La prova del cuoco – Puntata del 25/10/2014 – Frizzi e Pani ai fornelli, ricetta della domenica, Natalia Cattelani, nonno&nipote, Milone e tata Francesca..

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 25 ottobre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Anteprima con Marco Di Buono e Lorenzo Branchetti che assistono al Provino in diretta di un’aspirante concorrente, oggi la signora Marisa Lenzi, maestra elementare in pensione di Montecatini Terme.

pdc1

Si diletta proponendo i garganelli alla zucca, mandorle e taleggio. Lessiamo i garganelli per circa 6/7 minuti, sciogliamo in una pentola un po’ di burro, uniamo due manciate di mandorle sgusciate e le facciamo tostare. Quindi uniamo la polpa di una zucca tagliata a dadini, saliamo, pepiamo e facciamo cuocere per circa 8 minuti in modo che la zucca si sciogla un po’. Scoliamo i garganelli nel sugo, mantechiamo e infine uniamo del taleggio fatto a pezzettini, amalgamiamo e …buon appetito.

pdc2

La breve sigla del sabato ed ecco subito Antonella pronta per la gara dei cuochi. Assisititi dai cuochi Riccardo Facchini e Marco Parizzi, abbiamo oggi Fabrizio Frizzi contro Massimiliano Pani Tra risate e racconti si arriva al termine della gara che vede la vittoria con il 73% di preferenze della squadra del pomodoro.

pdc3

Lorenzo Branchetti è in compagnia del re dei panini, Christian Milone, che anche oggi ci prepara qualche sua creazione. Per il primo panino tagliamo il pane a metà e lo farciamo una parte con della cicoria spadellata con l’anduja e delle fettine di lardo colonnarto e mettiamo in forno per qualche secondo, mentre l’altra parte spalmiamo del gorgonzola.

pdc4

Uniamo poi le due parti. Per il secondo panino tagliamo il pane a metà, lo uniamo leggermente, farciamo con delle puntarelle romane fatte andare in padella con qualche alice e uno spicchio di aglio, qualche pomodorino semisecco, dei pezzettini di provolone, chiudiamo ed è pronto.

pdc5

Suona la campanella, c’è Tata Francesca e anche Marco Di Buono. E’ quindi il momento della merenda, e la tata ce ne consiglia una molto gustosa e salautare per tutti i bambini, ma non solo. La merenda è un pasto spesso molto bistrattato, invece non va bene, è un pasto importante come gli altri. Oggi prepariamo delle barrette ai cereali.

Ingredienti:

  • 100 g di cereali a piacere, quelli avanzati della colazione, 20 g di riso soffiato, 90/100 g di miele, 30 g di zucchero di canna, un cucchiaio di farina, una mela

pdc2

Queste barrette fanno molto bene in quanto sono ricche di fibre, hanno tanta vitamina B ed E, e contengono diversi minerali come il potassio, calcio, ferro e magnesio. Laviamo la mela, la teniamo con la buccia e la tagliamo a dadini. In un pentolino a fuoco molto basso mettiamo il miele, lo zucchero di canna e amalgamiamo facendo sciogliere lo zucchero, quindi uniamo i cereali, il riso soffiato,  amalgamiamo, uniamo i cubetti di mela che prima mettiamo ad essiccare in forno a 80° per 2/3 ore, amalgamiamo tutto. Versiamo il composto su una placca foderata con carta da forno, schiacciamo bene e inforniamo a forno già caldo a 180° per 10/12 minuti. Spezzettiamo ottenendo delle barrette. Buon appetito.

pdc1

Lorenzo Branchetti conduce lo spazio dedicato alla maestra in cucina che, come ormai da tradizione, quello della giornata del sabato è di Natalia Cattelani, per la rubrica Cucina in famiglia. La cuoca oggi propone degli invitanti e curiosi tortini di tacchino con funghi e cipolla.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 250 g di farina, 120 g di acqua, 80 g di olio di semi, un cucchiaino di lievito, sale
  • Per il ripieno: 250 g di funghi misti, 100 g di petto di tacchino, 100 g di panna liquida, 50 g di pancetta affumicata, 1 cucchiaio di amido di mais, 1 cipolla, 1 carota, sale e pepe

pdc1

In una padella antiaderente scaldiamo un goccio di olio poi uniamo a rosolare la cipolla e la carota tagliate a pezzettini piccoli,poi uniamo la pancetta affumicata tagliata a listarelle e il petto di tacchino tagliato a dadini, saliamo, pepiamo e continuiamo a rosolare tutto, infine uniamo i funghi misti tagliuzzati, amalgamiamo e facciamo cuocere qualche minuto. In un altro pentolino per l’altro impasto scaldiamo l’acqua con l’olio di semi, in una ciotola mettiamo la farina, un pizzico di sale, un po’ di lievito per torte salate, mescoliamo e  uniamo l’acqua calda con l’olio, impastiamo tutto ottenendo un composto bello morbido che poi stendiamo e ne ricaviamo dei cerchietti.

pdc2

Alla panna liquida uniamo un cucchiaio di amido di mais e mescoliamo a freddo. Versiamo nella padella del composto di funghi e amalgamiamo creando così una salsina con tutto il resto. Imburriamo degli stampini rotondi, come quelli da muffin, li foderiamo con un dischetto di pasta fatto, riempiamo ognuno con qualche cucchiaio di composto di funghi, chiudiamo con un altro dischetto di sfoglia, chiudiamo i bordini, bucherelliamo e inforniamo a 180° per 20 minuti. Buon appetito.

pdc3

Come ogni sabato che si rispetti non può di certo mancare l’angolo del dolce, ed oggi ritroviamo Michel Paquier, pasticcere francese che dopo aver fatto esperienze in vari paesi del mondo si è stabilito a Genova. Oggi Michael prepara un classico dolce francese, l’isola galleggiante.Facciamo la meringa alla francese e montiamo nella planetaria 250 g di albumi, versiamo piano piano 80 g di zucchero e lasciamo amalgamare tutto. Facciamo una crema inglese mettendo in un pentolino mezzo litro di latte con una bacca di vaniglia e facciamo scaldare,in una ciotola mescoliamo 6 tuorli e  70 g di zucchero e una bacca di vaniglia, uniamo al latte e facciamo cuocere per un minuto.

pdc2

Facciamo un caramello amalgamando sul fuoco lo zucchero, 250 g, con della panna già calda, 250 g. Imburriamo e spolveriamo con lo zucchero degli stampi in silicone, li farciamo con la meringa francese e inforniamo a 100° per 10/12 minuti. Alla base del dolce versiamo la crema inglese che deve essere pittosto densa, appoggiamo sopra le meringhe e decoriamo con il caramello. Guarniamo con mandorle tostate. Buon appetito.

pdc1

Ecco ora Nonno&Nipote, ossia Augusto Tocci, lo gnomo per eccellenza, insieme a Lorenzo Branchetti. Augusto anche stavolta fa da Cicerone al giovane Lorenzo svelandogli i segreti del bosco. Oggi Augusto parla di funghi chiamati “trombette dei morti”. Il nome  deriva dal colore nero fumo che li caratterizza, sono lontani parenti dei più conosciuti galletti, crescono nei mesi di ottobre/novembre e sono chiamati anche “tartufi dei poveri” perché, se si fanno essiccare e si riducono in polvere diventano un condimento gustoso e profumato per la pasta e il risotto.

pdc6

Marco Di Buono è in compagnia di Annina Moroni, pronta per la sua ricetta della domenica. La cuoca eugubina oggi propone un piatto completo: la ciambella di spinaci con polpettine di pollo al prosciutto.

Ingredienti:

  • Per la ciambella: 1 kg di spinaci, 250 g di latte, 250 g di panna, 50 g di burro, 50 g di farina, 3 uova, 3 cucchiai di grana, sale e pepe
  • Per le polpettine di pollo: 300 g di petto di pollo macinato, 200 g di ricotta, 1 uovo, 40 g di grana grattugiato, 30 g di pangrattato, noce moscata, 80 g di prosciutto crudo, vino bianco qb, 2 foglie di salvia, olio extravergine di oliva, sale

pdc1

Lessiamo gli spinaci in pochissima acqua. Prepariamo la besciamella quindi scaldiamo il latte in un pentolino con un pizzico di sale e di noce moscata, in un altro tegame sciogliamo il burro, uniamo la farina e facciamo il classico roux, quindi uniamo il latte caldo, mescoliamo facendo cuocere e otteniamo la besciamella che poi lasciamo raffreddare. Strizziamo gli spinaci e li sminuzziamo con la mezzaluna. In una ciotola mettiamo i rossi delle uova, uniamo  la panna, il formgaggio grana la besciamella, sale e pepe e amalgamiamo tutto, poi uniamo gli spinaci. In un’altra mettiamo gli albumi e uniamo un pizzico di sale, quindi con una frusta li montiamo a neve. Li uniamo al composto di tuorli e amalgamiamo tutto dal basso verso l’alto. Versiamo il composto in una tortiera da ciambellone ben imburrata e cuociamo in forno a bagnomaria, mettendo la tortiera sopra ad una pentola piena d’acqua, a 180° per 35/40 minuti. E’ cotta quando toccandola con il dito farà resistenza.

pdc2

Facciamo ora le polpette e mettiamo in una ciotola il macinato di pollo, la ricotta, un goccio di olio, un pizzico di sale e di noce moscata, il grana e amalgamiamo tutto, facciamo delle polpettine con il composto, le passiamo nel pangrattato e le mettiamo ognuna sopra a una fettina di prosciutto crudo, poi chiudiamo ad involtino.

pdc3

Cuociamo in padella con un goccio di olio ben caldo e una foglia di salvia, le facciamo sigillare, sfumiamo con il vino bianco e le facciamo cuocere qualche minuto. Tagliamo quindi lo sformato di spinaci a fettine e lo serviamo con le polpettine. Buon appetito.

pdc4

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter