La prova del cuoco – Puntata del 13/11/2014 – “Campanile italiano”, dolce di Anna Moroni e tante altre ricette.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 13 novembre 2014, con Antonella Clerici.

t1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

t1

Nell’anteprima Anna Moroni consiglia come fare la crema con la farina di mandorle, il frangipane, una crema da mettere sopra ad una qualsiasi frolla. Amalgamiamo 2 rossi d’uovo con 120 g di zucchero e 120 g di farina di mandorle, quindi uniamo 2 albumi ben montati a neve, amalgamiamo dal basso verso l’alto e otteniamo così la crema. La sigla, ecco Antonella, i saluti iniziali e la nostra conduttrice vuole mettere a tacere qualcuno che parla solo per far prendere aria alla bocca sottolineando come il cuoco sia il programma più visto della fascia da ben 15 anni, tranne l’edizione che lei non condusse, e come ogni giorno raggiunga i 2,5 e punte di oltre 3 milioni di telespettatori. Un grande successo, rimarcato anche dalla mole di carico pubblicitario che contiene.

t2

Detto questo, raggiunge Beppe Bigazzi, pronto a raccontare una nuova sfida del campanile italiano. Oggi abbiamo gli sfidanti del Veneto, di Portobuffolè, provincia di Treviso, con zio e nipote, Marco e Amos che preparano la faraona con lardo e chiodini e il risotto col radicchio di Treviso, luganiga e formaggio. A sfidarli i campioni dell’Abruzzo, di Alba Adriatica, con i fratelli Massimiliano e Dalida che preparano invece le polpette cacio e ovo e le linguine con uova di pesce, bottarga e pecorino.Beppe e Antonella si alternano nelle due cucine, il primo per seguirne i procedimenti e passare i rassegna i prodotti tipici delle due località, Antonella invece per chiacchierare e conoscere i concorrenti. Il verdetto della sfida spetta al televoto da casa, che decreta che si confermano campioni i concorrenti dell’Abruzzo, con il 51% di preferenze, quindi per un pelo.

t3

La cucina della pasta fresca ha un nome: Alessandra Spisni, che si scatena sulle note dell’ormai classico balletto che la introduce. Come noto ad Alessandra piace mangiare, e bene, e di certo non ci prepara un piatto dietetico, ma un bel piatto godurioso,consistente e anche molto allegro da vedere, questi infatti sono gli ingredienti di grande successo della simpaticissima cuoca che questa volta propone le  pappardelle verdi con funghi e castagne.

Ingredienti:

  • Per la pasta: 400 g di farina da sfoglia, 3 uova , 50 g di spinaci cotti
  • Per la salsa: 1 carota, mezza costa di sedano, 1 cipollina bianca, 100 g di lardo affettato sottile, 400 g di funghi misti di coltura, 200 g di castagne bollite, 100 g di burro, timo fresco q.b., 1 bicchierino di grappa, olio extravergine d’oliva, sale q.b.

t2

Facciamo la classica sfoglia, questa volta verde, impastando la farina con le uova e gli spinaci lessati, strizzati e tritati, otteniamo quindi il panetto che stendiamo col mattarello, ne ricaviamo le pappardelle che poi lessiamo in acqua bollente e salata.Per la salsa tagliamo a dadini piccoli sedano, carota e cipolla, mentre il lardo lo tagliamo a striscioline. In una padella con un goccio di olio facciamo rosolare il lardo, quindi uniamo i dadini di sedano, carota e cipolla, uniamo poi i funghi che prima laviamo, priviamo del gambo finale e tagliamo a fettine, il timo, saliamo, pepiamo e facciamo cuocere con il coperchio per dieci minuti.

t1

Peliamo le castagne, le riduciamo a briciole grosse e le rosoliamo in una padella con il burro fuso ben caldo, poi sfumiamo con la grappa e la lasciamo evaporare. Scoliamo le pappardelle e le condiamo con il composto di funghi e con quello di castagne, Serviamo spolverando di grana. Buon appetito.

t3

Oltre ai Dolci dopo il Tiggì, anche i dolci del mattino: a fare un suo dolce è Anna Moroni, che propone un altro esperimento della sua pasticceria casalinga, uno “facile facile“. Oggi ci prepara il budino allo zafferano.

Ingredienti:

  • 280 g di farina, 2 cucchiaini di lievito, 240 g di burro, 240 g di zucchero, 2 bustine di zaffferano, 30 ml di rhum bianco, 4 uova, 1 noce di burro, farina per lo stampo, 100 g di zucchero, acqua qb

c1

Lavoriamo, con le fruste elettriche, il burro ammorbidito con lo zucchero; uniamo le uova e montiamo ancora. Sciogliamo lo zafferano nel rum. Setacciamo la farina ed uniamo il lievito; incorporiamo al composto di uova e burro e frustiamo ancora. Infine, uniamo il rum allo zafferano. Trasferiamo nello stampo, che mettiamo all’interno di una teglia piena di acqua. Inforniamo per 1 ora e 10 minuti a 180°. Prepariamo, intanto, il caramello, mettendo in un pentolino lo zucchero con un goccio d’acqua. Lasciamo cuocere finchè non imbiondisce. Sformiamo il budino e versiamo sopra il caramello.

c212

La rossa preferita di Antonella, e non solo, la simpaticissima brociona Luisanna Messeri, introdotta dalla canzoncina “Luisanna dai capelli rossi“, all’interno della sua rubrica del c’era una volta, quest’oggi propone un’altra ricetta della tradizione, una ricetta della famosa Petronilla, donna vissuta oltre un secolo fa. Prepariamo quindi la torta di formaggi.

t2

Ingredienti:

  • Per la pasta brisè: 250 g di farina, 125 g di burro freddo a pezzetti, 1 pizzico di sale, 4 cucchiaiate di acqua gelata, 2 tuorli d’uovo
  • Per il ripieno: 400 g di ricotta, 300 g di robiola, 60 g di farina, 4 uova, 2 porri, 300 g di zucca gialla
  • Anora: burro per la teglia, timo fresco, sale e pepe nero

Prepariamo la pasta brisè impastando nel mixer la farina con il burro,l’acqua e un pizzico di sale e due tuorli d’uovo se occorrono, poi ottenuto il panetto lo mettiamo a riposare nel frigorifero. Per il ripieno, sempre nel mixer, mettiamo la ricotta, la robiola, le uova intere e la farina e frulliamo amalgamando tutto, salando, pepando e unendo anche un po’ di timo.  Tagliamo la zucca a dadolini e la facciamo appassire in padella con un goccio di olio, stessa cosa facciamo per i porri che tagliamo a rondelle e passiamo in padella con l’olio.

t3

Stendiamo la brisè col mattarello, imburriamo bene una tortiera e la foderiamo con la pasta brisè, mettiamo sopra la crema di formaggi (se vogliamo il buco in mezzo mettiamo al centro un coppapasta)e inforniamo per 50 minuti a 180°. Una volta cotta mettiamo al centro del buco  le verdure stufate (porri e zucca) Ora non ci resta che mangiarla…

t1

Lotteria Italia: vincono 10 mila euro i biglietti:

  • E 225617 (raddoppia la vincita)
  • G 228349

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter