mazurka che la introduce. Alessandra oggi prepara i ravioli rossi al gorgonzola con salsa rustica.

Ingredienti:

  • 450 g di farina da sfoglia, 4 uova , un cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro, 200 g di ricotta, 200 g di gorgonzola dolce, 100 g di mascarpone, 150 g di cipolle, 150 g di pancetta, 150 g di pomodori rossi, sale e pepe qb

Iniziamo a fare la sfoglia per i ravioli, mettiamo sulla spianatoia la farina, facciamo la classica fontana e mettiamo al centro un cucchiaio abbondante di concentrato di pomodoro, rompiamo le uova e con una forchetta iniziamo a mescollare, poi lavoriamo energicamente l’impasto fino a quando non diventa omogeneo e compatto, copriamo con la pellicola e lo lasciamo riposare.

pdc2

In una terrina mettiamo il mascarpone, la ricotta e il gorgonzola e amalgamiamo bene. Tiriamo la sfoglia con il mattarello, la tagliamo a metà, mettiamo il composto di formaggi in un sacco a poche e ne facciamo dei piccoli mucchietti distanziati l’uno dall’altro su una parte di sfoglia, copriamo con l’altra metà della sfoglia, picchiettiamo bene con le mani per far uscire tutta l’aria tra un raviolo e l’altro e li ritagliamo con l’apposita rotella, qundi li lasciamo riposare qualche minuto, poi li lessiamo in acqua bollente e salata.

pdc1

In una padella scaldiamo un goccio di olio, uniamo a rosolare le cipolle tagliate finemente, lasciamo appassire e poi aggiungiamo  la pancetta e i pomodori, saliamo, pepiamo e facciamo cuocere qualche minuto a fiamma media, poi semicopriamo e lasciamo cuocere altri dieci minuti. Scoliamo i ravioli, li condiamo con la salsa fatta e buon appetito.

pdc3

Facciamo il giro del mondo con il simpaticissimo Andrea Mainardi, che oggi ci porta nel sud dell’Asia e ci prepara uno snack molto diffuso in quei posti. si possono trovare in India, in Pakistan, in Nepal ed anche in Bangladesh. Fanno parte del cosiddetto “cibo di strada” e sono particolarmente stuzzicanti. Prepariamo quindi la samosa, ossia dei triangolini di pasta fritti con ripieno di verdure.

pdc3

Ingredienti:

  • Per la pasta: 200 g di farina, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, acqua q.b.
  • Per il ripieno: 2 patate, 150 g di piselli, 2 carote, 2 zucchine, 1 cipolla, 1 piccola radice di zenzero, 1 mazzetto di coriandolo fresco, 1 peperoncino rosso fresco, cumino in polvere q.b., olio extravergine di oliva q.b., sale e pepe q.b.
  • Per il chutney: 1 cipolla rossa, 1 mela renetta, 1 bacca di ginepro, 1 chiodo di garofano, 100 g di zucchero di canna, 20 ml di aceto di mele
  • Inoltre: 1 litro di olio di semi di girasole

pdc1

Iniziamo dfacendo la sfoglia per i triangolini di pasta e quindi impastiamo la farina con l’olio, il sale e l’acqua, poi facciamo riposare il composto per un’ora. Lessiamo le patate in acqua salata, quindi le sbucciamo e le  tagliamo a cubetti. Peliamo e tagliamo a epzzetti le carote e le zucchine.  In una padella scaldiamo un goccio di olio e uniamo a  soffriggere la cipolla tagliata a julienne, quindi aggiungiamo i piselli, le carote, le zucchine e le patate, insaporiamo unendo il peperoncino, il cumino, il coriandolo e lo zenzero grattugiato, saliamo, pepiamo e facciamo cuocere il tutto per 10 minuti, poi lasciamo raffreddare.

pdc2

Stendiamo la pasta, ne ricaviamo dei dischetti di circa 10 cm di diametro, li farciamo con il ripieno di verdure e chiudiamo come fossero dei coni, sigillandone bene le estremità. Li friggiamo ad immersione nell’olio di girasole. Li serviamo con una salsa fatta  mettendo in un vasetto da conserva la cipolla tritata, la mela tagliata a cubetti, l’aceto, lo zucchero e le spezie e cuocendo a calore moderato per un’ora in una casseruola colma di acqua. Buon appetito!

pdc4

Antonella raggiunge ora il maestro in cucina di oggi, Marco Bianchi, che ci insegna a confezionare dei piatti vegetariani, che fanno bene alla salute. Marco propone i timballini di riso integrale al pesto verde con pomodorini.

Ingredienti:

  • 320 g di riso integrale, 400 g di cimette di broccolo siciliano, 1 mazzetto di basilico fresco, 400 g di pomodorini ciliegia, 1 spicchio di aglio, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale q.b.

pdc1

Tagliamo i pomodorini in quattro e li soffriggiamo in una padella antiaderente con l’aglio, poca acqua e un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Cuociamo il riso in una pentola in acqua bollente e leggermente salata unendo, a circa dieci minuti prima del termine della cotrtura del riso, anche le cimette di broccolo.

pdc2

Scoliamo il riso, frulliamo nel mixer le cimette di broccolo (ne teniamo qualcuna da parte intera) con il basilico e tre cucchiai di olio. Condiamo il riso con la salsa ottenuta, con un copppapasta ne formiamo dei timballini che guarniamo con i pomodorini saltati e le cimette di broccolo intere. Buon appetito.

pdc3

Lotteria Italia: vincono 10mila euro i biglietti

  • A 121563
  • I 032818

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter