La prova del cuoco – Puntata del 24/11/2014 – Sfida in famiglia, ricette di Spisni, Mainardi e Marco Bianchi.

La prova del cuoco“: la diretta e le ricette della puntata del 24 novembre 2014, con Antonella Clerici.

pdc1

Ogni giorno, puntualissimo a mezzogiorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quindici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. Anteprima con Marco Bianchi che consiglia per le persone celiache di utilizzare l’amaranto, poi la sigla introduce Antonella con in dono dal pubblico un bellissimo mazzo di fiori, i saluti iniziali e subito c’è Beppe Bigazzi pronto per la sua rubrica La conoscenza fa la differenza.

pdc1

Beppe parla di pesce, e di speci in via di estinzione, ad esempio il tonno, che viene sempre meno prodotto. Consiglia di utilizzare un pesce come la verdesca. Ci sono tantissimi produttori di tonno che non osservano le norme e producono il pesce impropriamente. Il rischio è che sparisca una specie animale, e quando questo succede è per sempre. C’è poi lo sgombro, un grande pesce sia fresco, che al naturale che sott’olio. Se consumiamo il tonno in scatola dobbiamo fare ben attenzione.

pdc2

Anna Moroni è pronta per svestire i panni di cuoca e indossare quelli di giudice della rubrica Sfida in famiglia che vede confrontarsi due parenti, di differente generazione, intenti a proporre un piatto con gli stessi ingredienti, ma l’uno basato sulla tradizione e l’altro sull’innovazione. Abbiamo oggi a sfidarsi, sul tema del radicchio, la madre, Graziella, e la figlia, Francesca, di Pianello, provincia di Piacenza.

pdc3

La madre propone le crepes con radicchio e taleggio, la figlia i fusilli con radicchio e fonduta di taleggio. La madre per l’impasto delle crepes amalgama 1 uovo, 200 g di farina, sale e pepe qb, latte e amalgama tutto. Fa la fonduta scaldando il latte e unendo il taleggio tagliato a pezzetti. In un’altra padella fa rosolare dello speck tagliato a cubetti, poi unisce il radicchio tagliato a pezzetti e della fontina tagliata a cubetti e fa stufare tutto, unendo poi anche lo speck e amalgama. Cuoce quindi l’impasto fatto a mestolate in una padella antiaderente. Farcisce le crepes con il composto fatto, le chiude a mezzaluna e le mette a ripassare in forno, a 180°, fino a farle dorare.

pdc4

Francesca, invece, taglia il radicchio a pezzetti e lo stufa in padella con una noce di burro,salando e pepando, in un’altra padella scalda un bicchiere di latte e unisce il taleggio a pezzetti. Lessa i fusilli, li scola e li condisce con il radicchio e la fonduta fatta. Impiatta guarnendo con delle foglie di radicchio fresco. Anna assegna la vittoria al piatto della figlia.

pdc5

La cucina della pasta fresca ha un nome: Alessandra Spisni, che si scatena sulle note dell’ormai classico balletto che la introduce. Come noto, ad Alessandra piace mangiare, e bene, e di certo non ci prepara un piatto dietetico, ma un piatto godurioso, consistente e anche molto allegro alla presentazione, questi infatti sono gli ingredienti di grande successo della simpaticissima cuoca, che questa volta propone il pasticcio di tagliatelle gratinate.

Ingredienti:

  • 350 g di sfoglia, 300 g di carne di manzo macinata, 1 piccola carota , 1 piccola costa di sedano , 1 cipolla, 1 cucchiaio raso di strutto, vino rosso q.b., 200 g di piselli , 200 g di passata di pomodoro, 50 g di strutto, 1 l. di latte, 60 g di farina, 90 g di burro, grana grattugiato, noce moscata, sale e pepe

pdc2

Prepariamo le tagliatelle nel classico modo, quindi impastiamo la farina con le uova, tiriamo la sfoglia col mattarello e ne ritagliamo le tagliatelle. Prepariamo il ragù, in una padella sciogliamo lo strutto, uniamo sedano, carota e cipolla tritati al coltello, facciamo soffriggere, quindi aggiungiamo la carne macinata, saliamo, pepiamo e facciamo cuocere a fiamma vivace mescolando continuamente, sfumiamo con il vino rosso, uniamo i piselli,  il pomodoro e facciamo cuocere per circa 30 minuti a fiamma bassa, aggiungendo eventualmente poca acqua per volta.

pdc3

Facciamo la besciamella amalgamando la farina al burro fuso, otteniamo il classico roux a cui uniamo il latte caldo e cuociamo. Lessiamo le tagliatelle, le scoliamo e le condiamo col sugo fatto. Ne versiamo parte in una teglia, sopra mettiamo uno strato di besciamella, mettiamo sopra le altre tagliatelle e ultimiamo con la besciamella. Spolveriamo con abbondante grana grattugiato e inforniamo a gratinare a 180°. Buon appetito.

pdc1

Facciamo il giro del mondo con il simpaticissimo Andrea Mainardi, che oggi però ci propone il tipico sushi giapponese ma rivisitato completamente e italianizzato. Prepariamo quindi il sushi all’italiana.

Ingredienti:

  • Per il sushi “verde”: 8 coste grandi, 100 g di riso, 1 fetta di prosciutto di Praga (spessa 2 cm), 200 g di formaggio spalmabile, 2 barbabietole precotte, sale q.b.
  • Per il sushi “rosa”: 8 fette di mortadella, 100 g di riso, 200 g di gorgonzola al mascarpone, 50 g di noci sgusciate, 1 mazzetto di erba cipollina, zafferano q.b., sale q.b.
  • Per la salsa all’amatriciana: 1 cipolla bianca, 100 g di pancetta affumicata a cubetti, 1 peperone giallo, 250 g di pomodori pelati, olio extravergine di oliva q.b., sale q.b.

pdc1

Lessiamo le coste e a parte bolliamo il riso in acqua salata e colorata con la barbabietola frullata con un goccio di acqua. Iniziamo dal sushi verde, sopra ad uno strato di pellicola trasparente mettiamo le foglie delle coste sbollentate, sopra mettiamo il riso, poi una striscia di formaggio spalmabile ed infine un parallelepipedo di prosciutto. Chiudiamo la pellicola formando un rotolo e facciamo riposare in frigorifero per un’ora. Per il sushi rosa sopra alla pellicola trasparente mettiamo le fette di mortadella, stendiamo sopra  il riso (stavolta bollito in acqua leggermente salata e colorata con lo zafferano), una striscia di gorgonzola al mascarpone, i fili di erba cipollina e le noci tritate grossolanamente, chiudiamo la pellicola formando un rotolo e facciamo riposare in frigorifero per un’ora.

pdc2

Facciamo la salsa scaldando in una padela un goccio di olio,uniamo la cipolla tagliata a julienne, il peperone tagliato a tocchetti e la pancetta. Facciamo soffriggere tutto e quindi uniamo i pomodori pelati, un pizzico di sale e cuociamo per circa 20 minuti, poi frulliamo ad immersione ottenendo la salsa. Togliamo la pellicola dai rotoli, li tagliamo a bocconcini e li serviamo con la salsa all’amatriciana. Buon appetito.

pdc3

Antonella raggiunge il maestro in cucina di oggi, Marco Bianchi, che ci insegna a confezionare una ricetta genuina e salutare, per la sua rubrica dedicata alla cucina della salute, che spesso vede protagonisti dei piatti vegetariani. Marco propone la frittata senza uova con cavolo cappuccio e cipolle caramellate.

Ingredienti:

  • Per la frittata: 200 g di farina di ceci, 1 cipolla bianca, 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva, curry q.b., sale e pepe q.b., 400 ml di acqua tiepida.
  • Inoltre: ½ cavolo cappuccio viola, 2 cipolle bianche, 2 cucchiai di miele, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 2 cucchiai di aceto balsamico.

pdc1

Amalgamiamo, con una frusta o col frulllatore ad immersione, la farina di ceci con l’olio extra vergine e l’acqua tiepida fino ad ottenere una pastella liquida e omogenea, aggiungiamo la cipolla tritata, il curry, saliamo e pepiamo. Cuociamo il composto in una padella antiaderente molto calda e leggermente oliata a fiamma medio/bassa per circa 10 minuti per ciascun lato.

pdc2

Tagliamo a pezzetti  le altre cipolle e le facciamo caramellare in una padella antiaderente con l’olio e il miele fino a quando risultano ben dorate. Tagliamo il cavolo cappuccio a julienne. Serviamo la frittata con sopra  le cipolle caramellate e con un’insalatina di cavolo cappuccio condito con un filo d’olio e di aceto balsamico. Buon appetito.

pdc3

Lotteria Italia: vincono 10mila euro i biglietti:

  • C 059764
  • B 268565 – Raddoppia la vincita

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter