La prova del cuoco – Puntata del 10/11/2014 – Sfida in famiglia, ricette di Spisni, Mainardi e Marco Bianchi.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 10 novembre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Breve anteprima con Marco in compagnia di Marco Bianchi, che oggi consiglia come ovviare l‘intollerenza al lattosio, ossia abbondare nella dieta con sesamo, broccoli e in alternativa verdure di colore verde. Ad esempio un bicchiere di dose di carciofi equivale all’assunzione di un bicchiere di latte. La sigla ed ecco Antonella, i saluti iniziali e accanto a lei c’è già Beppe Bigazzi pronto per la sua rubrica La conoscenza fa la differenza. Oggi Beppe ci parla di grassi in cucina, quindi olio, lardo, burro, strutto e margarina, ossia tutti i grassi tranne l’olio di oliva. Ricordiamoci che gli olii sono buoni quando derivano da spremitura meccanica e non attraverso processi chimici.

pdc1

Anna Moroni è pronta adesso a smettere i panni di cuoca per indossare quelli del giudice della rubrica della Sfida in famiglia, che oggi vede confrontarsi, per la tradizione e la innovazione, madre e figlia, Angela e Alessia di Firenze. Il tema del giorno è la zucca. La madre propone gli gnocchi di zucca con burro e salvia, la figlia invece presenta le vellutata di zucca con pancetta. La madre cuoce la polpa di zucca al forno, poi la passa al mixer, poi aggiunge farina, noce moscata, parmigiano, un rosso d’uovo e impasta tutto ottenendo poi gli gnocchi, che lessa e condisce con burro e salvia. La figlia, invece, cuoce la zucca in padella insieme ad una patata tagliata a cubetti, insieme a un porro tagliato a rondelle e rosolato in padella, un pizzico di sale e un dado vegetale, un bicchiere di acqua e una macinata di pepe bianco e fa cuocere il tutto per 10 minuti, poi frullla tutto ad immersione. Serve la vellutata con la pancetta tagliata a listarelle e soffritta in padella e con fettine di pane tostato in padella. Anna osserva, assaggia e assegna la vittoria alla figlia.

pdc2

La cucina della pasta fresca ha un nome: Alessandra Spisni, che si scatena sulle note dell’ormai classico balletto che la introduce. Alessandra oggi prepara un primo piatto classico dell’autunno: i pollicioni con ripieno di noci e olive nere.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 4 uova , 400 g di farina da sfoglia, 10 g di patè di olive nere, 300 g di ricotta romana, 60 g di noci tritate, 100 g di grana grattugiato, 1 uovo, noce moscata q.b.
  • Per condire: 200 g di olive nere cotte al forno denocciolate, 150 g di burro, pepe macinato fresco, maggiorana fresca , sale q.b.

pdc1

Facciamo il ripieno mettendo in una ciotola la ricotta, le noci tritate,  il parmigiano reggiano grattugiato, un uovo, il sale e un’abbondante grattugiata di noce moscata, quindi amalgamiamo bene tutto e mettiamo in un sacco a poche.

pdc2

Facciamo la sfoglia impastando la farina con le uova e  aggiungendo 10 g di paté di olive nere per ogni uovo, quindi la tiriamo con il mattarello dello spessore da tagliatelle e pieghiamo a metà la sfoglia sul tagliere. Con un coppapasta lasciamo i segni dei cerchi sulla metà della sfoglia che rimane sul tagliere, farciamo ogni cerchio con il ripieno alle noci, li copriamo con l’altra mezza sfoglia e pieghiamo bene i bordi di ogni pollicione per far uscire l’aria. Tagliamo con il coppapasta il pollicione e ripassiamo i bordi con i rebbi di una forchetta. Lessiamo i pollicioni in acqua bollente e salata.

pdc4

Per la salsa frulliamo nel mixer le olive nere denocciolate, il burro, sale, pepe e maggiorana e un goccio di acqua di cottura della pasta. Scoliamo i pollicioni e li condiamo con il sugo fatto. Buon appetito.

pdc3

Facciamo il giro del mondo con il simpaticissimo Andrea Mainardi, che oggi ci porta in Francia, per preparare il coq au vin, un piatto squisito, tipico della tradizione culinaria della nazione. La leggenda narra che venne servito a Giulio Cesare durante la conquista della Gallia. Un piatto sostanzioso, di grande presenza e davvero gustoso! Prepariamo quindi il pollo al vino.

pdc2

Ingredienti:

  • 500 g di petto di pollo intero, 100 g di cipolline pelate, 200 g di funghi champignons, 1 spicchio di aglio, 50 ml di Brandy, 10 g di farina, 200 ml di brodo di pollo, 100 g di lardo a fette, 4 panini arabi, olio extravergine di oliva q.b.
  • Per la marinatura: 1 l di vino rosso, 1 cipolla media, 1 costa di sedano, 2 carote, 1 rametto di rosmarino, 1 rametto di timo, 1 mazzetto di dragoncello, pepe nero in grani q.b.

pdc3

Tagliamo il petto di pollo a cubetti e lo mettiamo in una ciotola a marinare con il vino, sedano, carote e cipolla tagliate grossolanamente, le erbe fresche e il pepe in grani e lasciamo riposare per almeno una notte in frigorifero. Poi togliamo il polllo dalla marinatura e lo asciughiamo bene.

pdc1

Passiamo i cubetti di pollo nella farina e li mettiamo a rosolare in una padella con un goccio di olio extravergine di oliva, quindi sfumiamo con il brandy, uniamo i funghi tagliati a pezzetti, l’aglio, le cipolline, le verdure e le erbe della marinatura e copriamo con il brodo. Facciamo cuocere  a fuoco lento per 30 minuti. Tagliamo il pane a fette, lo mettiamo in forno a 160° per 20 minuti per farlo diventare croccante, farciamo le fette di pane con il lardo e il composto di pollo. Buon appetito.

pdc4

Antonella raggiunge il maestro in cucina di oggi, Marco Bianchi, che ci insegna a confezionare una ricetta genuina e salutare, per la sua rubrica dedicata alla cucina della salute, che spesso vede protagonisti dei piatti vegetariani. Marco propone le polpette di quinoa e lenticchie al curry.

pdc3

Ingredienti:

  • Per le polpette: 100 g di lenticchie prelessate, 250 g di quinoa, ½ cipolla rossa, 1 spicchio di aglio, 80 g di pane grattugiato integrale, 5 cucchiai di olio di semi di mais, curry in polvere q.b., sale e pepe q.b.
  • Per la salsa verde: 200 g di yogurt greco magro, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 mazzetto di prezzemolo fresco, sale q.b.
  • Inoltre: 1 patata dolce americana.

pdc1

Lessiamo la quinoa in doppia acqua rispetto alla sua quantità. Lessiamo le lenticchie, le mettiamo in una ciotola insieme alla quinoa; uniamo il pane grattugiato, l’olio di semi di mais, il curry a piacere, sale e pepe quanto basta, la cipolla tagliata finemente e mescoliamo il tutto, quindi frulliamo il composto, lo lavoriamo con le mani e formiamo delle polpette che mettiamo su una teglia ricoperta con un foglio di carta da forno.

pdc2

Con l’aiuto di una mandolina tagliamo la patata dolce in modo da ricavare delle fette sottili che mettiamo nella teglia con le polpette. Cuociamo in forno a 200° per 20 minuti. Facciamo quindi la salsa verde: mettiamo in una ciotola lo yogurt con il prezzemolo tritato finemente, l’olio extravergine, un pizzico di sale, amalgamiamo e frulliamo ad immersione fino ad ottenere una salsa omogenea. Condiamo le polpette con la salsa verde e serviamo con le chips di patata dolce. Buon appetito.

pdc4

Lotteria Italia: vincono 10 mila euro i biglietti:

  • L 137742 (raddoppia la vincita)
  • I 042297

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter